La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

La Presidente della Provincia di Reggio Emilia prima nega poi schizza sulla mafia

Sonia Masini, presidente Provincia Reggio Emilia, aggredisce chi ricordano che lei negava...
[A SEGUITO LE ALTRE IMMAGINI ED I LINK AI VIDEO]


Lo avevamo detto il rischio alla manifestazione a Reggio Emilia contro le mafie di oggi pomeriggio rischiava di essere non la "sveglia" ma l'occasione dell'ipocrisia antimafia, ormai dilagante tra politica e cosiddetta "società civile".

La presidente della Provincia di Reggio Emilia, Sonia Masini, era sino a qualche settimane fa nella fitta schiera di coloro che, colpevolmente, dichiaravano che la mafia a Reggio Emilia non c'era. La signora dichiarava che non esistono dati che dicano che a Reggio Emilia vi si collusione, omertà e mafia.

Oggi era in prima fila al corteo "antimafia" ed è stata preda di una crisi isterica quando ha visto un cartello dei ragazzi del Meetup di Reggio Emilia che ricordava il suo "nagazionismo". E' andata su tutte le furie ed ha stracciato il cartello...


Ha anche dichiarato che a Reggio Emilia non ci sono collusi. Su questo ha ragione: non ci sono collusi, ci sono complici nel settore economico, politico ed amministrativo, altrimenti le società dei mafiosi non avrebbero licenze, concessioni, appalti e subappalti.

Come avevamo detto nella nota stampa di questa mattina "Mafie a Reggio Emilia, suona la sveglia o la solita ipocrisia?" il problema dall'Emilia Romagna e delle altre regioni del centro-nord Italia non è dichiarasi o meno contro la mafia ma colpire quel legame tra mafia, l'economia, la politica e le pubbliche amministrazioni (ivi comprese le società partecipate).

Infatti la mafia può radicarsi e operare se trova una porta aperta, ed in Emilia Romagna ha trovato il portone spalancato da una politica ed economia spregiudicate che non disdegnava l'arrivo delle ricchezze mafiose, non badando all'odore di quei soldi.

Ed allora è evidente che le Pubbliche Amministrazioni, tra cui quindi anche la Provincia di Reggio Emilia, hanno pesanti responsabilità politiche... E la signora Masini, quindi, se deve prendersela con qualcuno guardi lì e non in chi indica il problema!

In Emilia Romagna non si è abituati ad avere persone che indicano il problema senza ipocrisie... E' finito il tempo della lotta alla mafia ipocrita dagli slogan altisonanti o di associazioni di massa prigioniere del compromesso delle sponsorizzazioni di quelle cooperative e Istituzioni che poi sono le stesse che danno lavoro alle società di mafia ed usano la cosiddetta "antimafia" sociale come un paravento.










IL CARTELLO DICEVA: "A REGGIO NIENTE MAFIA, VERO SONIA?"

IL VIDEO DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI REGGIO EMILIA
SU QUANTO ACCADUTO IN PIAZZA OGGI
CLICCA QUI

Qui invece il video dell'intervento pubblico in cui la Sonia Masini,
il 22 febbraio 2009, diceva che a Reggio Emilia era tutto tranquillo
e che sbaglia chi dice che invece la mafia c'è e chi lo dice
crea sfiducia e illazioni non supportate dai fatti...
clicca qui

Stampa Email

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento