La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

Solidarietà al Prefetto di Napoli ed alla sua segretaria

Antonio Musolino

Piena solidarietà al Prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino a cui è stata spedita una busta esplosiva, e solidarietà anche alla sua segretaria che è stata ferita dallo scoppio avvenuto all'apertura della busta.

Il prefetto Musolino è uno dei più competenti ed attivi servitori dello Stato nell'azione di contrasto alle organizzazioni mafiose ed ai loro affari con pubbliche amministrazioni e imprese. Lo ha dimostrato quando era a Reggio Calabria e quando era a Genova, nonché a Napoli sin dai primi giorni del suo insediamento, quando promosse, nell'immediatezza, una misura interdittiva per l'impresa legata alle cosche mafiose che si era vista aggiudicare appalti pubblici nel savonese dall'ARTE (già IACP - Istitutito Autonomo Case Popolari, storicamente in affari con esponenti della 'ndrangheta, certamente nell'ambito delle province di Savona e Imperia)...

I tentativi di colpire il Prefetto Musolino si ripetono da tempo, già da quando era a Reggio Calabria. I segnali in questa direzione si erano confermati anche quando era Prefetto a Genova dove ha dato impulso a diverse iniziative preventive per il contrasto alle mafie (ed in particolare alle imprese mafiose) e dove, con forti ed evidenti resistenze da parte della Regione e degli Enti Locali, ha perseguito la stazione unica appaltante. Proprio quando era impegnato su questo fronte a Genova scattò una vera e propria trappola volta a delegittimarlo, attribendo a lui lo scandalo del cosiddetto "bagno d'oro" di cui non aveva alcuna responsabilità, in quanto tale intervento venne promosso dal Provveditorato ai Lavori Pubblici e vide impulso dall'ex Prefetto Giuseppe ROMANO (quello che la mafia non la vedeva e, quindi, non la affrontava)... quello stesso Prefetto ROMANO che chiamò ad operare, nella veste di Commissario per la bonifica dell'ex Acna di Cengio, la ECO-GE dei MAMONE, che lì continuavano ad operare anche a seguito dell'interdizione atipica antimafia promossa all'ECO-GE dei MAMONE proprio dal prefetto Musolino.

Stampa Email

presto attivo il

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento