La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

E "Via col Vento"... si finisce dentro!

Operazione Il primo dato è che a Savona - in uno dei nuovi impianti eolici che tanto piacciono a destra e sinistra (tanto da poter dire che la Regione fa carte false per farli costruire) e che pure vede alcuni "ambientalisti" in prima linea tra gli sponsor - alla presentazione del Parco Eolico della Valbormida, mancherà il presidente dell'ANEV (Associazione Italiana Energia del Vento che collabora al "lieto" evento), Oreste Vigorito... infatti lo hanno arrestato!
Noi di questa storia avevamo iniziato a parlare, ricordate "Quando a Mafiopoli scoprono l'eolico"? Ebbene ora è scattata l'operazione "Via col Vento" della Guardia di Finanza. L'accusa è quella di associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Sotto sequestro 7 parchi eolici, nove società campane, 11 denunciati e 4 arresti ordinati dalla Procura di Avellino...


Con il Vigorito - 63enne di Ercolano- sono stati arrestati anche Vito Nicastri - 53enne di Alcamo in provincia di Trapani-, già coinvolto nell'inchiesta sull'eolico in Sicilia; Ferdinando Renzulli - 43enne di Avellino - e Vincenzo Dongarrà - 47 enne di Enna. Nell'inchiesta le false certificazioni utilizzate per ottenere i contributi pubblici in favore dei produttori di energia eolica. Le società coinvolte sono 12, 9 in Campania e 3 in Sicilia). I contributi pubblici (che in Italia per questo settore sono i più alti d'Europa!).

Rinnovando l'invito a visitare e documentarsi sul sito "Via dal Vento" , si pubblica di seguito il comunicato del Co­mi­ta­to Na­zio­na­le del Pae­sag­gio:

ALTRO CHE PRE­SI­DEN­TE DEL BE­NE­VEN­TO CAL­CIO:
E' STATO IN­CRI­MI­NA­TO L'UOMO SIM­BO­LO DELLO SVI­LUP­PO E DELL'IN­VA­SIO­NE EO­LI­CA IN I­TA­LIA


Eo­li­co: sov­ven­zio­ni più alte d'Eu­ro­pa. Prez­zo ge­ne­ro­so dei cer­ti­fi­ca­ti verdi. Così in I­ta­lia le cen­tra­li eo­li­che sono di­ven­ta­te un "af­fa­re" che at­trae gran­di a­zien­de in­ter­na­zio­na­li. Ma anche la cri­mi­na­li­tà.
Lo di­ce­va Marco Lillo sull'E­spres­so del 16 a­pri­le 2008. Lo dice Sgar­bi in Si­ci­lia ed ora ha bi­so­gno della scor­ta. Lo dice da anni il Co­mi­ta­to Na­zio­na­le del Pae­sag­gio par­lan­do di un "gran­de in­gan­no" che ha por­ta­to l'I­ta­lia a in­ve­sti­re ir­re­cu­pe­ra­bi­li mi­liar­di di euro nell'unica fonte rin­no­va­bi­le che non è a­dat­ta al no­stro paese. Che for­ni­sce ri­sul­ta­ti ir­ri­so­ri e che di­strug­ge il bene più pre­zio­so del pa­tri­mo­nio co­mu­ne del paese, il pae­sag­gio e i beni na­tu­ra­li.
La no­ti­zia dell'ar­re­sto dell'Av­vo­ca­to O­re­ste Vi­go­ri­to, fon­da­to­re della IVPC, ven­du­ta alla IP per 1 mi­liar­do e 830 mi­lio­ni di euro, Pre­si­den­te dell'ANEV (As­so­cia­zio­ne Na­zio­na­le E­ner­gia del Vento) rie­let­to all'u­na­ni­mi­tà il 18 a­pri­le 2008 do­vreb­be se­gna­re ora un rie­sa­me ed un ri­pen­sa­men­to di tutte le de­ci­sio­ni po­li­ti­che che hanno ac­com­pa­gna­to la i­nu­ti­le a­sce­sa delle torri eo­li­che a pro­ta­go­ni­ste della ri­vo­lu­zio­ne verde.

 

 

Tags: Liguria, calabria, inchiesta, Guardia di Finanza, campania, sicilia, eolico, nicastri, via col vento, avellino, vigorito, anev, ivpc, vito nicastri, Vincenzo Dongarrà, Ferdinando Renzulli

Stampa Email

presto attivo il

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento