La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

Gli STRANGIO-NIRTA vorrebbero intimidire? Minacciano? Si arrendano che è meglio!

Sono proprio luntruni e nulla di più. Cercano ancora (inutilmente) di fare paura. Non hanno ancora capito che non possono nulla contro quanti, con dignità e coscienza, non intendono piegarsi alla loro prepotenza e minaccia. Lo capiranno. Lo faremo capire loro, ancora una volta, rispondendogli e ponendo sotto gli occhi di tutti che questa feccia di San Luca, come gli STRANGIO-NIRTA, sono dei NESSUNO. Sono privi di qualsivoglia potere di intimidazione perché solo chi si piega e gli concede spazio può essere soggiogato, chi li disprezza e li combatte non lo possono piegare.

Sono proprio tonti. Ma tanto tonti. Non vogliono proprio capire che più fanno gli spavaldi, cercando di intimidire, e più gli dimostriamo che loro sono niente. Privi di capacità di intimidazione. Feccia e basta. Privi di potere, quanto sono privi, inconfutabilmente, di onore e dignità.

Abbiamo provato a spiegarlo, con parole semplici. Ma non ce la fanno, non ci arrivano. E tornano alla carica con una "preghiera" che ha il sapore evidente della minaccia...

Non avevano preso bene la nostra imbasciata (e ne abbiamo dato conto qui, quando tentando di risponderci hanno dato di matto, con i loro cumpari), così come abbiamo raccontato della missiva che ci è stato inviato dall'account facebook del “Giovanni STRANGIO” (vedi qui). Abbiamo risposto per le rime, come si doveva. Dopo quest'ultima risposta netta, rivolta anche alla Carolina STRANGIO, per quella sua vergognosa intervista concessagli da SKY-TG24, chi di quella famiglia di vermi 'ndranghetisti, vergogna e disonore della Calabria, gestisce il profilo dell'ergastolano al 41 bis Giovanni STRANGIO, ha “bloccato” la possibilità di vedere quel profilo al Presidente della Casa della Legalità. Nessun problema, altri lo possono leggere. E leggendo si è trovata oggi pubblicata una sorta di “preghiera” che appare chiaramente come una minaccia, come un ordine a qualcuno di agire e colpire chi loro ritengono stia infangando e perseguitando l'assassino responsabile della Strage di Duisburg, alias il Giovanni STRANGIO.

I mafiosi, anche gli 'ndranghetisti, usano la religione, la fede, per i propri fini. E' già stato verificato che i testi biblici vengono usati per comunicare in codice. Questo è uno di questi casi, a quanto pare. Un ennesimo. 

Se già avevamo inviato – come annunciato – denuncia alle competenti Autorità per quanto avvenuto i primi giorni di dicembre, questo pomeriggio abbiamo proceduto ad integrare la nostra denuncia, segnalando questa “preghiera” (di seguito riportata)...

Se ne facciano una ragione: non gli daremo tregua! Siamo in campo aperto ed in campo aperto gli ribadiamo che lo Stato non si piega e nemmeno noi. Anche la feccia di San Luca può essere spazzata definitivamente, senza sconti!


Stampa Email

presto attivo il

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento