La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

CARIOCA | Affari, rapporti e complicità 5 - Appendice | Prostituzione, Magistratura e Stendardo

Dall'informativa "PAFIMO" della Squadra Mobile di Savona 

Appendice

Nel corso della lunga attività investigativa sono emerse altre situazioni e persone per le quali si trasmettono gli elementi raccolti per le valutazioni che codesta A.G. riterrà opportune:

1. PROSTITUZIONE
2. RIFERIMENTI A PRESUNTI CONTATTI CON LA PROCURA DI GENOVA 
3. L'EX PROCURATORE RUSSO
4. STENDARDO-MARSALA

Già dalle prime conversazioni intercettate sull’utenza mobile utilizzata da Antonio Fameli è emerso un altro aspetto dell’indagato: infatti, da subito traspare il suo piacere a procurare compagnia femminile a persone che  rivestono un ruolo o una funzione da lui ritenuta di una certa importanza, cercando così di conquistarsi la loro benevolenza che potrebbe tornargli utile o, comunque, procurargli un vantaggio.

Per realizzare gli incontri Antonio Fameli si è servito di alcune donne: in particolare, è stato monitorato un incontro tra l’avvocato Giovanni Ricco e Dyane Corsino, una giovane donna che all’occorrenza si è offerta di assicurare la propria compagnia dietro compenso, probabilmente, elargito dallo stesso Fameli.

In una circostanza, Antonio chiede a Dyane di venire a Loano con una amica in quanto aspetta persone importanti da Genova ed addirittura accenna al Procuratore di Genova.

In realtà l’unico incontro che poi si è realizzato è stato quello già menzionato tra Dyane e Giovanni Ricco.

Dal servizio di intercettazione telefonica emerge quanto segue.
 

PROG. 1351                           DATA 02/11/2010                 ORA 17.55.03

SINTESI Dayne Corsini chiama Antonio lui gli dice che si trova in Brasile.

 

Fameli inizia una trattativa al fine di vendere un’abitazione ad una donna che gestisce una casa d’appuntamenti. 


PROG. 1399                           DATA 16/04/2011                 ORA 12.09.48

SINTESI Antonio chiede a Caterina se può mandarle la cliente Francesca di Albenga. Poi l'interlocutrice gli passa al telefono Rita (figlia di Fameli) e con lei  Antonio  continua la conversazione incentrata su questa cliente di nome  Francesca di Albenga, Antonio le spiega chi è che adesso lavora presso una casa di appuntamenti ad Albenga e dice che la signora che ha una casa di appuntamenti ad Albenga la vuole aprire pure a Loano e cerca un'alloggio con due o tre camere, Antonio gli ha detto che ce l'ha per 150 mila Euro, Rita gli dice che anche se lo prendono poi vanno i vigili e lo fanno chiudere, Antonio dice che loro non farebbereo proprio una casa di appuntamento ma affitterebbero le camere. Antonio dice di pensarci loro perchè questi stanno chiamando che questi farebbero tipo bad and brekfast e loro intanto farebbero un atto notarile e basta. Rita è dubbiosa e chiede chi è questa che compra e Antonio dice che è una signora che fà la "magnaccia" che fà un mucchio di soldi e Rita dice che però contanti non ne vuole e Antonio gli dice che pagherebbero con assegno al compromesso. Dalla conversazione si evince che Fameli Antonio è pienamente consapevole di vendere un'alloggio ad una donna dedita allo sfruttamento della prostituzione, anzi pone l'attenzione sulla sovibilità della donna proprio in rapporto alla sua attività che ritiene lucrosa.


PROG. 1445                           DATA 14/11/2010                 ORA 17.49.07

SINTESI Dayana chiama Antonio e gli chiede dove si trova. Antonio risponde che si trova in Brasile e che tornerà per fine mese. La donna si congeda dicendo che allora si vedranno a fine mese.

 
PROG. 1499                           DATA 23/11/2010                 ORA 17.49.13 

SINTESI Dayane con Antonio, convenevoli, la donna gli dice di essere arrivata  a Loano, si accordano per risentirsi dopodomani.

PROG. 1551                           DATA 26/11/2010                 ORA 09.16.54      

SINTESI Dayane con Antonio, le dice che lei arriva a Loano per le 11.00. cheidendo a che ora possono incontrarsi, Antonio le dice che si vedono nel pomeriggio, fissano l'appuntamento alle ore 14.30.

 

PROG. 1558                           DATA 26/11/2010                 ORA 13.27.01      

SINTESI Dyane con Antonio, gli chiede quando può andare da lui, concordano di vedersi alle ore 15.30 - 16.00 

 
PROG. 1636                           DATA 29/11/2010                 ORA 10.25.59    

SINTESI Antonio chiama lo studio dell'avvocato Ricco. Antonio chiede all'avvocato se hanno iscritto la pratica per vedere se ci sono degli indagati lui può andare a vedere. L'avvocato gli dice che non conviene. Al termine della telefonata Antonio gli dice che c'è "una bella pucciarda", l'avvocato dice che ne parlano. Antonio gli dice che si vedono a cena (si riferiscono ad una donna disponibile).

Progressivo: 1695      Data: 30/11/2010     Ora: 20.52.32      

Telefono Intercettato: ….                   in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore: ….                  in uso a: Dyane CORSINI

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Dyane : pronto...
Antonio : si?...
Dyane :  ... ciao son Dyana..
Antonio :  wheilla, allora, come va? ...
Dyane : .. eh, tutto bene, son venuta qui che sto fino a .. lunedì no? ...
Antonio : eh ...
Dyane : ... e mi chiedevo se domani ci potevamo vedere ...
Antonio : ... e io sono qui, sono qui domani ...  nel pomeriggio, perchè di mattina sono a Savona...
Dyane :  ok, verso che ora?
Antonio : ... e alle tre e le quattro va ....
Dyane : ... va bene, allora io magari vengo verso le quattro? ...
Antonio :  ... si, si va bene dai ...
Dyane :  ok ... nell'ufficio?

 
Progressivo: 1698     Data: 30/11/2010     Ora: 21.05.41     

Telefono Intercettato: …                    in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore:                  in uso a: Dyane CORSINI

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Dyane : pronto?
Antonio : Dyana, quanto, quanto ti fermi tu quando vieni?
Dyane : ... eh per un po di giorni ...
Antonio : allora dopodomani sera non prendere non prendere appuntamenti che andiamo a cena! ...
Dyane : ok, va bene ..
Antonio :  ... con una persona importante! ...
Dyane : ok! ...
Antonio : ascolta ce la hai un amica tu, perchè è una persona importantissima di Genova , ce la hai un amica per dopodomani? ...
Dyane : si, si ...
Antonio : perchè io voglio venire io , sta persona solo tu e un altra ... ce l'hai una bella amica? ...
Dyane :  si è una bella ragazza! ...
Antonio : va bene, allora dopodomani che è,  dunque , domani è mercoledì, gio, ... eh si, giovedì andiamo a mangiare la alla sera! ...
Dyane :  ok ... va bene...
Antonio :  ... ti faccio un regalo che è la fine del mondo ... però porta una bella ragazza eh! ...
Dyane : si, non ti preoccupare ...
Antonio : va bene
Dyane : ok ... ciao, ciao, ciao.

 
Giovanni Ricco si informa sulle qualità delle donne che dovranno incontrare anche se poi l’incontro avverrà soltanto tra lui e Dyane Corsino.


Progressivo: 1701  Data: 30/11/2010     Ora: 21.20.40     

Telefono Intercettato: …                   in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore: …                  in uso a: Giovanni RICCO

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : pronto?
Giovanni : si Fameli, sono io, scusi, mi, volevo chiedergli, ma quelle due cose, sono italiane?
Antonio  : come?
Giovanni : sono italiane? quelle due cose? ..
Antonio  :  si, cento per cento, si, si ...
Giovanni :  ah, peccato, perchè di solito sono del ...
Antonio  : no, no, ... no, no, no, no, eh ... giusto è una cosa buonissima! ...
Giovanni : ok bon...
Antonio  : ah ...
Giovanni :  perfetto, allora a giovedì ...
Antonio  : va bene...
Giovanni :  arrivederci, buona serata.


Progressivo: 1720     Data: 01/12/2010     Ora: 15.38.02     

Telefono Intercettato: …                     in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore: …                  in uso a: Dyane CORSINI

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Dyane : pronto
Antonio : eccomi qua, come stai?
Dyane : ah bene, bene, te? ...
Antonio : ... dove sei? ...
Dyane : eh sono un attimo in giro ....
Antonio : ... con la tua amica? ...
Dyane : no ...
Antonio : chiamala un po, ci vediamo a casa nostra, stasera dai ...
Dyane :  ok dai va bene ...
Antonio : tu la chiami stasera la (inc) a che ora pensi che ci vediamo, dopodomani, andiamo a cena tutti e quattro con il , questo procuratore di Savona, di Genova si ...
Dyane : c'è
Antonio : domani andiamo, però portala stasera un attimo, voglio vederla io dai
Dyane : eh ok ... ti chiamo allora!
Antonio :                  mah e io dalle sette in poi sono qui al Casinò ...
Dyane : ok va bene allora passo li! ... ok ...
Antonio : ... aspetta, però vieni con fica! ..
Dyane :  si, si vengo si .. ciao, ciao.


Antonio spiega alla donna come si deve vestire per l’incontro e cosa dovrà dire di se stessa.


Progressivo: 1754       Data: 02/12/2010     Ora: 12.20.57     

Telefono Intercettato: …                    in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore: ….                 in uso a: Dyane CORSINI

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio : pronto?
Dyane : pronto, son Dyana, è il mio nuovo numero questo qua!
Antonio : hai, hai ..hai per staser ... ah si , aspetta che me lo segno va , mannaia ... tu cambi sempre cambi ....
Dyane : (ride ) ...
Antonio : e che io non son capace, (inc) che numero è? ...
Dyane :  allora, 340 ....
Antonio : ...3 ...4...0...? ...
Dyane : 14 ...
Antonio :  14...?
Dyane : 04 ...
Antonio : ...0 ... 4 ...
Dyane : oddio non mi ricordo ....
Antonio : haia ...
Dyane :  ... aspetta, aspetta ... che cè l'ho qua eh! ... allora ... ti volevo dire no? ...
Antonio : eh ...
Dyane : ... che sta mia amica non c'è! ...
Antonio : hai, hai  hai ...
Dyane : io ci sarei stasera ... eh! ...
Antonio :  o Madonna mia .... e beh, ci vediamo stasera allora va ...
Dyane : a che ora devo venire? , aspetta che ti dico, ti finisco di dire il numero ...
Antonio :  eh ... 3601404
Dyane : allora : 3 ..4 ..0 .. 14 ...04 ... 551...
Antonio : 5...5...1....  aspetta un momentino però ... aspetta un momentino, aspetta un momentino che ...
Dyane :  si ...
Antonio : che qui non sento niente ... allora, vieni tu stasera, no? ...
Dyane :  si, a che ora?
Antonio : ... sulle sei, sei e mezza, però  ti raccomando, no come ieri sera vestita che sembri capisci a me una bambina, una bella ... un bel vestito elegante, che si veda un po il seno, appena appena  ...
Dyane : ok ...
Antonio : eh ...
Dyane :  si, si, so io come vestirmi ...
Antonio :  ... no che si vede, che si vede tanto tanto il seno, appena appena.... vedi che io, che tu fai fai l'università a Torino eh! ...
Dyane : va bene, ok ...
Antonio : tu sei , tu sei una ragazza che fa l'università a Torino, lui te lo presento, e dopo ve ne andate via a mangiare ...
Dyane : .. va bene ok ...
Antonio : ascolta ti raccomando  un bel vestito eh, non tanto, non tanto vistoso, tanto in minigonna, normale! ...
Dyane : va bene, va bene ...
Antonio : .. che si veda un po il seno e basta .... ah! ...
Dyane : ok, allora ci vediamo ... per le sei , sei e mezzo ok
Antonio : va bene ciao, ciao
Dyane : ciao, ciao. 

Progressivo: 1764    Data: 02/12/2010     Ora: 17.13.50     

Telefono Intercettato: ….                   in uso a: Antonio 435 Wind
Telefono Interlocutore:….                         in uso a: RICCO Giovanni

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

donna  : pronto?
RICCO : pronto buona sera sono Giovanni Ricco il signor Fameli?
donna : si avvocato, qui le passo
RICCO : grazie, buona sera signora
Antonio : Avvocato!
RICCO : Signor Fameli!...eheee.....volevo sapere se era andato a Savona a fare quella richiesta del (-)
Antonio : si, che l'ho fatto, l'ho fatto
RICCO : non ha avuto ancora risposta?
Antonio : domani, domani vedo un pochettino domani
RICCO : va bene..ehee...e poi se aveva sentito Rossello
Antonio : ma lei non viene stasera?
RICCO : no, se lei...non ho saputo più niente ma se lei vuole si
Antonio : si!! e quella lì stasera viene
RICCO : ok, allora ci vediamo più tardi, a che ora?
Antonio : quando vuole lei dai...
RICCO : d'accordo allora tra un pò parto..ci vediamo (-) saluto


PROG. 1765                           DATA 02/12/2010                 ORA 18.04.26     

SINTESI Dayane chiede di Antonio, avvisa che lei tra dieci minuti era lì, Antonio le dice che si deve vedere prima con l'avvocato Ricco che viene anche lui, ma deve parlare prima con lui, Dayane gli chiede dove si devono vedere allora Antonio le dice al Casinò.

Al telefono risponde Clara che passa la comunicazione ad Antonio

FAMELI Antonio : pronto
Dyane : pronto io 10 minuti e sono lì eh!
FAMELI Antonio : si e sta arrivando l'avvocato RICCO, perché poi dopo.. poi dopo vuole parlare con me anche
Dyane : ok quindi per che ora vengo?
FAMELI Antonio : ma fra mezz'ora.. fra un mezz'ora e c'é l'avvocato RICCO.. arriva, sta arrivando
Dyane : dov'é che ci dobbiamo vedere? sotto.. sotto al portone?
FAMELI Antonio : al casinò al casinò
Dyane : ok va bene ciao ciao


PROG. 1774                           DATA 02/12/2010                 ORA 19.15.02    

SINTESI L'avvocato Ricco chiama Fameli e gli dice che si trova davanti il portone di casa ma è chiuso. Fameli dice di trovarsi al Casinò. L'interlocutore risponde che scende subito. 


PROG. 1783                           DATA 02/12/2010                 ORA 20.45.45      

SINTESI L'avvocato chiama Fameli e gli riferisce che hanno finito di mangiare e vorrebbe fermarsi lì a dormire. Fameli gli chiede se vuole un appartamento e lui conferma. Si vedono dalla discoteca.


Progressivo: 1805     Data: 03/12/2010     Ora: 08.01.06     

Telefono Intercettato: …                   in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore:                 in uso a: Giovanni RICCO

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio : pronto ...
Giovanni :  Signor Fameli ...
Antonio :  Avvocato ...si ...
Giovanni :  la disturbo? ...
Antonio : nessun disturbo ...
Giovanni : senta, io poi ieri sono andato via perchè ... avevo un po da fare oggi ... poi c'era tutto sto freddo ... e quindi ...
Antonio : eh ...
Giovanni :  ... e le chiavi le ho lasciate alla tizia che e gliele da....volevo dirgli un altra cosa... aspetti ...
Antonio : si ...
Giovanni : ... eh però senza dire che l'ho detto io ... he, perchè poi mi dispiace  e Rossello che è stata una persona che con me si è sempre comportata bene , ma ... lo stanno proprio trattando malissimo....

OMISSIS: il legale prosegue la telefonata con Antonio, parlando di un processo e si offre quale difensore di ROSSELLO a titolo gratuito per un ricorso in cassazione per una condanna avuta. Antonio gli dice che gli parlerà lui in mattinata.


Progressivo: 1810       Data: 03/12/2010     Ora: 08.49.51  

Telefono Intercettato: …                     in uso a: Antonio FAMELI
Telefono Interlocutore: …                  in uso a: Giovanni RICCO

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Giovanni : si pronto?
Antonio : Avvocato ...
Giovanni : signor Fameli ...
Antonio :  ...ma ieri sera c'era il condizionatore li, perchè non lo avete acceso ...
Giovanni : ... ma era  acceso, soltanto ... lo ha acceso la signora, soltanto che ... veniva ...  aria fredda ...
Antonio :  la (inc) su, su, sul caldo ....
Giovanni : ma io ho provato ma (ride)  sarà stato che non sono stato capace ... va beh, ma non c'è nessun problema, tanto stamattina ci avevo anche un po da lavorare, di, di ... poi mi ha fatto piacere tutto sommato di tornare indietro... ti ringrazio ...
Antonio : com'è andata? ... come è andata ...
Giovanni : eh ma bene, abbiamo fatto soltanto un giretto ... siamo andati a mangiare, poi son tornato indietro perchè ... e ...   a me non piace guidare di notte, quindi nel momento  ...
Antonio : (inc)
Giovanni : ... dico, a me non piace guidare di notte, quindi nel momento in cui ho deciso di tornare indietro, poi alle dieci sono partito  .... eh ...
Antonio : .... e con una donna così non ha fatto niente? ...
Giovanni : ... si .... va beh ma perchè è troppo ...  e tanto per cominciare a meno piacciono quelle ... persone un po ... in carne .... (ride) ... preferisco le persone magre ... e ...
Antonio : ... e le italiane niente da fare le italiane ....
Giovanni : eh , non mi dicono ...  evidentemente non mi dicono molto, poi si vede molto la differenza d'età .... forse con le straniere si vede meno, non lo so, comunque ...
Antonio : ... le trovo una marocchina a lei a , a domani va ! ...
Giovanni : ... ok, senta, e ... glielo dica allora a coso ... 

OMISSIS: L'Avvocato RICCO propone a FAMELI di dire a loro amico che lui è disposto ad assisterlo in un ricorso per  procedimento penale a titolo gratuito, Antonio dice che ci pensa lui che lo chiama e lo farà andare in ufficio per proporglielo.


PROG. 1814                           DATA 03/12/2010                 ORA 10.58.39  

SINTESI Dyane con Antonio, gli dice che deve consegnargli le chiavi dell'appartamento, Antonio le dice di essere a Savona in Tribunale e di  lasciarle pure in ufficio ad Antonietta.


PROG. 2177                           DATA 15/12/2010                 ORA 17.23.16      

SINTESI Antonio con Dyane, si vedono al Casinò.


PROG. 2184                           DATA 15/12/2010                 ORA 20.22.43      

SINTESI Dyane con Antonio. Dyane dice che la sua amica non c'è e Antonio la prega di vedere se ne trova un'altra. Dyane dice  che vede e Antonio dice  x domani sera.

TRASCRIZIONE

Antonio: FAMELI Antonio
Dyane: CORSINI Dyane

Dyane : pronto
Antonio : pronto
Dyane : pronto son Dyane l'ho sentita eh..
Antonio : si
Dyane : però mi ha detto che non c'è perchè lavora lei
Antonio : porco giuda.. non la trovi un'altra?
Dyane : e adesso vedo
Antonio : vedi un pò trovane un'altra và
Dyane : ok va bene
Antonio : domani sera voglio quattro ragazze quì voglio domani sera eh?
Dyane : ok
Antonio : ciao ciao
Dyane : ciao ciao

 
PROG. 2258                           DATA 18/12/2010                 ORA 17.13.00   

SINTESI Dyane con Antonio, lui gli chiede se non è più venuta dal casinò, lei risponde che è stata male e ha avuto un problema alle tonsille e ora stà un pò meglio, Antonio gli chiede se si vedono stasera e lei risponde che è a Torino e martedì è da sua nonna, Antonio gli chiede dove sarà la notte di natale e di santo Stefano che vuole che rimane con lui che è da solo di non prendere appuntamenti. dyane dice di si che va bene.


PROG. 2501                           DATA 24/12/2010                 ORA 13.10.17

SINTESI Antonio con avvocato Ricco, quest'ultimo gli fà gli auguri e Antonio gli chiede come è andata ieri, Ricco dice che è una ragazza moltio simpatica ma che a lui le ragazze in carne non gli piaccino tanto che preferisce quelle magre come Nadia, che hanno fatto un giro ed è molto simpatica. Si risentono quando rientra.

TRASCRIZIONE

Antonio: FAMELI Antonio
Ricco: avvocato RICCO Giovanni

Antonio  : pronto
Ricco : signor Fameli
Antonio  : avvocato
Ricco : (ride) niente volevo farle ancora i miei migliori auguri
Antonio  : grazie
Ricco : eee si diverta si rilassi eee
Antonio  : come è andata ieri sera? Come è andata ieri?
Ricco : ma beh è una ragazza molto simpatica.. lo devo dire.. però a me le ragazze un pò in carne non è che piacciono ijn modo eee .. io preferisco.. ho sempre preferito le ragazze magre.. tipo Nadia
Antonio  : ah
Ricco : si però è simpatica.. abbiamo fatto un giro poi in (inc.le).. eee.. si però molto simpatica ecco (inc.le)
Antonio  : (Inc.le)
Ricco : ehmm.. niente allora ci risentiamo mi saluti tanto Serafino eee
Antonio  : grazie grazie
Ricco : tanto lei rientra il 10 di gennaio no?
Antonio  : sei di gennaio siamo quì di ritorno al lavoro
Ricco : benissimo io intanto vedo un attimo se .. riesco a fissare allora un appuntamento con l'amministrativista tanto per sentirlo
Antonio  : va bene va bene avvocato
Ricco : e poi decidiamo
Antonio  : si
Ricco : daccordo stia bene arrivederci grazie stia bene signor Fameli
Antonio  : grazie grazie

 
PROG. 2550                           DATA 25/12/2010                 ORA 21.03.02      

SINTESI Antonio  lascia un messaggio a Dyane sulla segreteria telefonica e dice che vuole sapere se è partita o no che l'aspetta e gli vuole fare un bel regalo dandogli un pò di soldi, di richiamarlo.

TRASCRIZIONE

Antonio: FAMELI Antonio 

Antonio  : Dyana.. vorrei sapere se sei partita o no.. stasera ti aspetto.. guarda c'ho un regalo da farti che tu non ne hai l'idea.. ti voglio dare un bel regalo e un pò di soldi.. ti aspetto stasera dai chiamami per favore.

 
PROG. 4030                           DATA 04/02/2011                 ORA 23.48.31   

SINTESI Antonio con Ricco, il quale chiede se la ragazza sia una persona seria o no. Antonio gli consiglia di salire in casa da lei. Ricco chiede "lei c'ha qualche cosa oppure la devo..". Antonio ripete di andare a prendere il caffé e "tutto"

 

 

RIFERIMENTI A PRESUNTI CONTATTI CON LA PROCURA DI GENOVA

Nell’ambito di questa indagine sono stati fatti riferimenti al Procuratore della Repubblica Dott. Vincenzo Scolastico, prima in servizio a Savona e, successivamente, trasferitosi presso la DDA di Genova, con le funzioni di Procuratore Aggiunto. Il primo riferimento risale al 29 settembre 2010 quando nella telefonata contrassegnata dal progressivo n. 633 Fameli chiede all’avvocato Giovanni Ricco se ha incontrato “Scolastico”.

L'avvocato Giovanni Ricco chiama Antonio Famelii e gli dice che voleva passare a salutarlo. Fameli gli dice che sta facendo il vino. L'avvocato poi chiede di Fino e parlano di un possibile viaggio per andare a trovare Fino (Fameli Serafino che si trova in Brasile). I due poi parlano di sentenze e Procuratori. Poi Fameli chiede all'avvocato di SCOLASTICO  e l'avvocato risponde che lo vedrà l'indomani. A quel punto il legale cambia discorso parlando di lavoro.

In una telefonata successiva l’avvocato Ricco comunica a Fameli di aver preso un appuntamento con il Procuratore Vincenzo Scolastico di Genova.


PROG. 762                              DATA 06/10/2010                 ORA 20.06.46      

SINTESI L'avvocato Giovanni Ricco con studio a Genova chiama Antonio Fameli e gli dice che ha appuntamento venerdì con il Dott. SCOLASTICO per parlare di quello che ha scritto su di lui, la CASA della LEGALITA', e poi gli parla anche della sua questione. Poi Ricco gli chiede quando va in BRASILE  e Antonio risponde che va giù a Novembre, ma di non conoscere la data avendo acquistato un biglietto aperto. L'avvocato gli dice che aspetta di sapere da FINO "quando" perchè gli piacerebbe esserci anche lui.


L’interesse di Antonio Fameli ad incontrare il Dott. Scolastico si manifesta anche in una telefonata che intercorre tra l’indagato ed il Luogotenente Stendardo.

 
PROG. 1100           DATA 20/10/2010                ORA 17.16.41   

SINTESI Antonio con maresciallo STENDARDO, quest'ultimo gli chiede se è più andato da SCOLASTICO. Antonio dice di no e che allora ci va.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : pronto?
STENDARDO : son io
Antonio  : si! ... uhei ..
STENDARDO : una domanda? ... ma lei dopo che era tornato da lì .. dove .. dall'ultimo viaggio che ha fatto c'era andato da SCOLASTICO?
Antonio  : come??
STENDARDO : dall'ultimo viaggio che ha fatto .. quando è tornato .. quand'è? .. venti giorni fa trenta giorni fa? .. poi c'era andato a parlare con SCOLASTICO? ... perchè un giorno mi ha chiesto di lei, m'ha detto guardi..  adesso so che non c'è
Antonio  : no non sono più andato.. posso andare?
STENDARDO : e faccia.. gli dia uno squillo perché poi non mi ricordo se.. gli vuole ancora parlare..
Antonio  : no no per quello che é succe.. per quello che sta a succede la casa della legalità, non vorrei che io ci do disturbo a lui
STENDARDO : e no perché m'aveva chiesto di fargli sapere quando rientrava
Antonio  : ah l'ha chiesto? e adesso lunedì vado allora dai
STENDARDO : eh perché poi m'ero dimenticato e (-) napoletano invece sempre là é?
Antonio  : eh.. allora vado lunedì allora eh?
STENDARDO : no sto parlando sto dicendo..
Antonio  : si
STENDARDO : il marocchino sempre la sotto é?
Antonio  : si si si
STENDARDO : ma sta vendendo?
Antonio  : ah non so..
STENDARDO : ma il gi é frequentato?
Antonio  : io guarda lunedì 10.30-11.00 sono lì allora va..
STENDARDO : ah ok non può parlare.. va boh ok va.. 


Ancora discorrendo con l’avvocato Ricco si fa riferimento al Procuratore Scolastico.


PROG. 1147                           DATA 22/10/2010                 ORA 10.40.44     

SINTESI Antonio cerca del'Avvocato RICCO, la segretaria passa la telefonata al legale. Antonio dice all'avvocato d'aver letto  un articolo riguardante la Casa della Legalità dove è appersa la notizia che lui è un informatore del Dott. SCOLASTICO, attualmente trasferito dalla D.D.A  ad altro incarico  nel quale sarebbe riportato che lui andava da SCOLASTICO a fornire delle informazioni  e LANDOLFI e SCOLASTICO hanno fatto in modo che le cause di GULLACE venissero prescritte. il legale dice che dopo lo scarica da internet e verifica. Il Legale consiglia Antonio di formalizzare una denuncia a riguardo .


Fameli, decisamente preoccupato per le voci messe in giro secondo le quali lui sarebbe l’informatore del Dott. Scolastico, riferisce alla sua impiegata della  conversazione avuta con l’avvocato Ricco.


PROG. 1183                           DATA 23/10/2010                 ORA 18.16.45      

SINTESI Antonio chiama Maria Antonietta, la sua impiegata dell'Agenzia Immobiliare e le racconta della telefonata con l'avvocato Ricco. Durante la conversazione parla ancora del fatto che lui sarebbe stato indicato quale informatore di Scolastico.

 
Poi arriva la conferma da parte dell’avvocato Ricco di aver preso un appuntamento con il Procuratore Scolastico.


PROG. 1206                           DATA 25/10/2010                 ORA 12.58.50      

SINTESI L'avvocato Giovanni Ricco chiama Antonio Fameli per dirgli  che ha preso appuntamento con il Procuratore Scolastico per il giorno mercoledi 27 ottobre 2010. Il legale poi aggiunge di aver preparato "uno scritto" nel quale spiega i problemi che si stanno creando. Poi Fameli chiede se Scolastisco sia andato via, l'avvocato lo rassicura dicendo che gli ha parlato qualche giorno prima.


Ancora Stendardo contatta Fameli e quest’ultimo coglie l’occasione per chiedere nuovamente del Procuratore Scolastico.


PROG. 1208                           DATA 25/10/2010                 ORA 15.44.20

SINTESI Il Maresciallo dei Carabinieri Pier Luigi Stendardo chiama Antonio Fameli e gli chiede se l'arresto con la pistola lo deve fare si o no, Antonio gli dice che sta lavorando, poi gli chiede se Scolastico non è più alla DDA ma cade la linea.


PROG. 1209                           DATA 25/10/2010                 ORA 15.45.32      

SINTESI
Stendardo gli chiede nuovamente se l'arresto lo deve fare, Antonio gli risponde che deve solo vedere dove la tiene e che abita vicino ai Carabinieri di Loano, poi Antonio gli dice che ha letto sul sito della Casa della Legalità che Scolastico non è più alla DDA, Stendardo gli dice che secondo lui no e aggiunge che é in lista per Procuratore Capo, Antonio gli chiede se si informa perchè per lui è importante in quanto hanno toccato lui Landolfi, Scolastico, Stendardo gli dice che si informa e poi gli dirà qualcosa.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : Pronto?
Stendardo : eh...allora, st'arresto lo devo fare o no?
Antonio  : si, si, no.... sto lavorando...e....abita lì....ii...vicino ai Carabinieri di Loano, mo sto vedendo dove...dove  la tiene se no...come....se va lì non trova niente, ...(incomprensibile)...
Stendardo : appunto, devo andare a colpo sicuro, se no, è?
Antonio  : eh...per  forza!
Stendardo : va beh dai!
Antonio  : ...senti, ma SCOLASTICO è uscito sul sito della...la.la.Legalità...La Casa della Legalità che non è più alla...alla DDA?
Stendardo : ma, che sappia io, no! è in lista per Proicuratore Capo, mi sembra!
Antonio  : ah! lei legge il sito della DDA, oggi...stamattina, e..povero ragau.....
Stendardo : no....! ma lui dovrebbe andare, mi sa, a fare il Procuratore Capo, lui a Genova!
Antonio  : no.....! loro dicono che l'hanno...che l'hanno....che l'hanno mandato via dal Procuratore   del Proc...Procuratore della DDA!
Stendardo : ma nooo!
Antonio  : s' informa per favore grazie? è importante per me saperlo, perchè m'ha.....hanno toccato a me, a Scolastico, a Landolfi...
Stendardo : eh...okay, adesso mi informo,  va!
Antonio  : grazie, grazie. mi faccia sapere qualcosa, va?
Stendardo : eh...okay! 

 
PROG. 1210                           DATA 25/10/2010                 ORA 15.50.16 

TRASCRIZIONE INTEGRALE

.....Omissis..... Stendardo parla con qualcuno prima che l' interlocutore risponda al telefono

Antonio  : Pronto!
Stendardo : no....è una minchiata!
Antonio  : mannaggia!.....stardi così!...
Stendardo : ho parlato...ho parlato con lui adesso....(incomprensibile)...
Antonio  : cos'è...(incomprensibile)...
Stendardo :  ha detto che inizia...inizierà a fare denuncia perchè non va bene così!
Antonio  : ah...lui l' ha letto?
Stendardo : e...si,.si....a detto si, si lo so, a detto....e no....m'ha chiamato.... adesso ho parlato con FAMELI e... m'ha detto questa cosa qua!...però...
Antonio  : solo che c'è una cosa adesso, c'è una cosa che io c' ho un po' di paura, ieri è uscito no?
Stendardo : eh!
Antonio  : ...avant' ieri, dove parla male di..di...di...GULLACE a me non mi interessa un cazzo....parla male...
Stendardo : ....di quelli son...lei stia sempre distante da quella gente
Antonio  : ...si...si mi faccia dire che è importante per me quest' affare.....
Stendardo : eh!
Antonio  : ....adesso mi deve aiutare, anche lui!
Stendardo : eh!
Antonio  : parla male di tutto, ad un bel momento dice:...si è visto mai....questa parola qui dice, va....si è visto mai che un Boss come FAMELI ANTONIO andava spesso dal Procuratore della Repubblica a...a trovare SCOLASTICO e alcuni hanno chiesto, al Procu....a SCOLASTICO, perchè FAMELI andava lì e lui ha risposto che è un informatore; e no...
Stendardo : così..così c'è scritto?
Antonio  : così c'è scritto! mo' il mio avvocato...(inc)...l' avvocato RICCO ha preso l' appuntamento con GRANERO, da GRANERO...io c'ho paura adesso!
Stendardo : e beh certo, eh!
Antonio  : eh...
Stendardo : perchè un conto che lo sappiamo..cioè si sa informalmente, e un conto...gli addetti ai lavori, un conto che..che cazzo lo scrivono sui giornali, e questi han scritto così?
Antonio  : si! si! se vuoi ci mando una copia subito se vuole? ce l' ho qui!
Stendardo : ma questi son dei pezzi di merda! perchè poi se mett...se foss...allora mettiamo caso, no?
Antonio  : eh!
Stendardo : se una cosa è vera?
Antonio  : eh!
Stendardo : tu lo sai che fa l' informatore, quindi se fa l' informatore non potrebbe....non può essere, almeno a rigor di logica...
Antonio  : do...dov...dove si trova adesso lei?
Stendardo : io?...lei  c' ha l' indirizzo di posta elettronica mia?
Antonio  :  eh...ce l' ha la Maria Antonietta?
Stendardo : non lo so comunque è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Antonio  : adesso lei....ah!...lei è in Caserma adesso?
Stendardo : e no! son fuori ...son fuori in giro, però se me la mandi in posta elettronica, poi me la leggo.
Antonio  : è una cosa pazzesca, proprio a così dice...dice...poi..(inc)...non mi interessa parla di SCOLASTICO, di GULLACE, dopo dice...si è visto mai...
Stendardo : COMMENDATO', l' importante! COMMENDATO' oggi come oggi l' importante che lei da GULLACE da quella gente lì, prenda le distanze, perchè lei è una cosa  e loro sono un' altra!
Antonio  : si, si,...si...come infatti oggi hanno parlato dei GULLACE dei PALMAFOTI di Savona, dei BRUTTI', però il mio nome non l' hanno messo...
Stendardo : eh!
Antonio  : mi hanno messo l' altro giorno, parlavano dei GULLACE...ma vi..
Stendardo : eh!
Antonio  : per taccare a SCOLASTICO...
Stendardo : eh...
Antonio  : parlavano di SCOLASTICO, a un bel momento dicono: SCOLASTICO chi è? si è visto mai che un Boss, dice come FAMELI Antonio, andava a trovare....dice....a...non è che mi hanno collegato ai GULLACE....andava a trovare il Procuratore della Repubblica SCOLASTICO...e lui....a...qualcuno c' ha chiesto...e lui ha detto..che è un informatore, capisce?
Stendardo : uhm!
Antonio  : ce la mando subito, va?
Stendardo : eh!...me la...me la mandi...se è...mi fa chiamare Antonietta, gli dico....?se no me la manda per fax?...può scrivere così le....le dico...
Antonio  : no, no sono in macch...mo...mo chiamo vado da Antonietta la faccio firmare da Antonietta...
Stendardo : eh!...
Antonio  : perchè, per me è importante...perchè l' avvocato RICCO, mo' c' ha paura, dice: ma questo....
Stendardo : ma stiamo scherzando, vanno a scrivere ste cose qua?
Antonio  : eh? l' avvocato RICCO a preso un appuntamento con GRANERO, andrà da Granero...dice: guarda che qui...!
Stendardo : e no! perchè GRANERO, cioè a GRANERO , RICCO glielo deve dire: guardi che...FAMELI, da ultimo...negli ultimi 5-6 anni è venuto qua e il Dott. SCOLASTICO gli ha dato...l'ha dato come persona al...Maresciallo....al Luogotenete...sta qualifica... chi cazzo vuole lei...perchè è vero!....è la verità!
Antonio  : e senti un po? se io...mo io ci mando questo foglio, dopo lei...se vede...vede domani a GRANERO, non può parlarci anche lei, dice guardi...?
Stendardo : eh...per parlare con GRANERO ci vuole l' appuntamento! ...(ride)....
Antonio  : ah...si?
Stendardo : non è come SCOLASTICO!.... eh non è come SCOLASTICO!
Antonio  : e...dire...guardi che m'hanno bruciato...m'hanno bruciato una persona!
Stendardo : me lei...lei faccia...lei...no...no..io vad....e....va beh, lei mi mandi st' affare qua, va?
Antonio  : ma!...le mando questa qui si....si!
Stendardo : eh!
Antonio  : grazie.....
Stendardo : okay


PROG. 1260                           DATA 27/10/2010                 ORA 12.58.14      

SINTESI Avv. Giovanni Ricco chiama Antonio Fameli e gli dice che stamani ha depositato un seguito di esposto per quella questione, Antonio gli chiede se ha parlato con lui,(verosimilmente si riferisce al Procuratore di Savona Francantonio Granero) l'avv. gli risponde che ha parlato con un vice Commisario perchè lui non parla con nessuno. Poi l'avvocato gli dice che gli sembra di aver capito che il Procuratore vorrebbe parlare con lui per vedere se può avere delle informazioni sulla Camorra, Ndrangheta ecc.. Nella conversazione i due fanno riferimento a Scolastico e l'avvocato aggiunge che il Procuratore di Savona è dalla parte di quelli della Casa della Legalità perche credono che il Procuratore condivida le critiche mosse dalla Casa della Legalità a Scolastico ed altri.


PROG. 2421                           DATA 30/08/2011                 ORA 11.45.17      

SINTESI Antonio Fameli chiama Stendardo Pierluigi e gli parla di un Kebab sito verso Borghetto, sotto il locale gli dice: "lei va la con i cani e trova tutto. Lui fornisce Albenga, hanno il nascondiglio sotto...". Antonio aggiunge che questa notizia gli è stata data dal marito di Antonietta che anche lui spaccia. Poi i due chiariscono di quale posto si tratta. Stendardo dice che tanto quando va a fare il sopralluogo passa prima da lui. Poi Antonio chiede al militare se ha più sentito "quel maggiore". L'interlocutore risponde di non averlo più sentito. Fameli chiede a Pierluigi perchè non può chiamare Scolastico?. Stendardo risponde: "no, no......commendatò... lasci perdere". Poi aggiunge: "questi non vogliono....è inutile che se le va a cercare le rogne...."

 

 

L’EX PROCURATORE DI SAVONA MICHELE RUSSO

Durante i primi giorni del mese di dicembre 2010, emergono contatti tra Antonio Fameli e l’ex Procuratore della Repubblica di Savona  Dott. Michele RUSSO. Quest’ultimo contatta Fameli per atti relativi ad un procedimento non meglio chiarito e, nel contempo, chiede ripetutamenter l’aiuto dell’indagato anche per contattare l’avvocato Aschero di Albenga che, evidentemente, sarà parte del processo.


PROG. 1921                           DATA 07/12/2010                 ORA 11.45.32

SINTESI messaggio lasciato sul telefono di Antonio:" SIGNOR FAMELI SONO IL DOTT. RUSSO,LA CHIAMERO' PIU' TARDI GRAZIE"

 

PROG. 1928                           DATA 07/12/2010                 ORA 16.01.00      

SINTESI Antonio con dott. RUSSO, il quale dice che possono vedersi lunedì prossimo. Antonio dice che va benissimo e che é a sua disposizione. Russo dice che é lui a disposizione e che avviserà prima di venire. Fameli ribadisce di essere a sua disposizione eche prima non ha potuto rispondere perchè era in Brasile da suo figlio.

                 

Poi arriva il momento in cui Antonio Fameli si incontra con il Dott. Michele Russo a Loano presso il Casinò Royale.


PROG. 1957                           DATA 09/12/2010                 ORA 09.40.23      

TRASCRIZIONE INTEGRALE                                                                                                                                  

Antonio  :              Pronto!
Dott.Russo : Sono il Dott. RUSSO, Buon giorno signor FAMELI.
Antonio  : oh....dottore, si sono FAMELI, si!
Dott.Russo : sono....possiamo vederci domani, pom....
Antonio  : quando vuole lei, io sono qui a Loano!
Dott.Russo : eee...il numero 271, vero?
Antonio  : sì, Via Aurelia 271,si!
Dott.Russo : verso... quest'ora, no?...un pò più tardi?
Antonio  : verso quest'ora va bene dottore si, si!
Dott.Russo : sta sempre a casa, la vengo a trovare!
Antonio  : vuole che vengo io....vengo io se vuole a Torino?
Dott.Russo : no,no!  si...a  beh...poi magari più in là. Volevo chiederle, a parlato con l'avvocato ASCHERO, lei? lei....
Antonio  : no...no....non l' ho mai più visto l' avvocato ASCHERO, io.
Dott.Russo : ah, non è più...non è più cliente dell' avvocato ASCHERO?
Antonio  : sì!.....ma però non c' ho più nessuna causa, non l'ho mai piu visto.
Dott.Russo : allora domattina, verso le....11.00
Antonio  : vuole...vuole che...che lo chiamo io?
Dott.Russo : no! no! Ormai l' ho chiamato io...va bene, a domani verso le 11.00, d' accordo?
Antonio  : grazie, grazie, grazie!
Dott.Russo : molto gentile, arrivederci.

 
Fameli riferisce del contatto con il Dott. Russo all’avvocato Aschero.

PROG. 1963                           DATA 09/12/2010                 ORA 11.41.02   

SINTESI Antonio con Avvocato ASCHERO, al quale dice che l'ha chiamato RUSSO. cade la linea.


PROG. 1965                           DATA 09/12/2010                 ORA 11.42.17   

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Aschero: Pronto?
Antonio  : si, avvocato.
Aschero : ....sento malissimo, perchè sono nella zona di Asti, ogni tanto... mi salta il cellulare,  mi dica?
Antonio  : domani mattina alle 11.00, m'ha chiamato il Dott RUSSO che viene qui, vuole parlare con me e con lei.
Aschero : chi?chi?
Antonio  : Dott. RUSSO, il Procuratore della Repubblica!
Aschero : eh!...eh!  vuole parlare con noi due?
Antonio  : eh! domani dice che viene qui!
Aschero : a...a che ora?
Antonio  : alle 11.00, ce la fà lei?
Aschero : eee....lì dove?
Antonio  : e qui aaa....qui all'agenzia da me!
Aschero : d' accordo, per le 11.00?
Antonio  : e alle 11.00,  è qui, va!
Aschero : alle 11.00, ci vediamo lì da lei
Antonio  : grazie, grazie! grazie!
Aschero : saluto, a domani prego.


Il Dottor Russo disdice l’appuntamento.


PROG. 1983                           DATA 09/12/2010                 ORA 15.41.08  

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : Pronto!
Russo : Buona sera Signor FAMELI, sono di nuovo il Dott. Russo.
Antonio  : oh, dottore si, buona sera.
Russo : eh..eh...la disturbo, no!
Antonio  : no, nessun disturbo.
Russo : e solo per dirle che domani, purtroppo è capitato adesso...
Antonio  : ah!
Russo : ...mia moglie che....da alcuni mesi mia moglie sta male, soffre di coliche renali...
Antonio  : ahi...ahi...ahi!
Russo : lo sa cosa vuol dire?
Antonio  : eh, Cura la moglie, cura la moglie che è più importante di tutto!
Russo : ...(ride)...a questo punto....a questo punto mi sa di sì, perchè lei ha bisogno di uno che le faccia le punture, che sono io quello capace.
Antonio  : ....(incomprensibile)....
Russo : e...e, poi cos'è.... eventualmente se si aggrava qualcuno che la porti in Ospedale per cui domani non possiamo vederci, almeno io non posso venire giù, perchè son a Torino...
Antonio  : e va beh!....e io avevo chiamato l'avvocato ASCHERO anche, perchè veniva anche lui!
Russo : e...veniva anche lui?
Antonio  : si....domani alle 11.00 era qui, m'ha detto! io l'avevo chiamato, comunque....non importa, non importa, vediamo prima delle feste, dopo le feste, noi siamo a disposizione Procuratore!
Russo : si, si, lei quando....non torna in Brasile per ora, no?
Antonio  : no, no,no, no per adesso no, niente. Io parla con il dott....con l'Avvocato ASCHERO e quando lei vuole....ci vediamo.
Russo : ecco! ecco si metta daccordo con l'avvocato ASCHERO e lui sa di che si tratta, meglio di me...e....
Antonio  : si!
Russo : ...poi ci sentiamo prima di Nata....senz'altro prima di Natale verrò a trovarla
Antonio  : Molto bene dott. RUSSO!, molto bene!
Russo : Buone cose arrivederci
Antonio  : grazie, grazie, arrivederci.
 

Fameli incontra comunque l’avvocato Aschero.

 

PROG. 2018                           DATA 10/12/2010                 ORA 11.18.41

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : pronto!
Avv. Aschero : ...Commenda?
Antonio  : chi parla? oh!...avvocato!
Avv. Aschero : ...(incomprensibile)....no, sono ancora in Tribunale ad Albenga e ce n'avrò una mezz'oretta.
Antonio  : e io sono lì fra mezzora, va!
Avv. Aschero : okay?
Antonio  : grazie, grazie.
Avv. Aschero : arrivo, eh!...dopo....la satuto. 


Di fatto poi l’incontro tra Michele Russo, Antonio Fameli e l’avvocato Aschero avviene.

PROG. 2019                           DATA 10/12/2010                 ORA 11.31.59      

TRASCRIZIONE INTEGRALE

 .....( OMISSIS....Maria Antonietta, mentre sta telefonando, parla con qualcuno invitandolo a sedersi)....

Antonio  : Pronto?
Maria Antonietta : si antonio sono la Maria Antonietta, ciao.
Antonio  : si.
Maria Antonietta : ascolta c'è....il Dott. RUSSO, qui in ufficio.
Antonio  : dottore?
Maria Antonietta : RUSSO!
Antonio  : ah, è venuto?
Maria Antonietta : eh!
Antonio  : e mi diceva che non veniva, me lo passi, va.
Maria Antonietta : si,            

.......(OMISSIS..... poi Maria Antonietta, rivolgendosi al Dott. RUSSO, gli dice: "glielo passo un attimo")

Dott.Russo : ( ringrazia Maria Antonietta)...Buon giorno signor FAMELI.
Antonio  : Dottore, mi diceva che non veniva stamattina
Dott.Russo : si, ho capito! infatti mia moglie sta molto meglio e io.....ho....
Antonio  : ah, ecco!
Dott.Russo : con la macchina...son due ore e altre due ore a tornare, se lui può incontrarsi...se no...rimandiamo.
Antonio  : si, si, si....no,no, vengo! vengo! ..e sta arrivando anche l'avvocato ASCHERO.
Dott.Russo : ah, stava andando da ASCHERO?
Antonio  : no, no, sta arrivando lì, perchè m'ha chiamato!
Dott.Russo : allora, arriva anche lui, qui, adesso?
Antonio  : si, si, arriva lì!
Dott.Russo : allora aspetto qua, grazie.
Antonio  : grazie.grazie.


PROG. 2023                           DATA 10/12/2010                 ORA 12.20.32    

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio  : Pronto!
Avv.Aschero : Pronto, sono io...eh   
Antonio  : avvocato! è arrivato l'avvocato RUSSO, dopo....non è....è venuto eh!
Avv.Aschero : è venuto?....okay!
Antonio  : sì, è qui! ...coso...sì, sì.
Avv.Aschero : perfetto! perfetto!...
Antonio  : arriva?
Avv.Aschero : ...allora....e allora arrivo, dieci minuti...
Antonio  : dieci minuti arriva, va beh, grazie!
Avv.Aschero : un quarto d'ora sono lì,la saluto. 


L’avvocato Aschero conferma che sta arrivando, Fameli gli comunica che si vedono tutti giù nel Casinò Royale.


PROG. 2026                           DATA 10/12/2010                 ORA 13.08.43      

TRASCRIZIONE INTEGRALE

......(OMISSIS.....Voci di Antonio in sottofondo).....

avv.Aschero : sono in arrivo, perchè mi ha blocca....
Antonio  : avvocato...qui da noi l'aspettiamo.....
avv.Aschero : sono in arrivo tre minuti e sono lì.
Antonio  : e dov'è...dov'è adesso?
avv.Aschero : sono quasi a Loano
Antonio  : a Loano?
avv.Aschero : tra Borghetto e.... e no perchè mi hanno bloccato, perchè.....la

.....(Omissis.....si sente una terza persona nella conversazione che dice: Il Giudice Russo)...

Antonio  :... (Incomprensibile)....no...qui da noi la aspettiamo
avv.Aschero : no...sono verso....sono lì!

.....(Omissis.....si sente una terza persona nella conversazione che dice:c'è anche Russo)..

Antonio  :  avvocato...facciamo una cosa, a fianco sà che c'ho aperto quel...quel Casinò Royalle
Avv.Aschero : sì
Antonio :  ci vediamo lì sotto...(incomprensibile)....
Avv.Aschero :  va bene. va bene.
Antonio : a finco, lei non è mai venuto sotto?
Avv.Aschero : e... io no, eh!
Antonio : eilha! ...è due anni che non lo vedo io a lei, mo si deve ....(incomprensibile)...per altre cose.
Avv.Aschero : d'accordo, comunque ci vediamo, okay!...arr....arrivo!

 
Il Dott Russo richiama Fameli per ringraziarlo e gli chiede del geometra Marci da poter citare quale testimone. Nell’occasione precisa che si tratta di riunioni risalenti al 1989 e che appunto Marci se è ancora in buoni rapporti con Fameli può testimoniare per lui. Antonio Fameli dà assicurazioni in tal senso.


PROG. 2061                           DATA 11/12/2010                 ORA 15.42.37   

SINTESI Antonio con Dott. RUSSO, il quale dice che vuole ringraziarlo per ieri. RUSSO ha scritto all'avvocato ASCHERO  e suggerisce ad Antonio di stargli dietro perché é un "po' lento". Antonio dice che lunedì lo chiama, si vedono e scrivono tutto quello che hanno detto ieri. Poi RUSSO chiede del Geometra MARCI, ed Antonio dice che lo vede poco perché sta a Sanremo. RUSSO chiede se anche MARCI partecipasse alle riunioni ed Antonio risponde affermativamente e che potrebbe quindi testimoniare anche lui.  RUSSO dice di ricordare ad ASCHERO di dire che nelle riunioni dell'89-90 partecipava MARCI,  c'era BARBANTI e che entrambi erano molto interessati. Antonio ricorda che c'era anche tale ACCINELLI, il segretario della Società. RUSSO dice di contattarli e trovare due persone che testimonino. Antonio dice che non c'é problema e che con MARCI ha buoni rapporti. RUSSO dice di contattarli che poi va lui di persona a parlare. RUSSO chiede se salga a Torino, e Antonio dice che si possono vedere dopo le feste. Poi afferma che ieri ha avuto una gioia nella vita come non mai e RUSSO risponde che vale anche per lui visto che lo ha conosciuto bene solo adesso. si accordano per risentirsi prima di natale 

Antonio FAMELI : si pronto?
RUSSO : buonasera signor FAMELI sono il dottor RUSSO, come va?
Antonio FAMELI : oh dottor RUSSO si tutto bene grazie
RUSSO : io volevo io ringraziare lei per la grande  soddisfazione che m'ha dato lei..
Antonio FAMELI : grazie
RUSSO : per essere d'accordo  con me.. eh ascolti io adesso ho scritto all'avvocato ASCHERO  che é un po' lento, lei gli stia dietro, perché
Antonio FAMELI : gli sto dietro io! lunedì mattina lo chiamo vado io a trovarlo, voglio che ci vediamo la sera qui
RUSSO : eh
Antonio FAMELI : 2-3  ore..
RUSSO : ecco.. e scrivete quello che abbiamo detto che io ho mandato una lettera.. ascolti
Antonio FAMELI : si
RUSSO : quel geometra MARCI.. MARCI Stefano si chiama vero?
Antonio FAMELI : si si
RUSSO : eh é ancora suo collaboratore suo dipendente?
Antonio FAMELI : (-) non lo vedo spesso io perché é a Sanremo lui
RUSSO : ah abita Sanremo.. già mi ricordo abita a Sanremo
Antonio FAMELI : si ma lui... lui (-) io..
RUSSO : ascolti lui partecipava a queste riunioni?
Antonio FAMELI : cavolo! partecipava si.. eh cavolo!
RUSSO : quindi anche lui potrebbe essere un testimone?
Antonio FAMELI : cribbio.. si si.. io lo chiamo e firma anche lui.. (-) partecipava anche lui, lui era il geometra che mi mi faceva lì.. il fatto di geometra lì..
RUSSO : ecco, allora lo dica a nome mio anche all'avvocato ASCHERO domani
Antonio FAMELI : (-) lo chiamavo con l'avvocato ASCHERO
RUSSO : lei lo chiami dicendo che si tratta di dire che a quelle riunioni glielo ricordo é il 1989-90 partecipavò anche lui e si ricorda che c'era anche BARBANTI, che era uno dei più interessati
Antonio FAMELI : si.. BARBANTI.. dunque, no un'altra volta é venuto un altro anche.. CINELLI
RUSSO : CIRELLI?
Antonio FAMELI : ACCINELLI ACCINELLI che le.. il segretario della società
RUSSO : ah ecco.. se ricorda queste persone, se ha tempo e voglia di avvicinarne una o due massimo.. assieme sa due testimoni sono meglio di uno.. e quindi..
Antonio FAMELI : si
RUSSO : porterei anche loro se insomma se sono ancora in buoni rapporti con lei..
Antonio FAMELI : si! eh viene a trovarmi spesso MARCI a me, perché io do.. l'ho sempre rispettato, l'ho sempre pagato.. sa della mia innocenza (-) sempre a trovarmi..
RUSSO : benissimo e allora guardi per questo mi faccia una cortesia.. gliene parli.. poi io lo vado a trovare o comunque tramite l'avvocato ASCHERO e aggiunge due parole a lui, anche lui , é vero, può dire il vero
Antonio FAMELI : molto bene, si
RUSSO : posso dire che anche BARBANTI che partecipava attivamente, va bene
Antonio FAMELI : lei stia tranquillo che so io quello che debbo (-) la verità (-)
RUSSO : meglio di me, sa bene.. ascolti quando viene a Torino? non capita a Torino?
Antonio FAMELI : dopo le feste veniamo, dopo le feste veniamo
RUSSO : e lei mi venga a trovare comunque (-) sì sì la vedo volentieri
Antonio FAMELI : (-) ascolti Dottore io ho parlato con mia figlia ieri e,.. m'ha detto di salutarla perché guarda che un giorno Dottore ha detto che sei una persona squisita, mia figlia (-) uguale, adesso  adesso m'ha chiamato mio figlio Serafino dal Brasile ce l'ho detto
RUSSO : ah bravo
Antonio FAMELI : sai cosa ha detto? stasera ho avuto una gioia.. una gioia nella mia vita non l'ho mai avuta così bella
RUSSO : ah io più grande di lei.. guardi...allora organizziamo (-)
Antonio FAMELI : perché vedi.. (-) perché una gioia che una persona che.. che m'era tenuto male dopo m'ha conosciuto in fondo (-) é una gioia per me
RUSSO : eh io ieri l'ho conosciuta molto meglio, molto meglio, va bene va bene
Antonio FAMELI : questo é importante per me, é una gioia
RUSSO : ci sentiamo ancora eh.. sentiamoci pure prima di Natale eh?
Antonio FAMELI : (-)
RUSSO : arrivederci buone cose
 

PROG. 2279                           DATA 19/12/2010                 ORA 16.38.06

SINTESI Russo con Antonio, quest'ultimo gli dice di fare il favore di chiamare Aschero poichè a lui non ha più risposto da quel giorno in cui si sono visti. Russo dice che anche lui ha provato a chiamarlo ma senza risposta. Antonio ribadisce che MARCI ha cose molto importanti da esporre e Russo si mostra molto interessato e gli dice di fare un memoriale prima di andare da Aschero. Poi Antonio gli dice che si sentiranno domani poichè è al cinema con la nipote


Il Dott. Russo insiste per incontrare il geometra Marci. Fameli offre la propria collaborazione volta ad ottenere da questi la testimonianza per iscritto.

 
PROG. 2297                           DATA 20/12/2010                 ORA 09.44.50

SINTESI Dott. Russo con Antonio, Russo dice che è partito da Torino e stà arrivando in Liguria e gli sembra di aver capito che il geometra Marci abita a sanremo, Antonio gli dice che però lui arriva da lui che come lo chiama arriva e che dovrebbe essere oggi in zona. Si accordano per vedersi domani pomeriggio e Russo gli dice che se l'avvocato Aschero non telefona possono andare da un'altro avvocato Gesto CARMINATI di Albenga. Si risentono stasera per tefono per sapere se ASCHERO si è fatto sentire e per decidere da quale avvocato andare.

TRASCRIZIONE

Antonio: FAMELI Antonio
Russo: Dott. Russo 

Omissis Inizialmente Chiara risponde al telefono e lo passa ad Antonio Fameli

Antonio  :pronto
Russo : ciao buongiorno signor Fameli sono il dottor Russo allora?
Antonio  : oh dottore bello si mi dica tutto
Russo : io stò arrivando in liguria sto.. son partito da Torino.. facciamo così mi pare di aver capito che il geometra Marci abita a Sanremo?
Antonio  : si ma lui viene quì però da me
Russo : quando viene da lei?.. pronto..
Antonio  : io lo chiamo e viene.. perchè se lei oggi è quì in questa zona?
Russo : oggi viene da lei?
Antonio  : dovrebbe venire da me oggi si si.. mo lo faccio fermare allora?
Russo : allora allora oggi pomeriggio
Antonio  : eh
Russo : perchè.. non volev.. non vorrei scomodarlo se se vuole.. che io lo posso far sentire a Sanremo da un avvocato mio amico di Sanremo.. però se ha già deciso che viene da lei per altri motivi allora ci vedia..
Antonio  : che viene quì da me che ha due tre lavori da fare
Russo : allora io ven.. a che ora viene a che ora viene il geometra Marci?
Antonio  : perchè non facciamo doma.. perchè non facciamo domani che io lo preparo bene oggi? che lo mett..
Russo : allora domani mattina o pomeriggio?.. quando volete..
Antonio  : si domani pomeriggio così oggi ci parlo bene  e lo preparo bene dai
Russo : va bene.. allora domani pomeriggio.. ascolti se l'avvocato Aschero non telefona andiamo da un altro avvocato..
Antonio  : eh
Russo :  certo CARMINATI che è ad Albenga
Antonio  : si si si
Russo : va bene?.. io la richiamo stasera per chiedere se Aschero s'è fatto vivo.. perchè io gli ho scritto gli ho fatto un messaggio e gli ho mandato anche dei soldi.. insomma questo quì se non è svogliato non vuole far niente allora andiamo da un altro avvocato.. ci vediamo domani sera io le telefono per dirle a che ora arrivo
Antonio  : molto bene
Russo : e da quale avvocato andiamo
Antonio  : grazie grazie dottor Russo a domani allora
Russo : a domani arrivederci grazie
 

Poi Antonio Fameli si preoccupa ancora di fare da intermediario tra il Dott. Russo, il geometra Marci e l’avvocato Aschero.


PROG. 2300                           DATA 20/12/2010                 ORA 10.55.30      

SINTESI Antonio con Aschero, Antonio gli dice che domani sera lui è quì alle cinque e anche MARCI, Aschero dice che và bene che devono tirarla giù che vada bene, Antonio gli risponde che ha il computer lì e la fanno insieme  ribadendo alle cinque lì che c'è anche il dott. Russo.

 
Continuano i contatti tra il Dott. Russo ed Antonio Fameli che organizza l’incontro.

PROG. 2362                           DATA 20/12/2010                 ORA 19.58.05      

SINTESI Dott. Russo con Antonio, Antonio dice che domani alle cinque ci sono l'avvocato Aschero  Marci e lui, Russo dice che arriva alle cinque/cinque e mezza di fare tutto e poi lui prende, Antonio gli dice che domani và via con i documenti,

TRASCRIZIONE

Antonio: FAMELI Antonio
Russo: RUSSO Michele

Omissis inizialmente il dott. Russo con Chiara, quest'ultima passa il telefono a Fameli

Antonio  : pronto
Russo : buonasera signor Fameli sono ancora Russo
Antonio  : io ho chiamato prima  lei non c'era... allora alle cinque c'è l'avvocato Aschero Marci e io
Russo : alle cinque domani?
Antonio  : si si.. ho chiamato Aschero e alle cinque viene.. ho chiamato a Marci e alle cinque viene.. io ho chiamato a lei ma lei non c'era
Russo : no no non c'ero e infatti sono a Sanremo non sono a Torino.. ascolti allora io arriverò verso le cinque cinque  e mezza..voi fate tutto e poi io prendo la il..
Antonio  : lei và via coi documenti và via coi documenti domani sera
Russo : va bene.. ci vediamo domani verso quest'ora
Antonio  : c'è anche la sua signora?
Russo : no no la mia signora è a Torino io sono a Sanremo
Antonio  : la portava al Casinò a giocare un po’
Russo : aahh e infatti lei c'ha questo vizio ma io la porterò in seguito.. (ride)
Antonio  : va bene a domani dott. Russo
Russo : grazie arrivederci..


Dopo il ritorno di Antonio Fameli da un viaggio in Brasile avvenuto in occasione del capodanno 2011, riprendono i contatti con l’ex Procuratore di Savona Dott. Michele Russo.


PROG. 2913                           DATA 10/01/2011                 ORA 11.28.56

SINTESI Antonio con RUSSO, gli dice che è appena tornato questa notte dal Brasile e gli fa gli auguri. Russo gli dice che è alle prese con gli avvocati perchè erano tutti in ferie. Antonio chiede se ha parlato con Marci, ma RUSSO gli dice che questi sembra essere un pò titubante e sembra pure che gli sia venuto un ictus. Sempre Russo dice che Marci andrà da dei suoi legali ad Imperia e quindi aspetta che lo chiami dopo aver reso dichiarazioni. Poi Russo dice ad Antonio se ha bisogno di MARCI per dargli del lavoro. Antonio dice che gli farebbe fare dei frazionamenti e Russo gli dice che questi ha bisogno di lavorare, quindi glielo dirà e glielo farà sapere di persona.

 

PROG. 2942                           DATA 10/01/2011                 ORA 17.23.13 

SINTESI Antonio chiama e chiede del dr. Russo che non c'è. Antonio lascia detto di aver chiamato il geometra MARCI di Sanremo e che gli da due lavori e che domani in tarda mattinata il geometra sarà da lui e gli parlerà anche di quella dichiarazione.

 

Riprendono gli incontri tra i due sempre finalizzati alle dichiarazioni da preparare per le testimonianze.


PROG. 3714                           DATA 25/01/2011                 ORA 17.34.50      

SINTESI Russo con Antonio, gli dice che dopodomani lo va a trovare e gli chiede quando gli mette meglio. Antonio risponde che è sempre lì. Russo gli chiede se si ricorda il numero dell'avvocato ASCHERO poichè non risponde mai, poi gli dice che quando viene  andranno insieme dall'avvocato a modificare la dichiarazione per far aggiungere qualcosa in più a questa dichiarazione. Antonio gli chiede quanto avrebbe intenzione di venire e Russo risponde alle 15.30, quindi Antonio lo invita a chiamare di mattina, così lui chiama l'avvocato e lo fa trovare in ufficio da lui.

PROG. 3735                           DATA 26/01/2011                 ORA 11.27.45

SINTESI Russo con Antonio, gli ricorda l'appuntamento per domani pomeriggio da lui tra le 15.30 e le 16.00. Russo gli dice di chiamare ASCHERO e Antonio gli dice che lo chiama, altrimenti Russo gli dice che, nel caso in cui l'avvocato non può presenziare l'incontro, andra lui personalmente nel suo studio.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Antonio  : FAMELI Antonio                                                 RUSSO  : dott. RUSSO Michele

Antonio  : pronto
RUSSO  : buongiorno signor Fameli sono il dottor Russo.. allora..
Antonio  : oh dottore si son Fameli si
RUSSO  : do domani pomeriggio ci vediamo va bene?
Antonio  : domani pomeriggio.. va bene dottore a domani pomeriggio
RUSSO  : a che ora? mi dica lei a qualunque ora..
Antonio  : a qualunque ora io sono quì.. io sono quì al pomeriggio si si
RUSSO  : ha avvertito l'avvocato Aschero.. può (inc.le)
Antonio  : adesso adesso lo chiamo adesso lo chiamo
RUSSO  : se se può venire sennò poi passo io da lui un'altro giorno... allora a domani pomeriggio verso le tre e mezza quattro.. arrivederci..
Antonio  : grazie grazie..
RUSSO  : grazie

 
PROG. 3908                           DATA 31/01/2011                 ORA 19.06.18 

SINTESI Dottor Russo con Antonio. Russo gli chiede se si è fatto vedere l'avvocato Aschero, Antonio gli risponde che non è venuto e se vuole lo chiama, Russo gli dice che a lui non gli risponde, Antonio dice che allora lo chiama lui a casa. Russo gli dice che gli aveva detto Aschero che domani o dopodomani veniva da lei a far rettificare quella dichiarazione. Antonio gli dice che lo chiama e Russo gli dice di fargli sapere.


PROG. 3912                           DATA 01/02/2011                 ORA 08.31.24 

SINTESI Russo con Antonio, gli chiede se per caso è riuscito a vederlo(riferendosi ad Aschero). Antonio gli dice di stare tranquillo che deve andare ad Albenga in Tribunale. Russo gli dice che gli ha mandato una dichiarazione perchè l'altra non è sufficiente e lo informa che Aschero dovrebbe andare lì a Loano da lui. Antonio dice di non preoccuparsi che lui firma comunque. Russo lo informa che lo chiamerà verso le 12.00


PROG. 3930                           DATA 01/02/2011                 ORA 16.59.51      

SINTESI Il Dott. Russo chiama Antonio Fameli per la faccenda della dichiarazione. Antonio si lamenta perchè non riesce a trovare l'avvocato ASCHERO e che comunque prova stasera a chiamarlo a casa. RUSSO dice che allora fa un passo da lui questa sera così lo chiamano insieme.

 
PROG. 3934                           DATA 01/02/2011                 ORA 18.13.47      

SINTESI Russo con Fameli. Russo dice che non verrà perchè di notte non viaggia e di mettersi daccordo con ASCHERO per domani pomeriggio. Fameli dice va bene e RUSSO chiamerà più tardi per sapere l'ora.


PROG. 4575                           DATA 24/02/2011                 ORA 20.41.36  

SINTESI Dott.Russo con Antonio,dopo alcuni discorsi di circostanza, gli chiede se ha visto la lettera che gli ha scritto e se gli sembra  che la dichiarazione va bene oppure c'è da cambiare qualcosa. Antonio risponde di averla letta due volte e che va bene, a tal proposito il Dott. Russo gli dice che il suo avvocato presenterà la domanda e dopo l'estate, lui pensa, che saranno chiamati. Poi i due parlano dell'installazione della roulette al casinò e Antonio invita il Russo con la moglie da lui, anche per un pranzo. Il dott. Russo acconsente anche se precisa che la moglie, come lui sa, non sta molto bene, quindi invita Antonio a pregare per la donna. Infine il Dottor Russo ringrazia Antonio per la bontà del vino che ha bevuto.

PROG. 8287                           DATA 24/06/2011                 ORA 12.50.06

SINTESI FAMELI Antonio chiama il Dott. Michele Russo (ex Procuratore di Savona) e gli chiede notizie circa il suo procedimetno per il quael lui si è sempre dichiarto disponibile a testimoniare a favore dell'ex Procuratore. Russo dice che la cosa non sta andando bene, perchè la corte di Brescia ha dichirato inamissibile la revisione e il suo avvocato farà ricorso in Cassazione, quindi Russo chiede altri testimoni e Antonio dice che ha tale   DANIELA BERRUTO di Borgio Verezzi e un'altra che è sposata con un finanziere, poi dice che aveva 16 impiegate e potrebbe avere tutte queste dichiarazioni. Russo dice che basta  una dichiarazione davanti all'avvocato ASCHERO. Poi Russo chiede ad ANTONIO se ha bisogno di qualcosa e Antonio dice che va bene e di non aver bisogno di nulla, precisando però di fare una telefonata a GRANERO di Savona per parlargli bene di lui. Antonio precisa che ha già chiamato SCOLASTICO sostenendo che lui ha già detto che che non è vero quello su Fameli, ma sarebbe opportuno chiamasse anche lui poichè c'è sempre qualcuno che ci prova a punzecchiare.Poi Antonio insiste sul fatto che deve fare la chiamata al procuratore e Russo chiede di sentire la DANIELA poichè quello è stato un complotto nei suoi confronti e Antonio aggiunge che contro di lui c'erano anche i SERVIZI SEGRETI, precisamente il DIRETTORE quello che abita a MONTECARLO, e Russo lo definisce un delinquente. Antonio lo saluta ricordandogli di telefonare.

 

 

PIERLUIGI STENDARDO/CLAUDIA MARSALA


La mattina del 21 ottobre 2011, giorno in cui sono state eseguite le perquisizioni, il sottufficiale chiama un donna (forse impiegata della Procura).


PROG. 1706                           DATA 21/10/2011                 ORA 09.16.42 

SINTESI Gigi con donna (Elisa Procura).

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Donna : pronto?
Pierluigi : ma c'è il mare forza otto lì in Procura?
Donna : perchè?
Pierluigi : perchè ho visto che ieri c'era un pò di maretta
Donna : no
Pierluigi : sicura?
Donna : si, si
Pierluigi : non me lo vuoi dire ...
Donna : tutto a posto
Pierluigi : non me lo vuoi dire?
Donna : ciao Tex, stai bene? ...tutto a posto?
Pierluigi : non puoi parlare?
Donna : (ride)
Pierluigi : (ride)
Donna : perchè non mi vieni a trovare un pò più spesso?
Pierluigi : eh non ti posso venire a trovare più spesso poi magari sai ...
Donna : eh, eh
Pierluigi : (-) parlare male ...oh, comunque ho visto bene che c'è maretta?
Donna : si, si ma tutto risolto
Pierluigi : ah si?
Donna : uh ...si, si, si tutto risolto...no, no
Pierluigi : tutto risolto?  ...a meno male
Donna : si, si
Pierluigi : anche con la Maria Rosa?
Donna : no ...figurati, no, no, no
Pierluigi : ah
Donna : no, no, no ...ma tutto davvero è tutto risolto
Pierluigi : eh (-)
Donna : comunque tu sei uno scrutatore implacabile bravo!
Pierluigi : si, si oltre comunque che non si fa i cazzi suoi
Donna : esatto
Pierluigi : a parte che so anche c'era maretta con la Paolucci ...comunque non so un cazzo io ...(ride)
Donna : (ride)
Pierluigi : nulla sfugge, capito?
Donna : eh lo so ma tu sei un investigatore, quindi per forza eh ...
Pierluigi : (-) dottore ...
Donna : e già e certo, tutto fa
Pierluigi : cavaliere e luogotente ...tutto un sacco di cose
Donna : (ride)
Pierluigi : va boh
Donna : va bene, ciao Tex
Pierluigi : ciao, ciao Eli, ciao, ciao.


PROG. 1739                           DATA 21/10/2011                 ORA 17.49.39     

SINTESI Stendardo riceve telefonata dalla moglie la quale da indicazione sui faldoni che sono in ufficio parla anche con personale della Polizia

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Claudia : pronto?
Pierluigi : dimmi Claudia
Claudia : e ci sono due scatoloni lì vicino alla scrivania
Pierluigi : si, si han trovato stanno guardando delle pratiche degl'atti ...de ...(-)
Claudia : di dove?
Pierluigi : e atti ...atti ...atti ...atti notarali di cosa imm (si sente una voce in sottofondo) e atti notarili di ...
Claudia : ah si, si son tutti quelli della Marinvest per cui prendile, evidentemente non glieli ho dati
Pierluigi : si, si poi c'ero ...dentro la scafalatura c'era ...altra roba che hanno preso e stanno guardando
Claudia : si ma digli di portarsi via tutto che quindi così per lo meno non ...
Pierluigi : ah va beh glielo dico ...ha detto mia moglie perchè non vi portate via tutto così ( l'uomo si sta riferendo al personale della Polizia che si trova nella sua abitazione)...
Claudia : ...dovrebbe esserci, guarda Pier se c'è qualcosa nell'ultimo classificatore in fondo
Pierluigi : eh ...l'ultimo classificatore ci sta guardando ...si
Claudia : ci dovrebbe essere ....
Pierluigi : ultimo classificatore in fondo ci dovrebbe essere le ...ultimo classificatore quale questo grigio o questo nero?
Claudia : eh ora Pier questo qui non lo so ...
Pierluigi : quello grosso o quello piccolo?
Claudia : però nell'ultimo classificatore dovrebbe esserci tutta la roba di Vallauris...
Pierluigi : si, si ho visto ...hai detto Vallauris,Vallauris ...han detto che l'han trovato ...
Claudia : eh
Pierluigi : ok stanno guardando
Claudia : tutto lì sta
Pierluigi : si, si stanno guardando
Claudia : no ma digli di non guardare, di prendersi tutto e portar via perchè onest ...
Pierluigi : devono guardare, devono guardare han detto ...ok?
Claudia : perchè non si possono portar via tutto, scusami cosa me ne faccio io di quella ...tanto io
Pierluigi : e no si vogliono e non si vogliono portar via tutto dai non ti preoccupare
Claudia : e io non voglio sta roba qui, non voglio più niente di quello lì, che si portino via tutto tanto cioè ...domani chiudo l'attività io
Pierluigi : ah ...ah e va beh dai
Claudia : mi passi un attivo la dottoressa guarda ...
Pierluigi : dottoressa ...mia moglie
Dottoressa : avvocato mi dica tutto
Claudia : guardi dottoressa si porti via tutto tanto io domani chiudo l'attività per cui lei prenda i fascicoli e se li porta ...porti via
Dottoressa : ...tranquilla ...non sembra
Claudia : no, no ma io son tranquilla guardi sono lucida, per cui mi ...mi fa una cortesia personale se è possibile prende tutti quei fascicoli glieli porti così se li guardano perchè io non voglio più aver niente di Fameli, guardi
Dottoressa : ma adesso prendiamo giusto il necessario ma stia tranquilla che ...
Claudia : no, no, no guardi ...io non i ricordo neanche quello che ho per cui si prenda tutte le cose e  glieli porti ...cioè
Dottoressa : sono tante pratiche vedo di cessioni di immobili, atti notarili. queste cose qua
Claudia : eh
Dottoressa : e però
Claudia : della Marinvest?
Dottoressa : e della Vallarius
Claudia : ah è quella di Rosse. si quella lì  dove fa il procuratore Rossello, si che ho gestito ...si come avvocato, si
Dottoressa : va bene ok, la saluto stia tranquilla
Claudia : e poi ci sono i due scatoloni a fianco a ...come si chiama alla scrivania
Dottoressa : si, si infatti avevo iniziato ...
Claudia : ci sono due scatoloni?
Dottoressa : si, si, si ho iniziato a guardare anche quelli tranquilla
Claudia : ah ok
Dottoressa : grazie eh, grazie mille saluti
Claudia : mi passa mio marito
Dottoressa : salve, salve ...si glielo ripasso
Pierluigi : pronto
Claudia : guarda che è solo lì la roba, lì dall'altra parte è di Valter
Pierluigi : si, si glielo ho detto ...glielo ho detto lo sanno
Claudia : ci sono dei fax lì sul tavolo Pierluigi
Pierluigi : si ...fax...
Claudia : di Maggioni che è stato rinviato al 20 di gennaio ... cose del genere
Pierluigi : ah aspetta ...che non mi son portato manco gli occhiali ...io
Claudia : lì hai qua gli occhiali
Pierluigi : si...Tribunale di Savona...come si chiama?
Claudia : Maggioni
Pierluigi :  (-) c'è un Parodi ...vediamo sto fax ...no questa è già roba pinzata ...Meloni ...
Claudia : no, no ma ma ve l'avrà pinzata Valter ...non ti preoccuapre
Pierluigi : aspetta che c'è una fattura...bollette ...
Claudia : si comunque me le porti va ...
Pierluigi : (-)Metello
Claudia : eh si la (-) Metello pure me la dovresti portare
Pierluigi : ah ok, va bene
Claudia : eh
Pierluigi : ok ciao
Claudia : Pier, come stai?
Pierluigi : io sto ...non ti preoccupare dai
Claudia : eh?
Pierluigi : io sto benessimo, non ti preoccupare...cioè benissimo no, bene dai non ti preoccupare ciao
Claudia : ma ti ha chiamato qualcuno?
Pierluigi : no eh non posso rispondere ...anche volendo
Claudia : va beh ciao
Pierluigi : ok ciao.

 
PROG. 1753                           DATA 22/10/2011                 ORA 09.55.53

SINTESI Capitano Bianco con Pierluigi discutono della copia della circolare che gli hanno sequestrato sia a lui che alla moglie avvocato. Bianco dice di riferire tutto al Colonnello Garau in relazione al comportamento scorretto dei poliziotti che hanno eseguito la perquisizione e del fatto che hanno impedito alla moglie di fare la radioterapia. Bianco si raccomanda di chiamare subito Garau prima che parli con il Questore.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Pierluigi : pronto
Bianco : pronto Tex?
Pierluigi : si
Bianco : eh senti un pò eh ...infatti quel coso che ...è stato messo a disposizione i verbali che hanno ricevuto?
Pierluigi : si, si disposizioni verbali, perchè al momento che l'ha trovata quella cazzo di lettera, ha detto questa la dobbiam sequestrare, perchè la devi sequestrare ...scusa, perchè io son stato zitto ...(-) il decreto, son ritornato ...scusa quella lì è una lettera di Granero, qua c'è scritto rapporti fra me e Fameli che cazzo c'entra la lettera? e mi han detto di sequestrarla, ti han detto di sequestrare una lettera quella lettera ...e
Bianco : ma lei è stato a non fargliela sequestrare?
Pierluigi : no io non ho fatto ...eh?ho sbagliato non (-)
Bianco : eh ha fatto male perchè quella era proprio la prova che le ...che era inconsistente, capito?
Pierluigi : si, si, si mi han sequestrato delle cose di mia  moglie tutte relative alla difesa, cioè avvocato difesa no, che a casa mia non si può fare a parte che ci doveva essere un magistrato ieri qua a casa
Bianco : si
Pierluigi : no, a parte quello però minchia gli han sequestrato tutte robe relative alla difesa, consulenze cose pratiche che ha fatto mia moglie no ...
Bianco : no, no ma quello ...e si ...io nel merito del procedimento non voglio entrare cosa, però il discorso io sto parlando del comportamento dei colleghi
Pierluigi : si, si, si
Bianco : perciò faglielo sapere a Garau
Pierluigi : si, si, si glielo dico, adesso lo chiamo e glielo dico
Bianco : io oggi non sono andato in ufficio perchè ieri sera l'ho mandato a cagare e gli ho detto che non mi vedeva più eh basta però tu faglielo sapere e perchè poi lunedì ...glielo faccio sapere anch'io cioè voglio dire un conto è soddisfare la magistratura e poi uno si difende reagendo pure ...
Pierluigi : ma io non mi posso nemmeno difendere perchè non sono indagato ...il cazzo che io non mi posso neanche difendere
Bianco : (-) attenzione però ti puoi difendere in relazione al comportamento dei ...poliziotti...
Pierluigi : capito ma lì c'è scritto chiaro che io avrei investito dei soldi all'estero tramite Fameli, io adesso voglio che qualcuno mi dimostri il giro dei soldi e quantificare perchè non è che dice investito tot, no tu mi devi quantificare dove, come e quando e in che modo io ho preso e ho investito dei soldi con Fameli...(-) poi i contanti ma pure una telefonata, tirami fuori una telefonata che ci potrà essere ci potrebbe essere tra me e Fameli dove io dico te ti porto 50 mila euro da investirmi dove cazzo ne so, dove sta tuo figlio in Brasile ... trovare ...come cazzo fai a scrivere una cosa che per me è infamante per me per loro magari scrivono cagate, ma tu non è che vai a casa di un tossico a fare una perquisizione ...(-)
Bianco : perciò attenzione, questa è già un'affermazione che è calunniosa ma al di là di quello ...al di là di quello tu puoi reagire in relazione anche al comportamento dei colleghi perchè scusa quello che  ... cioè ha fatto saltare una cura a tua moglie...han fatto ...vi hanno preso i soldi che non erano indicati, cioè non è che facciano una cosa agli spacciatori e poi gli vanno a dire quando prendono a loro i soldi cioè gli facciamo la colletta ...
Pierluigi : ma stai scherzando veramente ...
Bianco : (-)
Pierluigi : (-) vado giù e prendono duecento euro, ma andatevene a fan culo ...andatevene va
Bianco : ma questo devi subito chiamare Garau e diglielo ma subito perchè lui stamattina parlerà con il Questore, prima che parli con il Questore
Pierluigi : si, si
Bianco : capito io sto aspettando che esca dall'ufficio Di Gregorio perchè sono insieme perchè non voglio che mi parli ... mi faccia parlare con Di Gregorio perchè gli voglio parlare a quattr'occhi a Garau prima ...però questo qua te lo devi lamentare tu subito ...ok Pe, dai poi ci sentiamo
Pierluigi : ciao Capitano, ciao.


PROG. 4550                           DATA 22/10/2011                 ORA 12.53.26    

SINTESI P.Luigi con Michele Riccio, P.Luigi dice che  il tutto è basato sul nulla che dicono che ha investito i soldi all'estero e dice che non c'è neanche mezza telefonata che dica qualcosa del genere e che ora gli dice a fameli di rifargli i soldi indietro (ironico). Michele ride.  Michele dice di stare tranquillo e P.Luigi dice che hanno trovato la lettera che aveva fatto il procuratore capo per gli extracomunitare e dice che sembra che aveva trovato chissà che cosa e dice che invece è un comunista di merda e che glielo dirà in faccia che in Procura a Savona sembra che sia un KGB in procura a Savona che non è una Procura della Repubblica. Michele dice di tranquillizzarsi che lui non si deve giustificare di nulla. P.Luigi dice che leggendo bene sembra che sia lui che abbia dato i soldi a Fameli che non gli darebbe neanche 5 Lire. Michele dice che uno a Femeli dovrebbe dargli delle decine di milioni e che cosa potrebbe dargli lui con il suo stipendio. Michele dice che ora c'è la crociata contro la ndrangheta e mettono nel calderone tutti e il problema di Fameli che parla sempre e coinvolge tutti che bisogna stare alla larga da questo tipo di persone che bisogna usarle come confidente una volta e basta. Parlano di andare a prendere le stufe oggi pomeriggio o domani.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Michele : pronto?
Pierluigi : Michele?
Michele : uhei Pier come stai?
Pierluigi : eh mi girano i coglioni
Michele : eh lo so , eh lo so (-) te ne devi stare tranquillo (-)
Pierluigi : ma si ...ma quando è così proprio ...basato sul ...sul nulla quando vedi poi ...hanno scritto che  ho investito  io ho investito soldi soldi all'estero, han fatto taglia e incolla ...io ho investito soldi adesso chiamo Fameli e gli dico amico, per cortesia riprendo i miei soldi, ridammeli indietro e vediamo quanti cazzo di soldi sono ...ma tu scrivi delle cose manco ...a parte che non sono riscontrabili ma non c'è manco mezza telefonata se che dovessi poi ipotizzare un discorso del genere e tu mi scrivi una cosa del genere ...perquisizione in ufficio ...mi sequestri gli appunti le relazioni di servizio che avevo fatto io all'inizio quando avevo a che fare con Fameli
Michele : si, si
Pierluigi : dove ci sono indagini e c'è il riscontro ma ...ma guarda ...non ...
Michele : lo so , lo so ma tu devi stare tranquillo, ho detto quando si fa il nostro lavoro bisogna ...
Pierluigi :  (-)
Michele : è un preventivo bisogna ...
Pierluigi : ma quando tu vedi ...che ...hanno letto ...hanno trovato quella lettera che ...aveva fatto il procuratore capo ...su ...sulle crociate contro gli extracomunitari, pare che avevo trovato chissà che cosa e tu sei un comunista di merda e io te lo dico...ma glielo dico pure in faccia che  (-) tu sei un comunista di merda e io non sono comunista, non faccio ...minchia mi sembra di essere il Kgb in Procura a Savona ...minchia non è la Procura della Repubblica e  un regime ...
Michele : (-)
Pierluigi : e io non ci sto dimmi che cazzo vuoi ma io non ci sto e che cazzo devo fare ... (-) i coglioni
Michele : però ...si lo so devi stare tranquillo, glielo ho detto anche anche a Claudia il diritto di critica non si può negare a nessuno allora diventa sul serio fascismo ...diventa per uno ...è fondamentale non si può ...poi è una cosa pubblica non è un atto riservato per cui uno ...è come leggere il giornale uno legge il giornale può ass ...sentire  o dissentire di una certa situazione, però tu devi stare tranquillo adesso perchè se no poi ti ...perchè se no poi si incancrenisce la situazione diventa poi ...
Pierluigi : però io  siccome non ho (-)
Michele : che tu non devi ...che tu non devi diciamo ti devi giustificare di nulla
Pierluigi : esatto
Michele : quello che ho detto anche a Claudia ...bisogna essere tranquilli, sereni e dare questa immagine costantemente, che è la verità ...diciamo poi è la realtà su tutti se no sembra che uno colpito dal vivo, dice ecco visto tu hai reagito in questo modo, no perchè sicuramente ti ha dato qualc...invece uno dice va beh poi fai quello che devi fare ...fai tutto io ...voi prendere tutto poi dopo vediamo se potevi prendere, non potevi prendere ...cosa hai fatto, cosa non hai fatto
Pierluigi : leggendo bene perchè poi ...leggendo sono io che ho dato i soldi a Fameli capito ...
Michele : si, si me l'ha detto Claudia me l'ha detto Claudia
Pierluigi : se mai son così coglione che do i soldi a Fameli, minchia non gli darei manco minchia 5  lire...
Michele : ma poi ...dico cosa ...c'era bisogno di darli a Fameli...
Pierluigi : (-)
Michele : uno può dare a Fameli non so i ...le centinaia decine di milioni, cosa gli puoi dare tu il tuo  stipendio
Pierluigi : non ho capito che cazzo gli do ...investimi 50 euro in Brasile ...ma vah ...
Michele : cosa ...Fameli gli potevi dire ...ma si, ma si tanto sono cose sono periodiche capisci, succedono oggi c'è adesso c'è la crociata che bisogna fare giustamente che poi bisogna farla contro l'ndrangheta e allora fanno mettono nel grande calderone ...si mette tutto e lui è sempre ...è sempre ...il brutto di Fameli vedi è quello ...è una persona che diciamo ...parla sempre
Pierluigi : esatto ...quello è il problema ... (-) è quello ...
Michele : e lo so il pro ...ma te lo sempre detto ...lo sempre detto guarda il problema di Fameli è uno ...comunque perchè lui si ...si copre così parlando di tutto e stratutto
Pierluigi : si, si io glielo ho detto un sacco di volte
Michele : poi ...
Pierluigi : lei deve stare zitto
Michele : e direttamente coinvolge tutti quanti  ...coinvolge è una persona diciamo che non bisogna sempre stare alla larga di queste persone qua ...te l'ho sempre detto perchè non ne vale la ...va bene una volta usarlo come confidente poi diciamo ...non ...poi è stupido ma l'importante è che tu stai tranquillo anche per il Comando se no il Comando comincia a dire questo è nervoso allora chissà che ...sai come son fatti poi da noi ...
Pierluigi : eh va beh però comunque mi son sfogato, mi son spaccato una mano quindi sono apposto
Michele : ma ...appena me l'ha detto Fabiola guarda ci ...devi stare tranquillo dai ma infatti a Fabiola ho detto ma guarda da quello che ho letto perchè ieri sera era passata ...ho detto che loro ...ma figuriamoci  davano i soldi ma se non c'hanno gli occhi per piangere non c'abbiamo
Pierluigi : per favore ...ridicoli che non sono altro ...
Michele : ma si te l'ho detto va beh va beh non ti stare o facciamo piuttosto ...investiamo i nostri soldi nelle stufe ...
Pierluigi : eh guarda tra oggi pomeriggio e domani adesso mi regolo
Michele : ma si ...guarda io lo dico per scherzare non ...
Pierluigi : no, no bisogna prenderle prima che finiscono ...ok va buon
Michele : va boh ci vediamo presto dai
Pierluigi : ciao, ciao. 

 
PROG. 4599                           DATA 24/10/2011                 ORA 10.34.54     

SINTESI Pierluigi con Antonello, al quale racconta della perquisizione. Pierluigi ripete che lo hanno trattato come l'ultimo dei pregiudicati e gli hanno fatto spegnere il cellulare quando lui avrebbe voluto chiamare il capitano per farlo arrivare con i "suoi" perché in casa con 6 poliziotti non si fidava. Poi  afferma che comunque si sono comportati bene, ma che gli hanno sequestrato i soldi.  Antonello chiede chi fosse della Polizia ma la voce di Pierluigi non si sente più.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : Pierluigi Stendardo                Antonello  :  Antonello Marineddu (Collega dell'Arma dei CC)

Antonello  :
P.Luigi : pronto?
Antonello  : tex?
P.Luigi : chi è?
Antonello  : ciao, sono Antonello!
P.Luigi : oh, ciao Anto!
Antonello  : ciao, come va?
P.Luigi : eh!...eh!...eh!...(ride)...potrebbe andare meglio!
Antonello  : eh, lo so è una bella...un domandone!
P.Luigi : eh!
Antonello  : perche è venuto sta mattina....Marchese che m' ha accompagnato a Genova, siamo a Genova.
P.Luigi : si
Antonello  : perchè dovevo fare lì la visita...
P.Luigi : si, si...
Antonello  : che rientro... mi sono rotto le palle di stare a casa con i bambini...
P.Luigi : eh..eh...
Antonello  : e....e m' ha raccontato....
P.Luigi : e sì, han fatto una perquisizione a persona non indagata....m' hanno trattato come se fossi stato l'ultimo dei....pregiudicati di sto mondo.
Antonello  : ah, si?
P.Luigi : si, si... mi han fatto levare la pistola, m' han fatto spegnere i cellulari, ripeto non sono indagato, eh!....quindi non è che dici che... è un indagato  va beh! m' han fatto spegnere tutto, non ho potuto parlare con il Capitano se no avrei chiamato i miei...gli altri, venite qua a casa che questi sono in sei...io non mi fido dei poliziotti!...... per carità di Dio si sono comportati benissimo, però?...sempre che si sia...non sai, no?...poi leggo il decreto..già che su scritto che io avrei dato dei soldi a Fameli a farmeli investire all' estero, vedi tu?...non sapevo d' avere tutti sti cazzo di soldi...adesso andrò a chiederglieli indietro di nuovo,...eh....eh...scusa...(inc.le)...io spero che loro riescono a supportare con delle prove quello che dicono, perchè....è infamante, è altamente infamante!
Antonello  : ma scusa?...ma..ma per scrivere una cosa del genere...cioè avran fatto...cioè...non fai gli accertamenti, fai prima la perquisizione, scusa?
P.Luigi : eh certo!...eh certo!...prima han fatto così!..evidentemente non lo so....non so....
Antonello  : no perchè...se avessero qualcosa...se avessero qualcos'altro a..a..almeno saresti indagato, perchè se no, eh?...e se invece fai...fai un percorso del genere, lo fai tanto per fare, scusa?...ma chi è della P.S. che...?
P.Luigi : ...( non si sente la risposta)...
Antonello  : si, però sai...? eh...cioè sai chi è che l' ha fatta come gruppo?
P.Luigi : ...( non si sente la risposta)...
Antonello  : ah!...va beh gli altri poi non ce li ho neanche presenti, boh?
P.Luigi : ...( non si sente la voce)....
Antonello  : eh..ma!...eh ma?
P.Luigi : ...( non si sente la voce)....
Antonello  : ...ma robe da matti..guarda!...io non so..che cazzo....( si interrompe la voce)...
P.Luigi : ...( non si sente la voce)....
Antonello  :  ma io?...ma io? ...(inc.le)...
P.Luigi : ...( non si sente la voce)....
Antonello  : ok!..ok!...si, si...si... ciao, ciao.

 
PROG. 4603                           DATA 24/10/2011                 ORA 11.40.24      

SINTESI Pierluigi con uomo (Gian) al quale chiede se può verificare se venerdi mattina la Questura avesse chiesto la disponibilità di un autoambulanza nella zona del Pero a Varazze. L'uomo dice che potrebbe essere che la Questura si sia rivolta al 118, ma comunque verifica.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : Pierluigi STENDARDO                                        Gian : ( uomo da identificare)

......Omissis...( in sottofondo si sente la voce di Claudia)

Gian : ciao!
P.Luigi : ciao Gian! mi fai una cortesia?
Gian : pronti!
P.Luigi : mi fai una cortesia?
Gian : anche due!
P.Luigi : se puoi...se...sapere se venerdì mattina la Questura, su Varazze...
Gian : si
P.Luigi : aveva...aveva chiesto nella zona di.....di Pero..
Gian : si
P.Luigi : di Pero o Varazze, una disponibilità di un' autoambulanza pronta, per intervenire?
Gian : eh.....adesso sono ad Arenzano poi...quant...quando era scusa?
P.Luigi : venerdì!...venerdì scorso.
Gian : venerdì!...chiamo la sede e te lo dico. ti è arrivato il messaggio ieri sera?
P.Luigi : si, si è arrivato, arrivato, ti ringrazio ci stiamo già muovendo.
Gian : allora du...dun...venerdì sera, mi ha i detto Pier?
P.Luigi : vene...no, venerdì mattina!
Gian : però attenzione!... la Questura chiama il 118, eh...se fa!..comunque...
P.Luigi : ah?
Gian : comunque verifico! ciao!
P.Luigi : ok, grazie, ciao.


PROG. 4604                           DATA 24/10/2011                 ORA 11.43.57    

SINTESI Uomo(Gian) con Pierluigi al quale dice che la Questura non ha chiesto la presenza di una autoambulanza in zona Pero.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : Pierluigi Stendardo                                Gian :(uomo da identificare) 

....Omissis...( voci in sottofondo)....

P.Luigi : pronto?
Gian : allora venerdì scorso, sia come...copertura di pronto soccorso, sia di trasporti, la Questura barra 118...
P.Luigi : si
Gian : non ha chiesto ambulanze per il Pero, non c'è stata nessuna richiesta.
P.Luigi : ok..(inc)..
Gian : ho chiesto...c'era sia Nadia di servi....c'era Vano di..di primo intervento, non ne ha fatta...
P.Luigi : non è vero!..ok...ti ringrazio!
Gian : figurati!, ciao
P.Luigi : ciao, ciao.


PROG. 1811                           DATA 25/10/2011                 ORA 13.29.02      

SINTESI P.Luigi con il capitano, P.Luigi gli stà mandando via mail della documentazione e dice che gli stà scannerizzando anche tutto quello che gli hanno sequestrato le relazioni di servizio che per lui loro non le potevano toccare che erano tutte dirette al comando del nucleo operativo. Il capitano dice che non capiesce del perchè gliele hanno date e P.Luigi critica Olindo iul suo colonello che non l'ha difeso. Il capitano gli dice che appena può di venire lì che così dichiara ufficialmente che è stato oggetto di perquisizione in  base a quel decreto e consegna il verbale che gli hanno fatto di cose d'ufficio che così vedono con l'Arma  se scrive al comando generale. P.Luigi dice che devono scrivere perchè loro hanno scritto che lui ha  rapporti economici e con i prestanomi di fameli e che aveva investito all'estero e quindi se è così l'Arma :" mi deve fare il culo" perchè se si ha rapporti con un balordo e devono ferificare questa cosa. Il Capitano dice che nessuno và a ferificare perchè c'è un procedimento in corso e al limite si fà al termine del procedimento, che adesso lui deve far presente adesso e P.Luigi dice che domani mattina è da lui. P.Luigi dice che quando stamattina ha saputo che quello gli ha detto che  quello stava subendo una  estorsione su una attività che c'ha lui e P.Luigi dice che ha pensato che quando si ripresentava di chiamarlo che organizzava con sua moglie se lui voleva fare una denuncia e se lui (Antonio) lo ritenneva opportuno che facevano iun arresto. P.Luigi dice che questi gli hanno detto (ad Antonio) che sarebbero intervenuti in flagranza di reato mentre quello faceva l'estorsione.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Capitano : si?
Pierluigi : ha letto?
Capitano : eh no mi son appena arrivati lì ho girati sull' (-)
Pierluigi : le sto scanerizzando anche tutto quello che mi hanno sequestrato
Capitano : eh
Pierluigi : tutte le relazioni di servizio che eran tutte dirette, cioè quelle lì non le potevano toccare loro perchè eran tutte dirette al Comando del Nucleo Operativo 
Capitano : si ma il problema non capisco perchè gliele avete date cioè anche coso che ...non capisco io ...son cose che non se ....scusa è la ricerca di documenti economico contabili, giusto?
Pierluigi : eh rapporti personali ...questo ...c'è l'intestazione qua, qua ci sono delle intestazioni ...regione Carabinieri Liguria ...Olindo addirittura davanti a loro mi ha fatto l'appunto che invece di mettere Annotazione di servizio avevo messo relazione di servizio questa è stata la difesa del mio Colonello ...capito?...davanti a loro e ma qua hai sbagliato dovevi mettere relazione di servizio non annotazione di servizio perchè non fa parte di un atto di polizia Giudiziaria
Capitano : allora mi ha dato adesso sequestro, decreto, decreto e perquisizione ...eh si primi quattro file che mi hai mandato ...si ...
Pierluigi : ora gli sto scanerizzando gli'altri poi glieli mando che son tanti ...ma tutti i fogli come quello di casa ...tutta roba che ...
Capitano : però Tex appena ti viene bene, fai un salto qua perchè così dichiari ufficialmente cioè che sei stato oggetto di perquisizione in base a questo decreto eh ...eh e consegni il verbale che ti hanno fatto su cose d'ufficio che poi vediamo un attimino ...con l'arma se questo qua fa ... scrive quando il Generale qualcosa ...
Pierluigi : no devono scrivere perchè ... cioè è una forma di tutela ...ora, ora loro hanno scritto ...loro  hanno scritto che io ho rapporti economici e che  ho dato ...e che ho rapporti con il prestanome di Fameli e che ho investito dei soldi all'estero quindi l'arma a me mi deve fare il culo giusto perchè se tu hai fatto ...hai rapporti con un balordo o no?  
Capitano : certo ...no, no ...
Pierluigi : (-) qualcuno che va a verificare  questa cosa
Capitano : no, no, no adesso nessuno va a verificare perchè c'è un procedimento in corso al termine del procedimento si va a verificare non adesso ...però tu lo devi far presente adesso ...
Pierluigi : no io faccio presente guardi ...domani mattina son da lei
Capitano : eh va beh faccia così
Pierluigi : ok
Capitano : ok
Pierluigi : adesso le mando tutto quanto e poi domani mattina formalizziamo la cosa ...
Capitano : gli ho detto a tua moglie poco fa ...gli ho detto guardi quando si deve ...sfogare così mi chiami pure non c'è nessuna difficoltà ...perchè è proprio ...
Pierluigi : ma sai cos'è ...uno ...uno ci prova a essere a non pensarci ...no poi stamattina quando abbiam scoperto che quelli e quell'altro gli han detto si ...perchè questo me l'aveva detto guardi c'è questo qua che mi sta facendo un'estorsione su un'attività che c'ha lui no ...e io che ho fatto ...ho detto va beh quando se questo si ripresenta, mi chiami ne parliamo con mia moglie e organizziamo  ...se lei vuole fare denuncia facciamo questo se lei ... lei tenga presente se è una cosa che le torna bene, siccome è a querela di parte la cosa e lei se è la persona lesa è lei che mi deve far denuncia,  se lei ritiene opportuno e facciamo l'arresto ...quale cazzo è il problema ... e questi mi han detto si lo sapevamo abbiamo pure ...saremmo intervenuti in flagranza di reato mentre quello faceva l'estorsione ...a mei coglioni ...minchia ma stiamo scherzando veramente ...
Capitano : va beh eh ...e bu ...
Pierluigi : cosa vuol dir bu? ...boh va beh
Capitano : dai ci aggiorniamo domani mattina Tex
Pierluigi : ok va bene
Capitano : ciao, ciao.


PROG. 4680                           DATA 26/10/2011                 ORA 16.19.05   

SINTESI P.Luigi con Claudia, gli dice che l'aspetterà là sotto(Caserma Carabinieri), poi le dice, si suggerimento del CAPITANO CC BIANCO, di farsi fare una specie di dichiarazione che lei venerdì non c'è andata e sul fatto che la continuavano a chiamare a casa e il telefono era occupato. Claudia gli chiede se deve farsela fare lì e P.Luigi risponde di si, poi sempre Claudia gli dice che gli chiederanno il motivo per cui le serve e P.luigi le dice di dire che le serve per lavoro

Pierluigi : mi diceva il capitano..
Claudia : eh..
Pierluigi : che ti potevano fare una specie di dichiarazione che tu non ci sei andata venerdì..
Claudia : qui?
Pierluigi : si..
Claudia : eh adesso gliela chiedo, un attimo..
Pierluigi : eh che sul fatto che ti chiamavamo a casa sul telefono era occu era occupato era staccato.. qualcosa del genere..
Claudia : eh ma dovrei dirgli per quale motivo mi serve..
Pierluigi : eh.. per motivi di lavoro  dici..
Claudia : ah va bene dai
Pierluigi : ti aspetto qua sotto ciao 

 
PROG. 1840                           DATA 27/10/2011                 ORA 17.42.53      

SINTESI P.Luigi con Ermanno, quest'ultimo gli spiega che è senza lavoro e gli spiega il perchè. Poi P.Luigi gli passa al telefono Ginetto, discorsi n.i. Alla fine P.Luigi gli dice che quando passa di quà di chiamarlo che gli deve parlare a voce. Ermanno gli chiede s è tutto a posto e P.Luigi gli dice insomma che quando lo vede poi gli dice

TRASCRIZIONE INTEGRALE

17.51.20

Pierluigi : sta a sentire, tanto per un mese io starò a casa.. se é quando capiti qua chiamami che ci vediamo dai..

Ermanno BECCHI : si si assolutamente..
Pierluigi : ti devo parlare anche.. ti devo dire una cosa..
Ermanno BECCHI : ok
Pierluigi : a posto...
Ermanno BECCHI : va bene sì? tutto a posto?
Pierluigi : insomma.. quando poi ti vedo a voce te lo dico va... quando ti vedo te lo dico..
Ermanno BECCHI : ok.. un abbraccione..
Pierluigi : niente di.. però.. te voglio dì.. ok.. ciao Erma mi raccomando
Ermanno BECCHI : ciao


PROG. 4790                           DATA 31/10/2011                 ORA 09.32.15

SINTESI P.Luigi con Roberto, parlano di lavoro. Poi parlano di una lettera che Roberto gli ha mandato e che lui non se la ricordava e che è buona. Roberto gli dice che è buona perchè il giorno tot alle ore tot lo aveva contattato ed era autorizzato. P.Luigi dice che poi ne parlano a voce e dice che comunque era stato autorizzato ed era anche la magistratura che spingeva.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

P.Luigi : Pieluigi STENDARDO           Roberto  : Roberto (collega Arma dei CC)

......OMISSIS.....(Conversazione tra P.Luigi e un suo collega, Marco. I due parlano di un'attività di delega alla quale devono dare risposta)

P.Luigi : ouh, sai che non me la ricordavo quella lettera che mi hai mandato l'altro giorno?
Roberto  : eh, hai visto?...hai visto?
P.Luigi : ma...ma quella lì io gliela avevo detto una copia al Capitano, gli avevo dato, eh?
Roberto  : hai visto che ho fatto bene a mandartela? me pareva perchè tu non ne parlavi, de quella cosa lì.
P.Luigi : eh, no, no... non me la ricordavo proprio! e...e una copia...gliela avevo data pure al Capitano, mi ricordo.
Roberto  : eh..e...e....boh!
P.Luigi : e, si!
Roberto  : ah?
P.Luigi : eh...non ma ricordavo proprio sta cosa li!...(inc.le)...
Roberto  : e...si, si...si..si...hai visto? hai visto?...no a beh, pure quella è buona! 
P.Luigi : aoh...è buona, anche perchè....e lì c'è scritto che praticamente...e...e...poi ne parliamo a voce, semmai.
Roberto  : si, si, no..il gio...però tu l' avevi messo un appunto che il giorno tot, alle ore tot, t' aveva....
P.Luigi : eh!
Roberto  : e t' aveva contattato!
P.Luigi : ed ero stato autorizzato!
Roberto  : e certo.
P.Luigi : sia dai superiori che dalla magistratura!
Roberto  : e certo.
P.Luigi : eh, anzi...anzi...è la Magistratura che spingeva per fare.... il lavoro.
Roberto  :  va boh!

.....Omissis.....( I due continuano a parlare di una pratica d' ufficio)


PROG. 4795                           DATA 31/10/2011                 ORA 09.53.04      

SINTESI P.Luigi con il capitano, parla del fatto che è mancata la moglie di Giulio Torterolo. Poi P.Luigi dice che l'ha mandata quell' affare e il capitano dopo che gli dice che l'ha visto aggiunge che dove dice che l'ha consegnata lui la documentazione  P.G. di rimodularla un attimo di mettere che l'ha conseganta ma che in un momento successivo di più tranquillità che quello che  loro (la polizia n.d.r.) gli avevano chiesto tutti i rapporti con Fameli e invece sul decreto si parlava solamente di cosi e quindi lui deve dire che pensava di far la cosa giusta.. e gli dice se ha capito cosa vuole intendere e P.Luigi dice che ha capito il senso. Il capitano gli dice di mandargliela e poi gli dice anche che in pagina 6 dove dice che non ha mai avuto rapporti patrimoniali con questo che non ha mai consegnato soldi di scrivere al posto di non ho mai consegnato del denaro ne io ne mia moglie a Fameli per qualsiasi tipo di investimento.. di scrivere invece.. a qualunque titolo e a maggior ragione a qualsiasi tipo di investimento e gli dice di aggiungere quel discorso di prima e di farglielo avere per oggi,  gli chiede se ha capito. P.Luigi dice di si, che va bene.

 TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : P.Luigi STENDARDO                           Capitano : Bianco (Capitano Arma dei CC) 

......OMISSIS....( inizialmente il Capitano CC Bianco e P.Luigi parlano di un lutto che ha colpito un loro collega)........

P.Luigi : te l' ho mandata quell' affare, eh?
Capitano : eh?
P.Luigi : glielo mandata...
Capitano : si, si, si...l' ho già... visto....e...l'unica cosa ecco....e.....la dove hai detto che...hai chiesto che venisse messo che...che l'hai consegnato tu!
P.Luigi : che cosa?...ah, si!
Capitano : la documentazione P.G.....ri...rimodula un attimino...
P.Luigi : eh...ma è su scritto sugli atti, eh?
Capitano : eh?
P.Luigi : è scritto sugli atti, poi che l'ho data....che  data io.
Capitano : si, ma e...tu...digli...ouee...ouee...non dire quello lì che... gli hai detto tu di mettere sugli atti, tu digli ...gliela ho consegnata ma poi....eee...e..e..i...i..in ..in...in un coso più tranquillo, in un momento successivo....e..e....e....di...di...di...più...e....e....non serenità pu...voglio dire, però voglio dire e ... a freddo mi sono accorto che...quanto mi avevano chiesto, cioè loro mi han chiesto tutti i rapporti col Fameli, ee...e...mentre invece sul decreto si parlava solamente dei cosi....perciò io pensavo di fare cosa giusta...aa....eee.......a...capito cosa voglio dire?
P.Luigi : ah, si, si, ho capito il senso, si.
Capitano :  hai capito.... il senso? metti questa cosa qua e rimandamela su  e poi un'altra cosa, a pagina 6 in fondo, dove dici e...che non hai avuto rapporti di natura patrimoniale con questi, che non hai mai dato soldi, che non hai mai consegnato somme di denaro o...o cosi, di natura patrimoniale....non ho...consegnato e..., adesso che cazzo c' era  scritto qua?e...e...orca merda!
P.Luigi : appunto!
Capitano : tu hai detto che.....e....c'era a pagina 6, te lo dico subito, eh! a pagina 6 c'era scritto....questa che pagina è?...5.....questa è 6, c'era scritto qua....e....quindi mi chiedeva.....a.....questo era in pericolo...prestanome....allora, non ho mai consegnato del denaro…
P.Luigi : si.
Capitano : ....ne io ne mia moglie, a Fameli....
P.Luigi : si
Capitano : per qualsiasi tipo di investimento, no, a qualunque titolo.
P.Luigi : ah! è vero sì, in ogni caso.
Capitano : eh...eh...beh!
P.Luigi : a qualunque titolo si!
Capitano : a qualunque titolo e a maggior ragione per qualsiasi tipo, capito?
P.Luigi : ah, ho capito si è vero, va bene!
Capitano : inizia con...non ho mai consegnato denaro, metti a qualunque titolo e a maggior ragione per qualsiasi tipo di investimento e...e...in più pure sull'altro fatto, quanto tu hai messo che...e...ho chiesto che...di...di scrivere questa cosa qua, ma e...mi sono accorto....anche perchè...e..e..
P.Luigi : ...(inc.le)....
Capitano : mi sono accorto....e...per quel discorso là di prima, capito?
P.Luigi : ok, no ce l'ho già in testa, già...(inc.le)...
Capitano : fammelo avere....per...per oggi, dai.
P.Luigi : ok, va bene.
Capitano : cia, cia.
P.Luigi : saluto.


PROG. 4809                           DATA 31/10/2011                 ORA 10.49.18   

SINTESI P.Luigi con uomo Sandro, quest'ultimo gli chiede che cosa gli è successo e P.Luigi gli dice che sono andati anche in caserma e Sandro gli dice  chiede come hanno fatto visto che è zona militare. P.Luigi dice che questa è una cosa che gli deve chiede ai suoi ufficiali e poi aggiunge che  sono arrivati a casa con un decreto di perquisizione e sul decreto c'è scritto che  ha rapporti economico-finanziari con Fameli e che avrebbero dato dei soldi a Fameli per fare investimenti in Italia Spagna e Brasile. P.Luigi dice che anche se fosse non è reato e comunque non è vero Sandro chiede se hanno delle intercettazioni telefoniche e se ha parlato qualcuno. P.Luigi dice di no che sapeva che avevano i telefoni sotto  controllo (Fameli) e dice che aveva avvisato la Sq.Mobile che erano stati visti dalla segretaria di Fameli con una golf a fare delle foto e lui era stato chiamato per sapere chi erano. P.Luigi dice che ha chiamato la Mobile avvertendoli che erano stati visti e alla segretaria di Fameli haveva detto invece che erano quelli della casa delle Legalità. P.Luigi dice che non sono indagati lui e Claudia e quindi è una porcata e sono la Sq.Mobile di Savona. sandro dice che lo hanno fatto perchè lavorava e lo hanno fatto apposta. P.Luigi dice che poi gli spiega il perchè a voce. Sandro gli dice che  c'è un suo amico della Sq.Mobile che lo ha chiamato e glielo ha detto così ed era lo stesso giorno che c'erano le perquisizioni. P.Luigi si lamenta che gli hanno sequestrato cose inerenti esculsivamente d'ufficio di cose che diceva Fameli e che come diventa pubblico è in pericolo di vita. Infatti ieri sera lo ha chiamato fameli dicendoli che ha timore per questa situazione. Sandro gli chiede chi ha firmato il decreto e P.Luigi dice Ceccarelli e dice che dietro c'è Granero. L'uomo chiede se và daccordo con Granero visto che è un pò strano e P.Luigi dice che ne parlano a voce e gli spiega il perchè. poi p.Luigi dice che finito di lavorare e Sandro dice  che è quello che vuole la Polizia e P.Luigi dice che la Polizia era "incazzata" quando li ha mandati via del fatto dell'omicidio di Albisola e poi per il fatto di un morto che li aveva mandati via da casa. Sandro gli dice che lo richiama che così poi lo passa a trovare da casa. P.Luigi gli dice che a  Claudia non è potuta andare a fare radioterapia e Sandro dice che la devono pagare di scrivere tutto e di mettere come testimone

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Sandro : Sandro CASTRONOVI                                   P.Luigi :Pierluigi STENDARDO

P.Luigi : pronto!
Sandro : Pier?
P.Luigi : oeh, Sandro ciao!
Sandro : ma che cazzo, belin...ma cosa...ma....ma stanno scherzando, eh?
P.Luigi : che è successo?
Sandro : cosa...cosa....ti han fatto?
P.Luigi : ...(ride)....eh!
Sandro : Pier...lo vedi che nella vita...uno se non fa un cazzo...
P.Luigi : una visita!
Sandro : ....fa la carriera,...eh?
P.Luigi : una visita m'hanno fatto!...per niente non sapevano... fare  visite di cortesia han pensato di venire a casa mia, ...(inc)....
Sandro : ma il bello che sono andati anche in caserma!
P.Luigi : ...stanne certo che son andati pure in caserma, eh sì....perchè le cose...(inc)....
Sandro : come fanno ad andare in caserma se è zona militare?
P.Luigi : eh!...eh!....questo lo devi spiegare ai miei Ufficiali!...tra le altre cose....
Sandro : eh!
P.Luigi : tra le altre cose....perchè poi...giusto.....allora sul....decreto di perqu......aspetta che esco fuori che c'è Patrizia
Sandro : sì, come sta?
P.Luigi : no...no...(inc)....
Sandro : tua moglie?
P.Luigi : ah Claudia! eh....moh...ti racconto aspetta!
Sandro : eh!
P.Luigi : allora fai conto che ....(OMISSIS...P.Luigi si rivolge al cane ordinadogli di rientrare a casa)...sono entrati a casa con un decreto di perquisizione...
Sandro : a che ora?
P.Luigi : a....no...m'hanno aspettato che andassi a lavorare alle dieci e mezza...(inc)...sono entrati...praticamente sul decreto c'è scritto che .....(sbuffa)....che ho rapporti economico-finanziari con Fameli....
Sandro : ...(ride)...
P.Luigi : e che io avrei dato....e che io avrei dato, io e Claudia, avremmo dato dei soldi a Fameli per fare degli investimenti in Italia, Spagna, Brasile... Attenzione non è reato! Qualora fosse vero, in ogni caso non sarebbe reato!...Oltre a questo, non è vero!....è quello che mi fa girare i coglioni, questi sono entrati a casa mia, dicendo queste cose qua, mi fa....c'ho un giramento di coglioni che...(inc)
Sandro : hanno un' intercettazione telefonica? ha parlato qualcuno?
P.Luigi : no, no, no che parlat....c'hanno ...(inc)...loro...io sapevo dei...dei telefoni sotto controllo, tant'è che li avevo pure avvisati, perchè un giorno la segretaria di Fameli mi aveva  chiamato: guardi maresciallo che...m'ha detto il Commendatore che ha visto...che ho visto una macchina qua davanti...
Sandro : eh!
P.Luigi : una golf grigia, ha detto targata così....voleva sapere....se si può....sapere chi erano....chi non erano, io che ho fatto...quando golf grigia....ho chiamato quelli della Mobile, ma che stai facendo un servizio su Fameli?....si!...allora te ....digli...a chi sta facendo sto servizio...ho detto a questo della Mobile...
Sandro : eh?
P.Luigi : ....di stare attenti che vi hanno sgamato!
Sandro : eh!
P.Luigi : hanno visto che...chi...quello seduto dietro faceva delle fotografie....(inc)....dell'agenzia!
Sandro : chi?....(inc)....eh?
P.Luigi : no...per cui ho chiamato poi la segretaria di Fameli...e ho detto...no guardi saranno quelli della Casa della Legalità, che rompono i coglioni, non vi preoccupate, per dire no?...
Sandro : eh!...eh!...eh!...
P.Luigi : e allora fatto sta, niente c'è.....sta cosa...loro dicono che hanno fatto gli accertamenti e un giorno, quando finiscono poi le indagini....perchè non siamo indagati, attenzione?
Sandro : ah, non sei indagato?
P.Luigi : eh...no, eh!...ne io ne...Claudia!...è perquisizione....
Sandro : perchè scusa la perquisizione senza essere?
P.Luigi : ....terzi non indagati!...perquisizione a terzi non indagati!
Sandro : minchia!
P.Luigi : a....(inc)...guarda....una porcata di quelle gravi! e poi io ho...(inc...voci sovrapposte)...
Sandro : ma scusa....la...la...la Squadra Mobile di Savona o di Genova?
P.Luigi : no...no....la Mobile di Ge....di Savona!...poi....
Sandro : Savona?
P.Luigi : si, si, si!
Sandro : eh!... L a Mobile dice che lavoravi....e hai capito....te l'han messo nel culo!...(inc)....
P.Luigi : no!...poi ho scoperto...poi quando son qua ...(inc)....ci dico il perchè l'han fatto! perchè poi...eh...ti dico il perchè...quando ti dico a voce...un giorno di questi passa e ti spiego il perchè!
Sandro : no, no....ma io volevo venirti a trovare, t'ho telefonato....probabilmente quel giorno lì, perchè io l'ho saputo subito....
P.Luigi : eh!
Sandro : l'ho saputo subito perchè.... c'è un mio amico che ma....della Squadra Mobile, che m'ha telefonato e....m'ha detto così, io ti ho chiamato se tu....non so se ho visto la chiamata, probabilmente però...eri....
P.Luigi : ....(inc)....
Sandro : ...era....proprio lo stesso giorno che c'eran le perquisizioni.
P.Luigi : guarda ti giuro....merda ...io non so che cazzo... questi qua hanno pensato, cosa dire....io so solo che ....in ogni caso non è reato, quello che hanno scritto e io so benissimo!
Sandro : e ho capito, ma venirti a fare, belin, la perquisizione in caserma e a casa?
P.Luigi : m'han...m'hanno sequestrato...m'hanno sequestrato...
Sandro : eh?....il computer!
P.Luigi : ....esclusiva.....no, no, no!.... appunti, relazioni di servizio, esclusivamente, attenzione!...esclusivamente di ufficio...di cose che mi diceva FAMELI!...e siccome da ultimo lui mi aveva detto delle cose su uno...che è il BOSS dell' N'drangheta loca..., quello è il boss, però nessuno a quello gli gli fa un cazzo, pero?
Sandro : eh?
P.Luigi : io non glielo posso fare perchè se no lui sa che.....me l'ha detto FAMELI!....capito?....e io gli ho detto guardate che se voi mi sequestrate queste cose, al momento che diventa atto pubblico, a quello è in pericolo di vita!
Sandro : ...(ride)....
P.Luigi : ....tant'è che quello ieri sera, FAMELI mi ha chiamato.....e ha detto Maresciallo, mi scusi, eh?
Sandro : ieri sera?
P.Luigi : si!...m'ha detto, ma sotto intercettazioni telefoniche....questi qua trascrivono il fatto che io le dicevo queste cose su GULLACE, queste qua se un giorno diventano pubbliche, ...(inc)...questo qua m' ammazza!
Sandro : eh, si!
P.Luigi : cioè Fameli c'ha settanta e pass'anni, eh?....gli ho detto Commendatore guardi, io ste cose le ho fatte presente, sto facendo.....anche perchè....non è che.... m'hanno sequestrato cose private...un cazzo!..solo roba esclusivamente d'ufficio, che no la dovevano neanche toccare.
Sandro : ma scusa, chi è che ha firmato il....e....la...la l'atto di perquisizione?
P.Luigi : Ceccarelli!
Sandro : ah, minchia!
P.Luigi : ma dietro c'è Granero! per queste cose...dietro c'è Granero! ....sai quando loro....qua....(inc)....
Sandro : tu non andavi d' accordo con Granero?
P.Luigi : ma , io non è che vada d' accordo.....eee....
Sandro : no, nel senso...non hai mai avuto......perche è un pò strano quell' uomo lì, eh?
P.Luigi : ma poi....aouh!...ne parliamo a voce e ti spiego il perchè!
Sandro : si, si....ti vengo a trovare?
P.Luigi : vienimi a trovare!
Sandro : ma mi hanno detto che ti sei rotto anche la mano?
P.Luigi : e si...perchè la settimana dopo...che  successo, mentre gli altri....mi son venuti a trovare i ragazzi a casa...
Sandro : eh?
P.Luigi : parlavo con Garau, Garau...e adesso devi fare bene...perchè ti devi difendere....difendere da cosa perchè non sono indagato, da cosa mi devo difendere?io non sono indagato! quindi non mi posso difendere.
Sandro :  ma... e...e.. Garau è venuto lì in casa?
P.Luigi : ma figurati! è sc...!....quando son fatto la perquisizione, Garau se nascosto dal piantone!
Sandro : no, lo so....a detto... andavo in palestra e....e beh,  m'han detto che Bianco s'è messo a urlare, è vero?
P.Luigi : se Bianco...(inc)...qualcosa! quindi è successo...
Sandro : è l'unica cosa bella che ha fatto, l'unica cosa! perchè non ha mai fatto un cazzo!
P.Luigi : è...è....allora che ho fatto, dal nervoso ho dato un cazzotto al frigorifero e mi son spaccato la mano!
Sandro : ma porca di quella puttana, belin!
P.Luigi : eh...ma....
Sandro : son rimasto di merda!...e....ma vedi...vedi...e....a.... non si può, non si può e un casino, è un casino purtroppo.....è un film già rivisto non c'è niente da fare....
P.Luigi : si, si è vero!
Sandro : purtroppo quando uno lavora...e....vedi Pier... vaffanculo tutti quanti....
P.Luigi : io ho finito di lavorare, certo che io finito di lavorare!
Sandro : ...vadano a affanculo, eh?
P.Luigi : io ho finito di lavorare! perchè io con.... che fa...con sta Magistratu...
Sandro : ma è quello che ha voluto la Polizia, e quello che ha voluto!
P.Luigi : certo! così adesso.....
Sandro : è quello che ha voluto, purtroppo è così!
P.Luigi : ma no!....questi eran incazzati di quando li ho cacciati fuori quando li ho cacciati fuori quando è successo il fatto...l'omicidio, di...quello lì...di Albissola...
Sandro : si,si,si,si,
P.Luigi : l'altra volta è successo che son venuti e li ho sbattuti fuori dalla casa, cioè era successo un morto e gli  ho detto per cortesia...
Sandro : però, belin venire a fare la perquisizione in caserma,....zona.... militare..io non lo so
P.Luigi : si neanche...(inc)
Sandro : ..... fino a che punto possano fare una cosa del genere, non lo so?
P.Luigi : uhm, gliel' han permesso
Sandro : eh?
P.Luigi : gliel'han permesso, eh!...tu pensa che son entrati in casa m'han fatto staccare il cellulare, m'hanno levato la pistola...e....
Sandro : ooooh?....(ride)....
P.Luigi : ....m'hanno trattato...che da.... san....mai ...(inc)...
Sandro : Pier, scusa un attimo, se ti telefono prima posso venirti a trovare?
P.Luigi : si, si, guarda ...io oggi pomeriggio a parte che non ...(inc)....se vuoi....passarmi a trovare...(inc)...
Sandro : si, si...ti telefono prima, ti telefono prima!
P.Luigi : dai, dai, e così ti spiego il perchè, eh!
Sandro : e la Claudia come sta, piuttosto, che è la cosa più importante.
P.Luigi : a Claudia non l' hanno nemm....non ha potuto andare a fare la radio-terapia!...hai capito?
Sandro : e ma tutto....mettilo tutto scritto, eh?...metti tutto, eh?
P.Luigi : certo!
Sandro : devono pagare,eh? devono pagare!
P.Luigi : ...(inc).....
Sandro : mettici uno come me, come testimone, eh?
P.Luigi : eh! quattordici anni fa, quattordici anni fa gliel'ho perme...glielo fatta passare...
Sandro : eh, no!...adesso basta!
P.Luigi : adesso basta ...(inc)...
Sandro : adesso basta!
P.Luigi : hanno scritto delle falsit....poi se vieni anche a casa, ti faccio leggere gli atti, dai!
Sandro : si! si! vuengo...vengo! ti telefono prima!...un abbraccio grosso, son vicino, ciao.
P.Luigi : ciao Sandri!
Sandro : ciao!ciao! 


Ispettore della Polizia Stradale di Savona comunica a Pierluigi Stendardo di passare dal notaio. Probabilmente la telefonata è stata effettuata dopo che il Notaio Manuti è stato escusso a sommarie informazioni in questi Uffici ed ha ritenuto di raccontare l’accaduto ai coniugi Stendardo servendosi della “collaborazione” dell’Ispettore.


PROG. 4879                           DATA 03/11/2011                 ORA 11.52.24      

SINTESI
P.Luigi con Dino, Dino gli dice che dovrebbe passare un attimo dal notaio che gli deve parlare un attimo, ma a lui.  P.Luigi gli dice che passa nel primo pomeriggio

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Dino : Bernardino DAMELE                                               P.Luigi : Pierluigi STENDARDO 

Dino : Pronto?
P.Luigi : ouh, Dino!
Dino :  ciao Pier....
P.Luigi :  ciao!
Dino : sta a sentire...dovresti passare un attimo dal notaio, che deve parlarti un attimo, ma a te!
P.Luigi : ah, ok!
Dino : eh!
P.Luigi : okay, va bene.
Dino : se ce la fai ancora stamattina.....perchè ti ho chiamato prima, ma hai risposto, se no altrimenti nel primo pomeriggio.....
P.Luigi : ah, primo pomeriggio, si!
Dino : ...ma a voce!
P.Luigi : va bene!
Dino : okay! glielo dico che passi alle tre, tre e un quarto, va!
P.Luigi : eh, passo oggi pomeriggio....che ora sono in ufficio...
Dino : va beh, tre e mezzo quello che è!...si...si...va beh!
P.Luigi : okay...digli oggi pomeriggio...passo.
Dino : okay?....va bene! va bene....ciao....ciao...ciao...
P.Luigi : ciao.


PROG. 4972                           DATA 07/11/2011                 ORA 11.02.18     

SINTESI Marco con Claudia e poi con P.Luigi. Marco con P.Luigi, gli dice che è passato in Procura e gli porta i saluti di PELOSI, PAOLUCCI e FERRO. Gli dice che la dottoressa PAOLUCCI aveva parlato con Carlo(Bianco) e sapeva, quindi gli avrebbe detto di dirgli di  stare tranquillo non essendo neppure indagato e quindi la cosa si risolverà , poi continua dicendo che è passto dall'ELISA e questa non sapeva niente. Poi Marco gli dice che  ha visto CLAUDIO e questi gli ha detto che con quella cosa non centra nulla e non ha voluto nemmeno essere presente alla cosa. P.Luigi dice di stare attento e di non chiedere niente a nessuno poichè non c'è niente da chiedere. P.Luigi dice che non riesce a capire e ripete di non chiedere niente a nessuno che non deve avere risposte.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Marco  :  sono passato in Procura..
Pierluigi : eh..
Marco  : allora m'han detto PELOSI FERRO e la PAOLUCCI di salutarti..
Pierluigi : ah!
Marco  : eh.. eh.. gliel'ho detto.. son passato e gliel'ho detto..
Pierluigi : e cos'han detto?
Marco  : eh la dottoressa é dispiaciutissima.. che comunque lo sapeva gli ho detto guardi.. purtroppo.. ho saputo mi dispiace molto anche perché il periodo così.. insomma..  cosa.. m'ha detto che non é neanche indagato, comunque le sai ha parlato con Carlo..
Pierluigi : eh
Marco  : non é indagato.. eccetera eccetera.. quindi la cosa si risolve si risolve senz'altro.. mi dispiace molto anche per il periodo..
Pierluigi : ma certo che si risolve!
Marco  : io gli ho spiegato guardi così dottoressa però poi.. eh.. va beh poi sono andato da PELOSI gli ho detto la stessa cosa, sono andato da FERRO m'ha detto di salutarti.. sono passato da Elisa, non sapeva un cazzo l'Elisa perché m'ha chiesto di te "e Tex?" e guarda Tex é successo così così e così... porca puttana pure lei c'é rimasta di merda.. e.. aspetta poi ho visto Claudio..
Pierluigi : ah! ah..
Marco  : m'ha salutato, però lui ha detto che non c'entra niente con con quella cosa lì eh!... cioé quando l'ho visto me l'ha detto no dice.. eh ho saputo Marco di Luigi, però io di quella cosa non c'entro nulla no no no.. non ho manco voluto esserci non lo so.. va beh ma non gli ho chiesto  nulla io capito?
Pierluigi : no no non chiedere mai niente perché poi..
Marco  : ma ci mancherebbe! ma ci mancherebbe!
Pierluigi : a parte che non me ne frega proprio un cazzo...
Marco  : me ne guardo proprio bene
Pierluigi : (-)
Marco  : lui m'ha detto così
Pierluigi : vai tranquillo..
Marco  : m'ha detto di salutarti.. e m'ha detto che lui non c'é diciamo ecco nel discorso..
Pierluigi : uhm..
Marco  : poi ti dico non non.. non lo so ecco.. volevo solo dirti questo e... e basta
Pierluigi : ma io non capisco guarda, proprio guarda rimango..
Marco  : e lo so.. comunque guarda m'han detto di salutarti, quindi se li senti poi.. se vuoi sentire poi FERRO..
Pierluigi : no non sento un cazzo di nessuno..
Marco  : ma pre dire ma per dire.. no m'han detto di salutarti.. m'han detto di farti gli auguri..
Pierluigi : quando passerò poi..
Marco  : no anche perché poi..
Pierluigi : (-) non me la sento di vedere nessuno e di sentire nessuno
Marco  : no no anche perché poi han saputo della mano, guardi tra l'altro é talmente incazzato che si é fatto pure male..perché ha dato un colpo e s'é spaccato le ossa.. e quindi son rimasti un po' (-).. va beh comunque dai volevo solo dirti questo..
Pierluigi : ok grazie.. quando incontri non fare nessun (-) che poi dicono..
Marco  : ma ci mancherebbe
Pierluigi : a parte il fatto che.. (-)
Marco  : ma stai scherzando veramente?
Pierluigi : non me ne frega un cazzo.. non me ne frega proprio un cazzo..
Marco  : ma ci mancherebbe Luigi..
Pierluigi : anche perché non c'é niente da sapere, non c'é niente di fatto, quindi..
Marco  : no ma volevo solo dirti questo perché son passato..
Pierluigi : no no hai fatto benissimo e ti ringrazio..
poi parlano della visita


Pierluigi Stendardo, anche a mente lucida, minaccia rivalse sostenendo che lui non ha investito soldi con Antonio Fameli ed aggiunge sempre: “a parte che non è reato”.

I due Carabinieri fanno delle grossolane considerazioni sull’indagine in corso, sottolineando che non ci sono elementi a carico di Stendardo che, per suo conto, cerca sempre di separare la sua posizione da quella della moglie.

PROG. 1951                           DATA 04/11/2011                 ORA 21.10.29

SINTESI P.Luigi con Antonello continuano a parlare delle condizioni della mano di P.Luigi. P.Luigi poi dice che gli dà fastidio quando si cerca il nulla e parla del  suo onore e qualcuno tenta di infangarlo. Antonello dice che su quelle cose su P.Luigi ci mette le mani sul fuoco e dice che hanno voluto fare una carognata che non avevano il niente. P.Luigi gli dice che c'è scritto che dagli accertamenti è emerso che ha dato dei soldi a Fameli da investire all'estero e in Italia e dice che a parte che non è reato hanno infangato il suo onore. P.Luigi dice che in ufficio lo hanno "sputtanato" davanti ai suoi colleghi e uno di loro ha visto le ralazioni di servizio gli ha chiesto se aveva relazioni di servizio di altri confidenti e alla risposta negativa di P.Luigi gli ha domandato come mai le ha solo di Fameli. PLuigi dice che questo faceva l'investigatore  e gli ha risposto perchè è Famlei. Antonello si lamenta e dice che se c'era il "Grinc" non sarebbe successo nulla e P.Luigi dice che se lo sarebbe trovato a casa durante la perquisizione e dice che se fosse (inc.le) Ufficiali dei Carabinieri  gli "ballava la Samba sui coglioni al Questore" e Antonello dice che non solo al Questore per come la pensa lui. P.Luigi dice che di sicuro comunque non la lascia passare. P.Luigi dice che non è indagato ne lui ne sua moglie e dice che non devono toccarlo e parla dei suoi superiori. Poi P.Luigi dice che non la fà passare e poi ribadisce che a sua moglie non gli hanno permesso di andare a fare la terapia. Antonello dice che ora deve stare tranquillo che deve aspettare l'esito e poi gli dice che è una cosa recente in quanto ha visto il numero e P.Luigi dice che  sicuramente avevano sotto qualcosa che loro ipotizzavano e dato che non avevano niente hanno fatto le perquisizioni per aprire un fascicolo nuovo dove non c'è ninete delle indaginio che hanno fatto e dice che è tranquillo perchèp non ha fato ninete e se c'è uno che dava i soldi era Fameli a sua moglie per motivi professionali e poi dice che non la pagava nemmeno. Antonello ribadisce che ha visto il numero che era troppo alto e quindi è di pochi giorni prima e P.Luigi dice che non avevano nulla delle indagini e quel giorno c'era la storia di Genova e hanno voluto fare la notizia.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Gigi : pronto?
Antonello : eccomi
Gigi : eh niente e quindi che è successo che la frattura composta che era in effetti era scomposta per cui adesso mi devono operare ho fatto la tac ieri farann mi devo mettere praticamente mi devono legare con un filo di acciaio le ultime due ossa in  modo che non escano fuori dalla sede e tirarla
Antonello : quindi alla fine avevano visto male
Gigi : eh sì
Antonello : ma porca miseria
Gigi : anche perchè non si vedeva quando era gonfio gonfio non si vedeva mi ha detto
Antonello : eh quindi va be ma come giorni come ti han detto
Gigi : no hanno detto è abbastanza veloce come  come cosa l'importante è la tac la tac ci mettono una settimana ad averla eh
Antonello : e poi per l'intervento
Gigi : no l'intervento poi una volta mi fissano l'intervento facciamo sta cagata qua
Antonello : ma riesci a fare qualcosa o no
Gigi : eh non lo so bò
Antonello : no dico no no (ride) nel senso guidare no
Gigi : no no io sto guidando io eh...no sto  non mi fà male eh se tu vedi mi fà solo male
Antonello : ah no dico...almeno per i fatti tuoi hai capito
Gigi : no no no
Antonello : per accompagnare Claudia quello che devi fare
Gigi : no no no no eh
Antonello : umh
Gigi : essendo un pò indolenzita la parte esterna perchè se alzo un peso o se devo tagliare con una forbice non ci riesco
Antonello : umh
Gigi : non c' ho testa ma se devo guidare fare no no
Antonello : ah era per te capito
Gigi : no no quello sì ...inc...dire ...inc...in questa cagata in generale almeno quello
Antonello : no no ve bè almeno che non ti pesi meno il meno  possibile anche questa
Gigi : ho fatto una stronzata ho fatto...e però mi è partita proprio la brocca
Antonello : eh no ma
Gigi :...inc...in mente figurati
Antonello : no io la predica guarda io la predica non la faccio a nessuno mi dispiace perché
Gigi : eh
Antonello : a mente fredda uno è bravo a fare tutto però
Gigi : eh certo
Antonello : purtroppo siamo uomini e facciamo quello che
Gigi : ma no è proprio un insieme di cose guarda
Antonello : eh ma guarda
Gigi : cosa ti dicono umh
Antonello : quando dicono che piove sul bagnato belin è veramente così
Gigi : inc
Antonello : a me spiace ti dico
Gigi : no ma unh sai cos'è umh quello che mi dà fastidio tutto quanto è quando si cerca il nulla...  cioè allora io almeno per me parlo per me... io sulla mia sul mio onore ci metto la mano sul fuoco ma sul mio onore... che qualcuno tenti di infangarlo con delle cagate mi fa incazzare come una bestia
Antonello : ma io quello che cioè
Gigi : posso essere...inc...magari posso avere... possono essere alle volte presuntuoso
Antonello : ma no va bè ma io ti dico io non è che voglio fare lo psicanalista  o il coso da due soldi non è che ci conosciamo da tutta una vita però su quelle cose lì uno ci mette la mano sul fuoco e poi e quello che però cioè quello che io penso poi uno uno ci pensa perchè se uno non ci pensasse allora che ci sta a fare insieme anche se voglio dire poi alla fine sian stati poco cioè a lavorare proprio a stretto contatto meno però uno dice cioè ma cioè lì hanno voluto fare una carognata cioè io io ti giuro quando ci penso no perchè poi in ufficio se ne parla è inutile che uno dice che non ne parlano
Gigi : e come fai a non parlarne
Antonello : eh e dici ma lì cioè lì perchè avevano il niente secondo me io
Gigi : ma sicuro ma sai cosa
Antonello : ma è sicuro ma sembrerebbe ..inc...un salame capito? Ma
Gigi : figurati
Antonello : esatto a parte che va bè che poi anche lì uno si sarebbe dovuto vedere perchè uno poi la conosce la persona quindi anche lì uno doveva ancora vedere anche se ci fosse stato...inc...ma quindi vuol dire che qui non avevano proprio niente
Gigi : no no ma Antonello è come se cioè e come che cazzo ne sò...questi hanno scritto e c'è scritto chiaro e tondo che ci sono accertamenti dai quali è emerso che io ho dato...io io per la mia parte Claudia per la sua parte dei soldi a Fameli da investire in Italia Spagna e Brasile allora a parte il fatto che non è un reato a casa mia
Antonello : sì sì no a quel punto
Gigi : ma tu sei venuto a casa mia con questooo...  cioè ma come cazzo ti permetti io al momento che  inc ... notificato al mio comando  sta cosa ...inc... tu mi hai infangato l'onore e siccome ci tengo al mio onore cioè io sono fatto così ...inc...
Antonello : no ma poi voglio dire ma ma penso che ci tengano tutti voglio dire
Gigi : non ho capito ma come cazzo
Antonello : ...inc... scusa adesso te in quel contesto magari se ...inc...così isolata ma fosse successo a me che abitiamo così vicini una cosa e l'altra ma ma io non lo sò ti giuro boh
Gigi : ma scusa son venuti in ufficio mi han sputtanato davanti ai  miei colleghi
Antonello : ah
Gigi : e mi ha fatto uno di loro mi ha fatto anche una battuta
Antonello : chi?
Gigi : sembrava Lubrano uno di loro no
Antonello : eh
Gigi : no ad un certo punto ha visto tutte le relazioni di servizio ha detto la domanda sorge spontanea...no perchè hai fatto le hai anche le relazioni di servizio di altri confidenti...no e come mai ci hai solo quelle di Fameli faceva l'investigatore no... ho detto perchè Fameli
Antonello : ma ma poi scusa per del nucleo no che cazzo te ne frega ma chi ti ha detto che non ce ne sono una montagna in archivio e io non te le voglio far vedere
Gigi : eh
Antonello : ma
Gigi : ma poi ma poi tu mi hai fatto una perquisizione
Antonello : ma guarda che roba guarda...non non e ma io te l'ho detto ...inc.. il "Grinc" secondo me non sarebbe successo nulla
Gigi : uuhhh
Antonello : cioè guarda è una mia opinione però
Gigi : a parte il fatto che me lo sarei trovato a casa durante la perquisizione invece durante la perquisizione non è... non c'è i miei colleghi non potevo pretendere per...inc ... già li volevano coinvolgere non volevano farmi avvisare non avvisare nessuno ma che cazzo pensi che i carabinieri sono  una massa di delinquenti
Antonello : e anche lì non l'ho capita
Gigi : ...inc...Ufficiale dei Carabinieri ma gli ballava la samba sui coglioni al Questore ma tu come cazzo ti permetti
Antonello : ma non solo al Questore che che per come la penso io comunque
Gigi : sì sì sì
Antonello : eh
Gigi : comunque
Antonello : ma
Gigi : di sicuro io non la lascio passare
Antonello : sì no adesso
Gigi : ...inc...
Antonello : cioè devi stare tranquillo aspettare
Gigi : ma io aspetto
Antonello : l'unica cosa quella cosa lì eh non sò me l'ha detta Antonio lì che il capo ha detto il capo quella cosa lì non me l'ha detto perchè poi adesso è malato
Gigi : si
Antonello : eehh e quindi poi non non ho avuto occasione di chiederglielo però pare cioè non sò se doveva rispondere lui o cosa hanno risposto della conferma così mi ha detto
Gigi : ma io gli ho detto fate gli ho detto fate quello che volete non mi toccate perchè se io faccio il diavolo a quattro
Antonello : e bè ovvio
Gigi : gli faccio il diavolo a quattro
Antonello : arrivo arrivo arrivo
Gigi : ...inc...il diavolo a quattro perchè tu mi hai detto che io sono sempre stato...inc...a lavorare per i cazzi vostri ...inc... belle giornalate eh mica io
Antonello : no no guarda
Gigi : non ci scassiamo i coglioni a vicenda  guarda eh... lasciatemi stare io inc... a parte il fatto che non sono indagato
Antonello : no no ma poi infatti proprio
Gigi : io
Antonello : è proprio un paradosso per quello ti dico
Gigi : ne io ne mia moglie quindi io non devo andare da nessuna cazzo... da nessuna parte non c'ho intenzione di andare da nessuna parte
Antonello : ma no ma non esiste
Gigi : ma stiamo scherzando veramente
Antonello : no l'unica cosa che cioè
Gigi : ma siccome è un film che ho già visto  io ho detto fate quello che volete attenzione a quello che fate perchè io questa volta 14 anni fà me ne sono stato zitto perchè avevo pochi anni di servizio adesso ne ho quasi trenta
Antonello : a sì no no
Gigi : non ho ...inc..nessuno
Antonello : no secondo me non sono dei furbi hai capito io
Gigi : no no
Antonello : (ride)
Gigi : Il capitano dice che si sta battendo perchè Garau ha
Antonello : (ride)
Gigi : ...inc...per carità di Dio fate quello che ritenete opportuno
Antonello : però è giusto come dici te ...inc...è così se no
Gigi : ...inc...sto buono io ...inc...questo è il momento di stare buono e basta...inc...a posto mia moglie più di me
Antonello : si ma no ma quello cioè nessuno purtroppo però sai
Gigi : è capitato quindi ...inc...
Antonello : non ce n'era bisogno capito
Gigi : eh avevo bisogno di queste cagate qua
Antonello : eh
Gigi : gli faccio pagare anche il resto se non c'avevo il ...inc... cazzo mia moglie non l'avete non le avete fatto  fare   la chemioterapia ma scherziamo
Antonello : ma roba da matti guarda una cosa
Gigi : inc... male
Antonello : come sta?
Gigi : eh sta come pensiamo a ste cose ti incazzi
Antonello : sì su quello
Gigi : eh adesso deve finire la terapia adesso e ci sono c'ha qualche ciste in giro per il corpo adesso dobbiamo analizzarle non finisce mai qui
Antonello : ah di bisogna combattere
Gigi : esatto...inc...
Antonello : più su quella cheee
Gigi : sì sì sì
Antonello : ...inc...deve stare tranquilla perchè tanto poi bisogna aspettare purtroppo te l'ho detto l'esitooo
Gigi : sì sì sì ma io aspetto no
Antonello : comunque è recente perchè io così  ho visto il numero no
Gigi : ma no sicuramente cosa hanno fatto han fatto avevano sotto qualcosa di che loro ipotizzavano no non ci avevano un cazzo no quelle perquisizioni hanno aperto un fascicolo nuovo dove non c'è niente dell'indagine che han fatto no a me sta bene siccome io sono sicuro dei cazzi miei e non ho fatto un cazzo... o senti qualcuno  deve dare dei soldi Fameli a mia moglie... che cazzo...inc...
Antonello : ah sì per motivi professionali oltretutto
Gigi : certo esclusivamente per motivi professionali
Antonello : si appunto
Gigi :  ...inc.. tanto per iniziare poi io di sicuro soldi a Fameli non gliene abbiamo dati  questa è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra  io penso che la racconto come barzelletta non ci crede nessuno
Antonello : ma no no
Gigi : 


Marco, collega di lavoro di Pierluigi Stendardo, passa per sapere le novità.


PROG. 1961                           DATA 06/11/2011                 ORA 11.07.46      

SINTESI Marco con P.Luigi, gli chiede come va e P.Luigi dice che ha scoperto delle..... quindi gli dice di andare fin lì a fare un giro con cristian che gli racconta.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Gigi : pronto
Marco : pronto?
Gigi : uei
Marco : pronto?
Gigi : buongiorno
Marco : buongiorno ma stavi dormendo
Gigi : no eh sì
Marco : e no dai infatti eh
Gigi : allora?
Marco : niente son qua con Cristian
Gigi : ah
Marco : niente vuole sapere come va...pronto?
Gigi : no ehhhh ho scoperto delle... fatti un giro vieni qua che ti racconto
Marco : ah sì vengo con Cristian dai
Gigi : dai ciao
Marco : ciao ciao 


PROG. 4996                           DATA 08/11/2011                 ORA 10.02.52      

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.luigi : P.luigi STENDARDO                             Uomo :  Carabiniere collega

Uomo : pronto?
P.luigi : stai lavorando?
Uomo : si!
P.luigi : bravo!
Uomo : dimmi!
P.luigi : senti un pò, ho bisogno di una cotesia, sai quella cosa che parlavamo ieri, no?
Uomo : si!
P.luigi : diciamo l' oggetto della disputa
Uomo : si!
P.luigi : eh, tutte e tre!...ne avrei bisogno di una copia.
Uomo : tutte e tre?
P.luigi : tutte e tre!...allora sono tre, no?...le cose son tre, non era...so..solo una!
Uomo : ah!...ma del documento?
P.luigi : esatto, son tre!....che son che han fatte!
Uomo : che ne so se son tre!...no io....
P.luigi : ...(inc.le)...eh, son tre!
Uomo : uhm!
P.luigi : uno....pe..pe...come cazzo faccio a spiegartelo....eh...(ride )....c'è manco una cabina! ...eh...
Uomo : va beh!...ma se son...ma cioè...ce l'abbiamo tutte e quante agli atti, noi?
P.luigi : si, si noi ce l'abbiamo tutte e quante!
Uomo : eh, chiederò a Nico.
P.luigi : eh......perchè due riguardanooooo........due riguardano proprio diciamooo....gli animali da cortile e una invece riguarda....41....103... articolo 4, capito?
Uomo : ah!...ah!...ho capito!...capito!....capito!
P.luigi : hai capito? quella prima!
Uomo : va bene!...va bene!
P.luigi : tutte e tre mi servono, come ce le hai chiamami!
Uomo : ok, va bene!
P.luigi : ciao
Uomo : ciao, ciao, ciao 


PROG. 4997                           DATA 08/11/2011                 ORA 11.16.05      

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : si!
Uomo : ma passi dall' ufficio?
P.Luigi : no, no, no, quando arriva Marco dagliele a Marco che poi me le fa avere lui.
Uomo : comunque ne ho trovate solo due, eh?
P.Luigi : solo due, quali? quelle lì di....
Uomo : e...della perquisa....e poi quella....lì famosa, la tua!
P.Luigi : ah!....e quelle di....quella è appesa, era appesa l'altra!...su!
Uomo : eh....non....so!...di cosa possa.... parlava? dove?
P.Luigi : quella lì che...si dice come bisogna chiamare....quando li fermi.
Uomo : questa qua non lo sapevo!...non è quella....e....che... avevi a casa tu?
P.Luigi : no!...ce n'è una che ...c'è DU...anche l' altra avevo a casa!...c'è quell' ultima che era  appesa giù in bacheca al secondo piano e anche da noi era appesa
Uomo : eh...guardo.
P.Luigi : se...se dice come li devi chiamare!
Uomo : ok, va bene!
P.Luigi : ciao
Uomo : cia, cia.

 
PROG. 5019                           DATA 09/11/2011                 ORA 10.40.36      

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi : P.Luigi Stendardo                                                                     Marco  : Marco Giagnoni(Carabiniere)

P.Luigi : Pronto?
Marco  : pronto!
P.Luigi : ehi!
Marco  : ouh! allora com'è? che...che ha detto?
P.Luigi : e no...han detto...e....ma tu avevi detti.....ma dove sei?
Marco  : a....ad Alessandria!
P.Luigi : ah...no......
Marco  : eh!...eh!....
P.Luigi : ma sei con il Capitano?
Marco  : si,  adesso mi sono allontanato.
P.Luigi : ah! no...mi ha chiamato Lino, mi ha detto...no, se posso venire domani mattina perchè ti vuole parlare anche il Capitano...ha detto....perchè tu avevi detto, anche al Colonnello, per telefono, che volevi andare via.... guardi io non voglio andare da nessuna parte!
Marco  : ah, no...ma...no....
P.Luigi : eh?
Marco  : ma io ti chiamavo, no sai per cosa...no per la visita! a..beh... eh...
P.Luigi : ah...la visita no...adesso le vado a prendere....
Marco  : ah......!
P.Luigi : si, si...
Marco  : ah....domani mattina allora passi!...domani mattina ...va beh!
P.Luigi : si , però  ha detto..... e ma....comunque m' ha già detto qual'è il problema..... ho detto guardi.....che io...no perchè poi sai se tu li denunci questi qua.....potrebbero...non potresti...(inc.le)....io son serenissimo no, allora non ha capito niente lei!...ho detto io son sereno, se c'è qualcuno che deve andare via qua è CECCARELLI e no....non di sicuro io!....Chi ha commesso il reato è CECCARELLI e non io!
Marco  : ah ecco!
P.Luigi : quindi non capisco perchè io devo andare via! Poi chi... è che deve andare via è la CE....è la ...la GARELLO, se vuole andare via, non me ne frega un cazzo!...ma sicuramente CECCARELLI! io non vado da nessuna parte!
Marco  : eh...ho capito!
P.Luigi : quindi!
Marco  : va bene!...va bene!
P.Luigi : no....allora no...io que.... volevo sapere solo questo? aouh...glielo sto dicendo ufficialmente! Io non ho intenzione di andare da nessuna parte!...
Marco  : uhm!
P.Luigi : ....se c'è qualcuno che si deve vergognare son loro, non io!
Marco  : uhm!....uhm!...certo! certo! certo! va beh...poi vediamo....poi vediamo....
P.Luigi : si...
Marco  : ...comunque cosa fai, domani mattina passi, cosa fai?
P.Luigi : si, domani mattina se ce la faccio passo!
Marco  : sì, come al solito! eee.....va beh dai!...............(OMISSIS...il discorso continua e verte su indagini delegate da A.G., discorsi non attinenti, poi sempre Marco gli dice che ha dato tutto quello che gli ha inviato via e-mail  al capitano e questi gli avrebbe detto di darli a Grasso per far mettere i timbri.).............
 

PROG. 2026                           DATA 09/11/2011                 ORA 15.29.44

SINTESI Pierluigi con collega (Antonio), al quale racconta della conversazione avuta con DI GREGORIO. inizialmente spiega le motivazioni per cui non vuole andare via. poi anche dell'incontro con GARAU, a cui ha spiegato che dovrebbero sentire meglio e trascrivere meglio le telefonate. Pierluigi si lamenta che "questi qua sono mesi che fanno quello che cazzo vogliono e nessuno dice niente". Poi conclude dicendo che non dimenticherà mai quello che hanno fatto alla moglie. Poi parlano di lavoro, di attività d'indagine su un albanese. poi passa il telefono a Marco, per la mano. Poi Marco dice che ha fatto mettere  il timbro su quella cosa

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Parlando della conversazione avuta con i superiori Pierluigi spiega alcune cose.

Pierluigi : guardi io dovrei andare in un posto che é alla stessa distanza da casa mia.. da dove faccio servizio, l'unico posto é Arenzano, ma a me non mi va proprio di andare ad Arenzano.. che io sto bene qua....non sono io che si deve preoccupare.. gliel'assicuro..
Antonio CC : (-)
Pierluigi : perché m'ha detto.. (-).. poi io gli ho fatto una relazione di servizio che io gli avevo detto, che subito io gli avevo detto il discorso di quelle carte no?
Antonio CC : uhm..
Pierluigi : eh oggi m'ha chiamato.. io non mi ricordo che me l'hai detto.. beh adesso guarda poi ne parliamo domani poi quando vengo là.. capito..

[omissis] Pierluigi parla di aver incontrato GARAU

Pierluigi : non ho quel tipo di rapporti con FAMELI.. (-) di questi che avevano telefoni sotto controllo che cazzo hanno capito!.. eh farebbero meglio a rileggersi le telefonate..
Antonio CC : eh eh
Pierluigi : e tradurle meglio.. e scrivere meglio.. io io quelle cose non le ho fatte...

[omissis] Pierluigi spiega che non vuole farsi da parte o mollare

Antonio CC : ma tu glielo devi dire.. siamo arrivati al punto che qualsiasi pinco pallino viene a dire qualche cosa...
Pierluigi : ma gliel'ho detto! no ma io gliel'ho detto.. questi qua son mesi.. son mesi che fanno che cazzo vogliono.. e nessuno di voi gli dice niente!.. son mesi.. io non capisco perché...
Antonio CC : eh perché la paura é tanta.. quando quando uno non sa fare il proprio mestiere é così..
Pierluigi : comunque io te l'ho detto.. io farò.. faccio quello che bisogna fare..

[omissis] riprende il discorso sulle motivazioni per cui lui non se ne vuole andare. poi parlano di lavoro


PROG. 5020                           DATA 09/11/2011                 ORA 10.45.08    

SINTESI P.Luigi con Claudia, lui gli dice che è uscito adesso e Olindo che gli ha detto che lui aveva detto anche a Garau che voleva andare via e di valutare, magari, in quale posto. P.Luigi dice che gli ha risposto che non ha intenzione di andare da nessuna parte che chi ha commesso il reato non è lui e sarà qualcun altro, e  che lui non và da nessuna parte. P.Luigi dice che domani mattina dalle 10 alle 11 passa e lo dirà ufficialmente che non ha intenzione di andare da nessuna parte poichè lui non ha commesso niente e che è a posto con la coscienza e chi ha sbagliato non è lui. Quindi  pretende di essere tutelato, che hanno fatto delle porcate e dice che ha chiesto se Olindo è andato in Procura a vedere il suo stato e non sono andati. Cade la linea

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Claudia : Dimmi amore?
P.Luigi : eh....minchia sono uscito adesso....(bestemmia)....mi hanno fatto fare tardi! Sono andato in ufficio!
Claudia : uhm!
P.Luigi : e io...allo.....Olindo m'ha detto: no guarda....sai perchè tu avevi.....detto anche a GARAU, telefonicamente a me, che volevi andare via.....eventualmente da valutare...di andare in un posto....
Claudia : ah!
P.Luigi : ...io non dico Imperia!.....ah!....ah!...ah!...ah!...gli ho detto, guardi....io... non ho intenzione di andare da nessuna parte! qua chi ha commesso il reato non sono io e le....sarà qualcun altro. Io non vado da nessuna parte!...no...volevo sapere questo io....e...ecco appunto!...allora domani mattina alle 10.00 ho detto...signor funziona!... è domani mattina che io... devo accompagnare mia moglie da una parte...se ce la faccio passo, se non son le 10 son le 11 e ve lo dico ufficialmente a lei e al Capitano... che io non ho intenzione di  andare da nessuna parte!...io non ho commesso niente!...sono a posto con la mia coscienza...chi ha sbagliato non sono io!...quindi io ...(inc)...
Claudia : ah!...quindi sta facendo le cose per il trasferimento?
P.Luigi : mi sta....devono scrivere ancora! ha detto io....ha detto io glielo sto...dico adesso, ha detto io pretendo di essere tutelato, perchè...han fatto....se lei...ci capisce un pochettino di Polizia Giudiziaria, ha detto...capirà, vedrà che la sopra...hanno fatto delle porcate, no?
Claudia : e lui cosa ha detto?
P.Luigi :  e no...lui stava zitto, quindi....se non ha....gli ho detto... sei andato in Procura...per vedere un pochettino....e....il mio stato..fino a che punto.....e....no!...non siamo andati,no!... ecco, allora....siccome io sono a posto con la coscienza, perchè so benissimo.....(inc.le)...
Claudia : non ti sento amore!...pronto!

.......(OMISSIS)...... si interrompe la conversazione

 
PROG. 5021                           DATA 09/11/2011                 ORA 10.48.28      

SINTESI P.Luigi con Claudia riprendono il discorso con la telefonata precedente e ribadisce che lui è a posto con la coscienza e mette la mano sul fuoco per ciò che riguarda sua moglie e che non ha fatto niente e che vuole essere tutelato perchè hanno fatto delle porcate che sono mesi "che questi fanno quello che vogliono e nessuno gli dice niente" e che se a lui gli fanno uscire qualcosa se ne và fino al Comando Generale perchè è un comportamento inammissibile. Claudia dice che un domani quando P.Luigi farà le sue mosse si preoccuperanno gli altri e dice che oggi si è scaricata la roba della Corte Europea dei Diritti dell' uomo e  entro sei mesi deve fare il ricorso e lo farà alla scadenza dei sei mesi alla Corte Europea e ci sono delle sentenze da brivido e senza tener conto delle sue condizioni di salute che lo fà in quanto avvocato e cittadina che sono stati violati i diritti alla salute e alla libertà personale che ha avuto una serie di violazioni e sia lei che P.Luigi faranno entrambi ricorso. Claudia dice che non lascia nulla di intentato. P.Luigi dice che Olindo gli ha chiesto con che serenità và a lavorare e P.Luigi ha risposto che è sereno e che non è lui che si deve preoccupare e Olindo dice che però se vuole fare le mosse che dice di fare e P.Luigi dice che per il momento non fà niente che sennò possono dire che vuole inquinare le prove anche se sà che non c'è nulla e dice che ha mandato le due relazioni e non pensa che le abbiano trasmesse. Claudia dice che non deve più dire quali sono i loro passi e lo riprende e gli chiede perchè domani mattina lo vogliono vedere e P.Luigi dice che lo vogliono vedere per avere la conferma davanti a tutti e due che lui non vuole andare via. Claudia dice che erano frasi dettate dal nervoso sul momento e P.Luigi conferma che lui non vuole andare da nessuna parte e Claudia ribadisce che non si devono permettere di non fare nulla che fa un casino enorme e chiede delle relazioni che gli ha fatto scrivere non le avranno manco lette e P.Luigi si lamenta che non hanno fatto niente. Poi p.Luigi gli dice che il Comando Regione  ha chiesto il suo profilo di impiego e loro devono scrivere se ritengono o meno se lui centra però dice che loro non hanno nessuna base per dirlo. Claudia dice che poi deve stampare quella lettera quella cosa di Fameli che stà di là e gliela allega domani che c'è scritto che era una collaboratore di Riccio e di tutta questa gente e ribadisce che se lo spostano gli fà.:" cagare sangue" e P.Luigi dice che non fanno proprio niente di stare tranquilla e ribadisce che aspetta che questi finiscono le indagini farà poi lui i passi che deve fare e Claudia gli dice che non deve dirglielo e gli dice cosa deve dire che si stà mettendo in discussione una libertà si parola e di pensiero e di non dire più nulla nè a Marco e nè a Roberto che fanno le cose tra di loro tra lei lui e l'avvocato.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

P.Luigi :
Claudia : dimmi amore!
P.Luigi : è caduta la linea,
Claudia : uhm!
P.Luigi : eee...niente gli ho detto guardi, io...io sono a posto con la mia coscienza, metto la mano sul fuoco anche per ciò che riguarda mia moglie....poi...
Claudia : ma io non sono in discu....a parte che non sono oggetto di...di...di....di...di discussione da parte loro...nel senso che...cioe!
P.Luigi : ...(inc.le)....e quindi ho detto io.....io quelle cose che ho subito là, non le ho fatte, non vi permettete a...a fare nulla, gli ho detto, anche perchè io pretendo di essere tutelato, perchè han fatto delle porcate, sono mesi che questi...fanno...gli fate da...quello che cazzo vogliono e nessuno gli dice niente, quindi....detto...se a me mi fanno...non mi spiego che cosa...io l'ho già fatto sto....me ne vado fino al Comando Generale, perche è inammissibile un comp.... comportamenti del genere. M'ha detto, ma sai perchè se tu poi alla fine come dici che vuoi....se vuoi fare e metti in difficoltà... come fai a lavorarci...lei non si preoccupi che io son serenissimo!....chi si deve preoccupare non son...certo io gli ho detto!
Claudia : eh...ma e adesso loro hanno fatto questa posizione e ti devi preoccupare tu, un domani quando tu farai le tue mosse, si preoccuperanno gli altri!
P.Luigi : eh certo, esatto!
Claudia : cioe!
P.Luigi : io adesso guardi ...le assicuro...
Claudia : non capisco quale sia il problema, nel senso veramente.....
P.Luigi : no...
Claudia : io stamattina mi son scaricata la roba della Corte Europea dei diritti dell'uomo...
P.Luigi : si!
Claudia : che entro i sei mesi, io devo fare il ricorso e lo faccio, perchè io entro i sei mesi faccio il ricorso....allo scadere dei sei mesi, faccio il ricorso alla Corte europea dei...dell' uomo!
P.Luigi : eh!
Claudia : ee....ci sono....e poi te lo....lo...guardiamo un attimo insieme....ci sono delle sentenze della Corte Europea dei Diritti dell'uomo
P.Luigi : si
Claudia : da brivido!....da brivido!
P.Luigi : ah!
Claudia : e non...non....e....e...senza tener conto delle mie condizioni di salute, eh?
P.Luigi : ah?
Claudia : de...dove parlano puramente, semplicemente del seg....della....delle perquisizioni delle modalità e tutto il resto e non si parla di, condizioni di salute perchè io lo faccio, in quanto avvocato in quanto cittadina italiana alla quale sono stati violati dei ...il diritto alla salute!
P.Luigi : e dimmi se è poco?
Claudia :  e il diritto alla libertà personale e tutto il resto, perchè io ho avuto una serie di violazioni!
P.Luigi : eh!
Claudia : quindi io farò il mio ricorso, mio marito farà il suo ricorso, alla corte europea dei diritti dell'u omo, perchè questo sputtanamento anche di....presumo, che vadano a chiamare persone con le quali io ho collaborato...tutto il resto!
P.Luigi : appunto!
Claudia : questo sputtanamento io, a quelle persone alle quali ho rotto i coglioni non io,  ma direttamente altre....ma altre persone, dovrò prendere e far vedere...vedi cosa...cosa hanno fatto....e quella è la Corte Europea dei diritti dell'uomo, se mai mi dovesse dar ragione!...ma io non lascio nulla di intentato, eh?
P.Luigi : ma non....ma non possiamo allora.... gli ho detto...guardi....ma poi adesso con che...con che serenità tu andrai a lavorare...non si preoccupi che io son serenissimo! gli ho detto...(ride)...gli ripeto, non sono io che mi devo preoccupare!...non sono io che ho sbagliato!
Claudia : c'è gente che ha commesso reati non li hanno trasferiti, a te si?
P.Luigi : ...(inc.le)....io gli ho de....no, perche dice è realmente vero che tu...è vero che tu ee....però è vero che se tu fai le mosse che vuoi fare....ha detto poi....
Claudia : non le ho fatte ancora! non è detto che io le faccia!
P.Luigi : gli ho detto....gli ho detto guardi, io al momento non sto facendo proprio niente anche perchè io...non...nè voglio che qualcuno poi dica che se voglio inquinare le prove!...non sto chiamando nessuno e non voglio essere chiamato da nessuno! che sia Magistratura, che sia Polizia...che sia... chiunque, anche perchè non me ne frega un cazzo, perchè so benissimo che non c'è nulla, ha detto...ha mol....questo è...quando finiranno, loro con comodo, giusto che facciano...(inc.le)....
Claudia : ma tu non devi manco più dirla questa cosa! tu gli dici..io allo stato attuale, avete.... le ...le...le due relazioni l' hanno trasmesso?
P.Luigi : si, si, si...l' hanno....adesso ...Marco oggi mi mette... ce l' hanno loro, ce l' hanno! ho detto guardi...io...
Claudia : ma l' hanno trasmesse loro?
P.Luigi : no....ha detto io non lo so.....no, non le hanno trasmesse, non penso....ho detto...io ...(inc.le)...le cose ve le ho dette, c'è scritto la sopra, quindi ho detto....e quindi questo è!...poi voi vate i vostri passi che io faccio...farò i miei!...e basta!
Claudia : tu non gli dire....tu non devi più dire che fai i passi, se no.....sono cazzi nostri, della mia vita della tua vita, in particolar modo se tu vuoi dire i tuoi cazzi, non devi dire quelli che sono i miei cazzi!
P.Luigi : ah...no...va bene!
Claudia : questi non sono....ti ho...ti ho sempre detto, parla poco...
P.Luigi : uhm!
Claudia : quattro parole e basta! domani mattina perchè ti vogliono vedere, per dirti cosa?
P.Luigi : per avere la...la conferma davanti.... tutti e due che io non voglio andare via!
Claudia : ma secondo loro...c' hai una malata di tumore in casa, dove in più lunedì mattina ho fatto la biopsia, e tu prendi e vai via? sono un coglione potrebbe decidere di andare via!
P.Luigi : io.....
Claudia : se nell' imminenza dei fatti uno è incazzato e dice delle parole...
P.Luigi : eh?
Claudia : questo non è che poi deve essere usato contro di lui.
P.Luigi : e infatti quello gli ho detto, lì per lì ero incazzato perchè mi sono messo pure a piangere, gli ho detto...adesso son sere...son sereno, incazzato, ma sereno ed è....certo che non ho nessuna intenzione di andare da nessuna parte, gli ho detto io!
Claudia : eh!
P.Luigi : quindi...io non...vado
Claudia : ma stiamo scherzando!
P.Luigi : che io non vado da nessuna parte!...anche perchè...
Claudia : che non si permettessero di fare nulla perchè faccio un casino che manco se l'immaginano eh?
P.Luigi : ...(inc.le)...manco se non fanno niente.... dico io non  fanno niente!...questi vogliono solo la cosa che io...non voglio andar via e che se...son sereno, come l' altra volta per il porto d' armi!...così loro si mettono a posto la pratica...ha detto....io le assicuro...so lei non si deve preoccupare! ...quindi?
Claudia : quindi quelle relazioni che ti hanno fatto scrivere, non hanno neanche lette...non hanno letto un cazzo, come al solito?
P.Luigi : figurati, cosa leggono!...loro son lì che non sanno cosa fare, capito?
Claudia : moh!
P.Luigi : ...detto a me non me ne frega un cazzo, io ve l' ho date....
Claudia : ma qualcuno gli ha chiesto il tuo trasferimento?
P.Luigi : no, gli han chiesto il profilo d' impiego, mio.
Claudia : chi glielo ha chiesto?
P.Luigi : eh! il comando...comando regione, no? per il comando generale!
Claudia : ah!
P.Luigi : loro devono scrivere, se ritengono o meno...che sia...che centro cosa non centro,...eh!..eh! loro non han nessuna base perchè...anche perchè, in Procura non sono andati, quindi?
Claudia : ah, poi mi stampi quella lettera che ...cioè quella cosa lì che... sta di là di  FAMELI...
P.Luigi : si
Claudia : e gliela alleghi, domani!
P.Luigi : ah, si!...si!
Claudia : perchè lì c'è scritto che è collaboratore di...che è stato collaboratore di....Commissario tizio...MICHELE RICCIO, tutte ste gente qui, eh?
P.Luigi : si!...si!...si!,,,si!
Claudia : eh, glielo alleghi, dici questo è il co....cosa devo fare?..ma che non si azzardassero minimamente a fare una cosa del genere, perchè gli faccio...guarda....
P.Luigi : ...(inc.le)...
Claudia : ....li faccio cagare sangue, eh!....
P.Luigi : ta! non fanno loro niente, tata, non fanno... te lo dico io!
Claudia : eh! domani mattina glielo dici...dici...voi...allora...a lui glielo dici....le ha detto a mia moglie al telefono...che non si trovava bene col...(inc.le)...che era qui per tutelare me, che cazzo sta facendo?
P.Luigi : no, ma ta!...io non dico più niente , io oggi gli ho detto ....io non voglio andar via , dopodichè  io detto....non dico più niente fin che qua ....questi qua non finiscono le indagini, dopodichè...la....farò i passi che devo fare.
Claudia : ..stai zitto! no, non dire neanche faccio i passi che devo fare!...niente!....tu di....e....io...e....non sono indagato è scritto anche la sopra, da quello che so è stato anche evidenziato dal Procuratore a il....ma...il colonnello, ritengo che la cosa nei miei riguardi mi è stata fatta semplicemente perchè...comunque la prima cosa che sono venuti a cercare da me...è quel foglio!...per il quale abbiamo discusso ed è partito una chiamata....presso il Procuratore e che...(inc.le)...quindi qua si sta mettendo in discussione una libertà di parola!...e di pensiero! è evidente perchè....se no... perchè....appena hanno visto il foglio lo volevano sequestrare? visto che non ha nulla a che fare col decreto di perquisizione? se ci arrivano a questo tipo di ragionamento bene, altrimenti vaffanculo....dopodichè tu non devi...
P.Luigi : no....ma glielo scritto....
Claudia : sì,  tu glielo hai scritto però....non devi....non dobbiamo più dire nulla!
P.Luigi : no, va bene!
Claudia : ne a Marco, ne a Roberto, ne a.... ecc....èerchè ci stiamo rovinando la vita con queste seghe mentali, ci...il pensiero è sempre quello!...si fanno le cose tar me e te e l'avvocato, punto e basta! nessun altro deve metterci becco!
P.Luigi : ah, okay, va bene!

 .....OMISSIS...( i due cambiano discorso)


PROG. 5030                           DATA 09/11/2011                 ORA 12.26.06      

SINTESI P.Luigi con Olindo, quest'ultimo dice che ha letto la seconda relazione di servizio e dice che  delle perplessità quando scrive che lo ha reso edotto delle perquisizioni e dice che avrà un vuoto di memnoria ma che non si ricorda di queste cose. P.Luigi dice che è una cosa che ha detto che cercavano la lettera di Granero. Olindo dice che questa cosa l'ha recepita da Bianco ma non da lui e P.Luigi dice che glilo ha detto e che la relazione di servizio è finalizzata ad appurare che questi cercavano a casa quella lettera. Olindo dice che rimane un pò perplesso e che il resto glielo ha detto delle due lettere del comportamento della Polizia e P.Luigi dice che lo hanno trattato da delinquente e Olido risponde che lì però non lo ha scritto che anzi ha scritto tutt'altra cosa che ha scritto comportamento anormale e quello che ha scritto dopo lo apprende adesso che l'ispettore che asseriva che questo doveva sequestrarlo che la Postiglioni usciva e  parlava e telefonava le sà adesso. P.Luigi dice che gliele ha dette e Olindo ribadisce che magari si confonde che lui quelle cose le ha sapute da Bianco e ora leggendo anche sul comportamento specifico del funzionario lo apprende adesso. P.Luigi ribadisce che gli sembra che il discorso sulla lettera di Granero glielo ha detto e Olindo dice di no dei fare bene mente locale. P.Luigi dice che ne riparlano domani mattina quando viene lì da lui. Olindo gli dice di non mettere in mezzo persone e di specificare meglio i tempi. P.Luigi chiede di tenerla ferma fino a domani.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Olindo DI GREGORIO : senti.. io ho visto la relazione di servizio.. la seconda..
Pierluigi : eh
Olindo DI GREGORIO : però ho qualche perplessità cioé..quando .. quando scrivi che mi hai reso edotto immediatamente (-) perquisizione certe certe cose.. forse c'ho un vuoto di memoria ma non mi ricordo che m'hai detto una cosa del genere, tutto queste cose (-)
Pierluigi : no é una co una cosa eh.. una cosa che ho detto.. che cercavano la lettera di GRANERO!
Olindo DI GREGORIO : (-)
Pierluigi : solo quello eh!
Olindo DI GREGORIO : perché io sta cosa l'ho recepita da BIANCO.. ma non da te, cioé ti ripeto.. mi sembra una cosa..
Pierluigi : mi sembra d'averglielo detto a me la sera eh!
Olindo DI GREGORIO : boh.. va beh.. poi tutto il resto.. sembra che m'hai detto tutto tutto tutto quanto..
Pierluigi : no é solo quello eh.. la relazione di servizio é finalizzata al fatto che questi qua cercavano a casa quella la lettera e basta, non c'é altro eh..
Olindo DI GREGORIO : io.. resto un po' perplesso..
Pierluigi : se vuole io gliela rifaccio e dico che gliel'ho detto a BIANCO eh..
Olindo DI GREGORIO : no perché io ti ripeto.. cioé non
Pierluigi : ,mi sembra d'averglielo detto
Olindo DI GREGORIO : mi sembra.. ma poi oltre a quello hai detto tutto il resto insomma.. le due lettere la cosa.. tuto il comportamento della Polizia.. ma io..
Pierluigi : perché m'hanno trattato un delinquente gliel'ho detto quella sera eh!
Olindo DI GREGORIO : si ma non.. non ce l'hai scritto qua. c'é scritto.. invece c'é scritto tutt'altra cosa insomma..
Pierluigi : cosa c'é scritto non mi ricordo..
Olindo DI GREGORIO : hai scritto comportamento anomalo e fino qua ci siamo.. anormale anomalo.. insomma anormale vabbé.. e poi ci siamo.. poi quando metti ovvero sembrerebbe che m'hai detto tutto quell'altro che c'é scritto dopo insomma.. cioé.. resto un po'.. un po' così.. cioé tutto questo che hai scritto dopo
Pierluigi : uhm
Olindo DI GREGORIO : io lo sto apprendendo (-)
Pierluigi : cos'é che ho scritto?
Olindo DI GREGORIO : hai scritto tutto questo..  te lo ricordi no? e..a parte le due lettere.. che l'ispettore asseriva "queste le devo sequestrare"
Pierluigi : eh
Olindo DI GREGORIO : che la POSTIGLIONI usciva e poi parlava telefonava.. cioé..uhm.. sono cose che le apprendo.. leggendole adesso insomma.. te lo dIco perché forse o pensi d'averlo detto a magari BIANCO e magari m'hai messo.. a me.. però.. che avevano avuto un comportamento duro brutto cioé questo me lo ricordo benissimo e.. va bene.. però forse nella foga hai scritto hai messo tutto in mezzo ma..
Pierluigi : io mi sembra d'averglielo detto quella sera
Olindo DI GREGORIO : e veramente
Pierluigi : cercavano la lettera di GRANERO..
Olindo DI GREGORIO : ma questo forse.. ti stai confondendo un po' le persone ecco in questo senso.. va beh comunque.. boh.. io mi ricordo solamente il discorso  che cioé hanno avuto un comportamento brutto durissimo nei miei confronti e ...cioé m'hanno trattato come un delinquente.. questo me lo ricordo benissimo.. tutto il resto..
Pierluigi : non ti ho detto della lettera di GRANERO subito? é é la prima cosa che mi rimane impressa a me..
Olindo DI GREGORIO : e io e io invece ti ripeto sta cosa qua l'ho saputa da BIANCO.. tra l'altro.. (-) e anche ma altro di questo anche il resto cioé.. tutti quello lì i comportamenti proprio specifici dei funzionari.. cioé non me n'hai parlato, se invece scrivendo sembra che tutto quanto (-) hai avuto sta cosa che che.. io la .. va beh comunque..
Pierluigi : se vuole la rifaccio, io mi sembra
Olindo DI GREGORIO : non la rifai, cioé focalizza bene anche tu i momenti e i tempi, cioé capisco che la situazione
Pierluigi : (-) subito lo fai perché una cosa che é quella che m'ha lasciato.. é quella che m'ha fatto poi incazzare a casa no .. che perché ho capito che.. non sono venuti per me ma sono venuti a casa per GRANERO..
Olindo DI GREGORIO : eh lo so ma no non mi ricordo che me l'hai detta sta cosa.. m'hai detto solamente c'é stato un comportamento brutto duro anche perché insomma ci siamo stati un minuto due minuti insomma..
Pierluigi : (-)
Olindo DI GREGORIO : (-) di parlare.. e ho avuto notizie tue tramite BIANCO insomma..
Pierluigi : (-)
Olindo DI GREGORIO : poi ripeto leggendola chi la legge mo deve.. sembrerebbe che subito dopo m'hai detto tutto tutto quello che m'hai scritto insomma.. che... poi se tu sei convinto che l'hai detto é un altro punto..(-)
Pierluigi : e io mica.. la cosa di GRANERO.. il resto  magari poi sono cose che poi parlando (-) ma quella di GRANERO é quella che.., rimane impressa nel.. c'ho impressa nella testa.. colonné.. perché é proprio la cainata che hanno fatto..
Olindo DI GREGORIO : si su quello si ma il discorso di come che t'hanno tolto la pistola, che non potevi telefonare.. questo son d'accordissimo, ma altro io.. lo sto.. il fatto della lettera l'ho sentito dopo ma dopo qualche giorno tra l'altro.. da BIANCO.. ma non immediatamente dopo la perquisizione.. per quello cioé.. fammi un po' mente locale con chi hai parlato.. perché anche lì quando..
Pierluigi : con lei con GARAU e con BIANCO
Olindo DI GREGORIO : e lo so ma anche come tempistica.. quello non.. vedi un po' di di.. perché non vorrei che s'accavallassero le cose e poi..
Pierluigi : c'é poco da accavallare son due e poi a parte il fatto che é la verità.. però é quello che hanno fatto..
Olindo DI GREGORIO : va beh.. ok vedi un po'.. ti ripeto mi sembra.. i tempi non assolutamente i tempi non sono quelli, immediatamente non immediatamente dopo e... (-)..
Pierluigi : sicuramente al capitano gliel'ho detto la sera..  sicuro.. per telefono.. (-)
Olindo DI GREGORIO : eh quello.. però qua nel mio ufficio certamente non.. io non me lo ricordo cioé me lo sarei ricordato una cosa così importante.. e..
Pierluigi : va beh ne parliamo domani mattina quando vengo là..
Olindo DI GREGORIO : va bene però ecco.. sai quelle un po' .. capisco che in quei momenti eri alqanto anche un pochino agitato e.. così.. però stai.. tra virgolette non mettere in mezzo.. la persona che magari non... cioé io di .. non... o quanto meno specificare meglio insomma i tempi ecco..
Pierluigi : va beh me la tenga ferma fino a domani quella lettera lì
Olindo DI GREGORIO : perché insomma mi sembra un po'... perché ripeto sembrerebbe che tutto quanto hai hai detto in quel frangente
Pierluigi : la tenga ferma fino a domani  va.. poi.. domani mattina ne parliamo..
Olindo DI GREGORIO : va bene.. ok
si salutano

 

PROG. 5062                           DATA 10/11/2011                 ORA 10.09.24

SINTESI Pierluigi con Capitano BIANCO, il quale spiega il perché dell'integrazione fatta. pierluigi risponde che l'ha fatta per il fatto che "quelli" cercavano la lettera di GRANERO. Pierluigi poi spiega quello che ha scritto e che lui é sereno e se farà dai passi successivi lo farà "ad personam", non contro la Magistratura o la Polizia. Pierluigi continua dicendo che secondo lui e il suo avvocato ci sono dei poliziotti che hanno sbagliato, che sono entrati  dicendo cose falsi e chiederà conto di questo. poi ripete nuovamente quello che ha detto al colonnello, affermando poi che "quelli sono mesi fanno il cazzo che vogliono" a cominciare dall'omicidio di Albisola dove "oltretutto hanno fatto togliere la macchina dai garage". Pierluigi ripete che anche quando sono andati in Caserma non hanno notificato il provvedimento all'ufficiale perché li lasciano fare quello che vogliono. BIANCO é d'accordo e afferma "si son trovati anche la componente della Magistratura che gli sta dietro.. nonostante tutti gli errori nelle indagini che fanno.. o gli accertamenti che fanno.. a iniziare da VIOLA..".  Pierluigi  dice che il  colonnello lo conosce bene e sa  che  sta  facendo   tutto questo perché non é vero e dovrebbe quindi andare dal Questore e dal Procuratore a "ballare la samba sui coglioni" perché sono andati solo in quanto ha commentato la circolare. Pierluigi non ha dubbi sul fatto che abbia detto a DI GREGORIO della lettera di GRANERO in quanto é una cosa che lo ha fatto arrabbiare molto e che se non ci fosse stata la moglie sarebbe "arrivato alle mani con tutti e 6 i poliziotti". poi parlno della tesi che devono presentare.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Pierluigi : pronto?
Bianco : uhi?
Pierluigi : buongiorno
Bianco : ciao ...senti un pò io non ci sono eh in ufficio
Pierluigi : si, lo so, lo so, lo so
Bianco : eh ma anche Di Gregorio ha una riunione lì in Prefettura (-)
Pierluigi : uh
Bianco : non ho capito quella relazione lì che hai fatto quella di integrazione
Pierluigi : eh
Bianco : adesso io non ho la ...la copia della relazione, scusa non puoi fare una relazione unica
Pierluigi : uh
Bianco : e dici tutto non ho capito l'integrazione a che pro
Pierluigi : per mettere il fatto ...del discorso di ...della lettera di Granero
Bianco : cioè?
Pierluigi : l'integrazione serve solo per dire che quelli cercavano ...quando han trovato la lettera di Granero a casa mia
Bianco : ma non capisco l'immediatamente dopo cosa sta a significare
Pierluigi : io poi ho fatto una relazione di servizio che siccome mi ha chiamato lui oggi gli ho detto  che a lui gli ho detto che io son stato trattato male che mi han levato la pistola, mentre a lei la sera telefonicamente gli ho detto della lettera di Granero, ho specificato i ruoli
Bianco : si
Pierluigi : perchè lui ieri diceva che non si ricordava che io glielo avevo detto ...bah va beh
Bianco : ...la sera lo avevi detto a me ma ...la sera ...
Pierluigi :  (-) la sera della perquisizione no ...
Bianco : dopo la ...si quando ...verso le otto quando mi hai chiamato
Pierluigi : si la sera telefonicamente ...si ...le volevo dire una cosa,  ma sta facendo qualche scherzetto perchè adesso ...adesso mi ha detto che mi deve dinuovo parlare
Bianco : eh
Pierluigi : (-)
Bianco : anche questa cosa qua cioè voglio dire sembra ...immediatemente dopo sembrava che lo avessi detto ...
Pierluigi : no ne ho fatta una oggi ...la devo depositare adesso da Grasso ...dove ...
Bianco : ah ecco ...
Pierluigi : dove dico ... due ...che a lui gli ho detto subito personalmente che son stato trattato male,  che han levato la pistola, mi hanno limitato ...limitato nella libertà personale, mentre a lei telefonicamente alla sera le dicevo il discorso ...
Bianco : scusa abbi pazienza  poi a che ti serve la ricevuta dell'integrazione che non hai la ricevuta della relazione?
Pierluigi : come non c'ho la ricevuta della relazione ...la prima relazione?
Bianco : eh
Pierluigi : e quella me la devo prendere la ricevuta
Bianco : e ma l'allora fai una cosa unica scusa
Pierluigi : eh ormai l'ho scritta che faccio un'altra volta rifaccio un'altra volta
Bianco : non lo so era per ...
Pierluigi : non ...non cambia niente
Bianco : eh beh taglia ed incolla ...cioè quello che mi devi dire era due righe in più dell'altra perchè  non è che c'era molto altro ...cioè ...
Pierluigi : no, no lo so ...
Bianco : (-)
Pierluigi : ...e non mi piace il discorso che mi ha fatto ieri mi diceva che ...cioè io non ho capito lui mi ha detto no ...tu ...ha detto tu sei  ...io son sereno io se poi farò i miei passi, farò i miei passi ad personam ...cioè non è che se faccio qualche cosa lo faccio contro una struttura, contro la magistratura oppure contro la Polizia di Stato ...ci son delle persone che secondo me hanno sbagliato, secondo il mio avvocato hanno sbagliato quindi io procederò se ci son gli estremi nei confronti di queste ...ad personam, quindi io son sereno nei confronti degl'altri magistrati ...negl'altri ...nei confronti degl'altri poliziotti, chi ha sbagliato ...oh e poi se sono entrati a casa mia, sono entrati fraudolentemente a casa mia, sono entrati dicendo cose false e io cazzo gli dico ...queste persone li ...chiedo conto ...tanto per iniziare e poi io son sereno, tanto per iniziare ...seconda cosa...poi mi ha detto no, perchè poi mi devi assicurare che continuerai a lavorare come prima, ma io non ho capito ... Infernale non fa un cazzo da quattro anni e lui gli tiene conto a me mi chiedere conto di lavorare come prima facciamo una cosa io vado al posto di Infernale e Infernale lo mette al posto mio la prossima volta che ci parlo e vediamo un pocchettino ...che cazzo di ragionamenti sono 
Bianco : eh diglielo
Pierluigi : cazzo se glielo dico ...non ho capito in quest'anno che me ne sta succedendo una dietro l'altra, minchia che c'ho un nervoso a fior di pelle mi viene a dire ...ieri, mi ha detto, mi devi assicurare che poi che continui a lavorare come prima cazzo c'hai il tuo sciaquino che non fa un cazzo da quattro anni e nessuno gli chiede niente, gli chiede qualcosa tu vieni a chiedere conto a me di lavorare come prima ...ma con che cazzo di faccia me lo chiedi...che sei arrivato i cappellini dei tre figli, ma veramente stiamo scherzando adesso, ma io ...che cazzo son diventato il giullare di corte, son diventato ...e poi  di che uno ...uno si incazza, tutte le volte che entro la dentro mi devo incazzare, lei ...ieri mi gli ho detto ma siete andati poco poco in Procura a chiedere ...ma per voi non per me, perchè io so benissimo che non c'entro un cazzo ...ho detto ma siete andati a chiedere ...fino a che punto c'entro per sincerarti voi ...siete andati ...e no non siamo andati perchè non ...cosa andiamo a fare, ma come cosa andate a fare cioè questi son venuti a casa ...allora questi qua ci stanno trattando a merda in faccia da un pò di tempo, questi son venuti a casa e se uno ci capisce  di poco poco di Polizia Giudiziaria, capisce che l'han fatto sfregio a me perchè sicuramente l'avrebbero fatto a mia moglie la perquisizione  a me l'han fatta a sfregio ed è chiaro ...
Bianco : e il discorso che io ho detto a Garau che ...doveva essere il Comando Provinciale  a richiedere la documentazione dietro, perchè io non ho podestà di ...cioè documentato, ma è logico io non posso richiedere alla Magistratura il sequestro di (-) del mio ufficio è il Comando Provinciale dovrebbe chiedere, la chiesti?
Pierluigi : no ...io so solo che questi mi hanno (-) la stampa sui coglioni e se qua non ...non mi difendo io, non mi difenderà un cazzo di nessuno lo so già come finisce perchè ho visto come è finito il discorso della Polizia quando si è preso l'omicida ad Albisola che questi qua oltre cornuti, mazziati ci han levato ...ci han fatto levare pure la macchina dal ...da ...dai garage questo ...questo è  il comportamento, ora io mi devo tutelare da solo ...(-) nelle sedi opportune perchè a questo punto mi devo tutelare da solo ...perchè è innamisibile che mi succeda ...che succeda un fatto del genere,  che questi vengano in caserma fanno che cazzo vogliono il Comandante Provinciale si nasconde dal piantone quell'altro viene e mi dice e ...questo devi scrivere annotazione di servizio non relazione di servizio, questi sono entrati in una caserma dei Carabinieri senza notificare all'ufficlale presente il decreto di perquisizione e sequestro ...minchia ma stiamo scherzando e questi fanno che cazzo ...io glielo ho detto questi sono mesi che fanno che cazzo vogliono ...non gli stan dicendo  nulla
Bianco : assolutamente
Pierluigi : è questa la verità è assolutamente questa la verità 
Bianco : e han trovati pure la componente della magistratura adesso che gli sta dietro ...nonostante tutti gli errori poi di indagini che fanno ...o di accertamenti che fanno ad iniziare da Viola...
Pierluigi : certo lì è chiaro avete scritto lì sopra che c'è un accertamenti ...voi siete entrati a casa mia perchè avete accertamenti ...da dove esce fuori che io ho dato soldi ...partendo dal presupposto che non è reato, se ci sono accertamenti allora esce fuori che io ho dato soldi a Fameli per investimenti in Italia, c'è specificato ...ci sono investimenti miei in giro per il mondo ...io non so di avere sti cazzo di soldi che sono in Italia, Spagna e Brasile, spero che siano tanti perchè poi li chiederò indietro ...eh scusa ...ci son (-) tu vai in procura ...(-) Stendardo fino a che punto è coinvolto?perchè se è coinvolto me lo levo dai coglioni se invece avete fatto una boiata, vediamo ...ci sono accertamenti e li c'han scritto loro l'han scritto mica l'ho scritto io eh ....
Bianco : (-)
Pierluigi : ho hanno scritto una boiata per rompermi i coglioni? ...ora se io sto facendo così e son talmente nervoso dovrebbe ...a parte che lui che mi conosce più di lei lo sa benissimo che io se sto facendo così son sicuro dei cazzi miei ...io son al duecento per cento sicuro dei cazzi ...e poi dovrei essere deficente per sapere ...per sapere se ho dato soldi o meno a una persona ...e tu non mi difendi ...non vai e gli balli la samba  sui  coglioni   al  Questore,   al Procuratore capo della Repubblica quando sai benissimo   che   sono entrati a casa mia solo perche ...evidentemente ho commentato le ...le lettere di Granero ma, che cazzo siamo in democrazia oppure in una dittatura?
Bianco : si, si , si ma è ...è un casino  ...va beh l'hai depositata stamattina la nuova relazione allora?
Pierluigi : adesso sto andando
Bianco : eh
Pierluigi : c'è due righe dove dico che a lei ho detto una cosa e a quell'altro ne ho detta un'altra ...così è più sicuro ...e così (-) non si sente coinvolto da un deliquente eh
Bianco : eh ma io stamattina poi parlando così gli ho detto ma scusa un attimino, ma eh ...eh cosa cambia anche se ce lo avesse detto subito ...cioè anche se tu ci avessi telefonato cioè nell'immediatezza della perquisizione ...ci avessi detto guardate questi mi stanno spaccando ...cosa cambia ...potrebbe essere una cosa magari ...anche se tu ...se fosse stato vero che tu ci avessi detto ...non cambia niente cioè non vedo la difficoltà ...
Pierluigi : non lo so io ...io mica  ...a lei in giornata glielo ho detto a lui mi sembra che glielo ho detto, lui dice che non se lo ricorda ...ho detto guardi che questi qua che il fatto   che è il discorso di Granero  la cosa che mi è zompata perchè quello che a casa mi ha fatto incazzare come una bestia, perchè se non c'era mia moglie si è arrivati ...sarei arrivato alle mani con tutti e sei perchè in quel momento ho capito che mi la stavano ...me la volevano mettere nel culo
Bianco : certo
Pierluigi : eh perchè se tu entri a casa mia e mi dici che stai cercando roba tra me e Fameli e mi trovi la lettera di Granero me la devi sequestrare: amico io faccio lo stesso mestiere eh ...e forse lo faccio anche meglio di te e so benissimo che cazzo vuol dire questo ...
Bianco : va bon
Pierluigi : e son venuti a casa mia solo per un motivo e non certo i rapporti miei con Fameli
Bianco : certo ... senti un pò invece per la tesi?
Pierluigi : eh per la tesi sto aspettando che ...di fare sto cazzo di elenco, lei lo ha fatto l'elenco?
Bianco : quale elenco?
Pierluigi : e l'elenco che devi mandare prima la biblografia no?
Bianco : a bisogna mandare la biblografia?
Pierluigi : e prima devi mandare la biblografia epoi inizi a mandargli tutti i capitoli
Bianco : ah e io non lo sapevo neanche questo (ride)
Pierluigi : entro il ...quando è entro il ...
Bianco : entro il 20 dicembre bisogna consegnarla
Pierluigi : ah ...consegnarla...mandare ...
Bianco : io ho mandato la mail all'assistente del mio professore che non si fa sentire e gli ho detto guardi che non c'è bibliografia sulla procedimento di contumacia nel procedimento civile, sono in difficoltà ...cioè e ieri mi ha scritto mi dice mi  (-) verso le 10.30 in Facoltà che visto i suoi dubbi vediamo un pocchettino cosa ...cazzo io più di 50 pagine non riesco a fare
Pierluigi : uh boh
Bianco : ma chi è che te lo aveva detto a te che si poteva fare una cosa breve
Pierluigi :  e (-) parlando lì ...il 416 bis parlando
Bianco : ah si?
Pierluigi : aveva detto di non fare una cosa tanto lunga, ma io una cosa tanto lunga non la faccio ...
Bianco : ma io non ho proprio ho letto le imail di questi giorni di chi ha sostenuto gli esami questi giorni qua, dice che sono quattro minuti dice ...in cui ti mettono a tuo agio, tranqui ...dice non ti devi preoccupare guarda ...
Pierluigi : no, no infatti mi ha detto è una cosa molto ...anche perchè noi ormai il voto della laurea ce l'abbiamo ...e il discorso della discussione della tesi è solo un coefficiente, noi teoricamente siamo laureati ...eh
Bianco : eh si eh
Pierluigi : quello è solo un coefficiente da la tesi e basta
Bianco : bi laureati
Pierluigi : eh bi laureati si perchè ieri mi è arrivata la lettera di andare a Siena a prendere ...il coso ...la pergamena
Bianco : uh a me è già arrivata da ...due anni
Pierluigi : no io l'avevo fatta l'anno scorso
Bianco : ah l'anno scorso l'avevi fatta a Siena ?
Pierluigi : eh no ...avevo fatto l'anno scorso la richiesta della pergamena
Bianco : ah                              
Pierluigi :  avevo pagato quei novanta euro
Bianco : si, si, si e senti un pò qua dobbiam informarci perchè adesso contestualmente dobbiamo fare una richiesta e mandare dei bonifici mi sembra eh
Pierluigi : ah si ?
Bianco : e si bisogna rivedere in mano tutta quella cosa che adesso è un casino sul foro del ces, perchè non si capisce più niente, perchè scrivono tutti ...e adesso è lungo cercare dei documenti, però c'era una modalità per dire che tu devi fare la domanda di presentazione della tesi, l'abbiamo già fatta, l'assegnazione ci è stata data e però c'era da fare mandare un bonifico per ...forse per la pergamena o per il coso e dopodichè mandare carta bollata, adesso non mi ricordo com'è
Pierluigi : boh
Bianco : però c'era da seguire un iter particolare
Pierluigi : glielo chiedo a Bianco come ha fatto poi va
Bianco : eh infatti c'è Bianco che l'ha fatto dai
Pierluigi : ah si
Bianco : va boh ci aggiorniamo dai
Pierluigi : (-)
Bianco : ciao Pe.

  

PROG. 5107                           DATA 11/11/2011                 ORA 11.13.50   

SINTESI Pierluigi con capitano BIANCO, al quale dice di aver presentato la domanda per la legge 104 pertanto non potrà essere trasferito. Pierluigi dice di averlo già detto a DI GREGORIO  e gli sembra quasi che ci sia rimasto male. poi BIANCO afferma di essere stato fino a ieri alle 11 a fare la sua relazione. Pierluigi chiede cosa abbia in testa di fare il colonnello visto che sapeva benissimo che la moglie era la legale di FAMELI in quantro qualche anno fa' é uscito un articolo in cui si sosteneva questa cosa. Pierluigi sostine nuovamente di essere tranquillo e che l'unico ad avere sbagliato é CECCARELLI per cui dovrà pagare così come la mobile che ha strumentalizzato delle intercettazioni. BIANCO  gli consiglia di chiamare qualcuno fidato per farsi dire quando é stato iscritto a registro il procedimento ma Pierluigi risponde che adesso non  vuole farsi sentire in Tribunale. Pierluigi dice che probabilmente é uno stralcio di un altro procedimento in cui dalle intercettazioni non usciva niente. Pierluigi afferma che 6 mesi o un anno e si vedrà tutto per la conclusione delle indagini per riciclaggio su FAMELI  e BIANCO risponde che sul provvedimento non c'é scritto il reato. Pierluigi ripete di essere tranquillo e di aspettare. poi parlano della mano e il capitano consiglia di temporeggiare anche per fare la tesi e Pierluigi risponde che tanto quella la fa' la moglie. 

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Capitano BIANCO : Ue 
STENDARDO Pierluigi : buongiorno
Capitano BIANCO : Mi hai anticipato di due ...mi hai anticipato di due minuti
STENDARDO Pierluigi : Perchè?
Capitano BIANCO : Ti volevo fare gli auguri di compleanno alle 11 e 11
STENDARDO Pierluigi : Ahaa (ride)
Capitano BIANCO : (ride) sono le undici e nove
STENDARDO Pierluigi : Ee sì ho visto infatti ho visto l'orologio ora...ho risolto il problema del trasferimento
Capitano BIANCO : Cioè?
STENDARDO Pierluigi : Cioè ho depositato la domanda per la 104 che ieri mattina hanno dichiarato mia moglie invalida al cento per cento
Capitano BIANCO : A sì?
STENDARDO Pierluigi : Quindi ... Gliel'ho detto a Olindo gliel'ho detto a Olindo quindi anche volendo adesso chiunque (inc)
Capitano BIANCO : Quando?
STENDARDO Pierluigi : Ora due minuti fa ho chiam...perchè ho chiamato lei sull'altro telefono e non mi ha risposto no
Capitano BIANCO : Eh
STENDARDO Pierluigi : Allora ho chiamato lui ho detto guardi che... ho risolto il problema ee ha detto "perchè?" ho depositato la domanda di 104 quindi anche volendo se vogliono fare i furbi non mi possono fare più un cazzo. Ah glielo hai detto al Capitano? Eee ora che lo trovo lo chiamo e glielo dico
Capitano BIANCO : Eeee
STENDARDO Pierluigi : Quindi sembrava che ci fosse anche rimasto male (sorride)
Capitano BIANCO : E vedi e va bè comunque le ..ieri sera sono stato fino alle undici a fare la relazione per te lì l'ho fatta io
STENDARDO Pierluigi : Ah sì?
Capitano BIANCO : Sì
STENDARDO Pierluigi : Ah ...Ma perchè lui ... (inc) lui non ho capito che cosa c'ha in testa! (inc) in testa
Capitano BIANCO : Nooo secondo me gli ha...gli hannooo eeee gli hanno detto alcune cose cioè voglio dire ee secondo me gli han detto il fatto cheee potresti comandare il Nucleo perciò potresti venire a contatto con questo magistrato
STENDARDO Pierluigi : Ah sì
Capitano BIANCO : Eee ee cioè son cose che le io nemmeno ci avevo pensato per dire
STENDARDO Pierluigi : Mhm
Capitano BIANCO : Però gli hanno detto queste cose altre cose ma guarda che adesso non è il caso perchè il fatto anche che la moglie proprio in quel caso è stata legale del Fameli cioè sotto la giurisdizione di dove opera lui cioè ...
STENDARDO Pierluigi : Lui lo sapeva eh! ...Olindo che non facesse il furbo perchè Olindo una volta uscì l'articolo che ehm roba di tre o quattro anni fa che ...lei forse non c'era ...uscì l'articolo che mia moglie era l'avvocato di Fameli. Lui mi ha chiamato e gli dico guardi che quello che fa mia moglie a me non mi interessa un cazzo! Quindi Olindo non può dire che non sapeva che mia moglie era l'avvocato perchè me la fece lui questa contestazione!
Capitano BIANCO : Noo ma io non parlo di Oli... io io dico che gliel'hanno gliel'hanno detto (inc)
STENDARDO Pierluigi : Sì sì perchè mi ha detto la stessa cosa Garau a me
Capitano BIANCO : Eh allora vedi che gliel'avrà detta lui
STENDARDO Pierluigi : Eh io gli ho detto guardi che io ho detto sono a posto con la coscienza qua detto al momento io son sicuro dei cazzi miei però ehee è Ceccarelli che si deve preoccupare non certo io eh! Adesso vorrei dire ...
Capitano BIANCO : Sì
STENDARDO Pierluigi : ... (inc) se un domani se io sono a posto con la coscienza son serenissimo a lavorare anche con Ceccarelli a me non mi interessa se Ceccarelli ha sbagliato in serenità pagherà o se ha sbagliato la Mobile a scrivere pagherà non c'è nessun problema io son serenissimo (inc) non è che faccio che faccio delle faide oppure prendo la pistola e vado asparare mica son scemo eh! Ho detto io son sereno io non ho sbagliato non ho strumentalizzato telefonate come magari può aver fatto qualcuno perchè se siamo arrivati a sto livello l'unica cosa che possono aver fatto aver strumentalizzato delle conversazioni telefoniche perchè io Ceccarelli si basa su quello che gli ha detto la Mobile mica è scemo eh!
Capitano BIANCO : Eh sì però bisogna vedere se gliel'ha detto per iscritto o se gliel'ha detto a voce
STENDARDO Pierluigi : E non lo so però intanto quello ha scritto così em questi han fatto il decreto di perquisizione e perchè la Mobile in qualche modo ha scritto e se la Mobile ha scritto eh deve supportare quello che scrive...lo sappiamo come funziona facciamo lo stesso mestiere io poi un giorno andrò andrò a controllare tutte queste cose qua eh!
Capitano BIANCO : Senti un po' una cosa invece. Vedi se riesci a sapere da qualche da qualcuno fidato ...
STENDARDO Pierluigi : Eh
Capitano BIANCO : Quando è stato iscritto quel reg... quel quel numero di registro...
STENDARDO Pierluigi : No ma adesso non voglio chiamare mhm non mi voglio proprio far vedere in Tribunale
Capitano BIANCO : No no ma dai (inc) direttamente se si riesce a capire perchè mm così a occhio sono andato a vedere altri procedimenti mi sembra che abbia al massimo un mese quello
STENDARDO Pierluigi : Eh ma lì sicuramente han fatto uno stralcio per me cosa avevano questi qua non ...col fascicolo originale dove han fatto le intercettazioni telefoniche non han concluso un cazzo o poco e hanno provato con un fascicolo nuovo con le ee interc...con le perquisizioni
Capitano BIANCO : (inc) così può durare così può durare di più capito!
STENDARDO Pierluigi : Eh ho capito però mnn per me la chiusura indagini dovevano perchè se a lui gli han dato riciclaggio se a Fameli gli hanno   dato  riciclaggio  lo  dovranno  motivare  con  delle   quindi   dovranno riprendere quel fascicolo là per forza di cose e la chiusura indagini? Eh o sei mesi o un anno alla fine poi la devono fare!
Capitano BIANCO : No non gli hanno dato il il il il riciclaggio...
STENDARDO Pierluigi : Cosa gli hanno dato
Capitano BIANCO : ... perchè le il procedimento contro Fameli è questo qua di adesso
STENDARDO Pierluigi : Eh ma è indagato lui no?
Capitano BIANCO : E' indagato sì il procedimento  a carico di Fameli c'è scritto mi sembra nel nel tuo decreto ...
STENDARDO Pierluigi : (inc)
Capitano BIANCO : Eh?
STENDARDO Pierluigi : Che reato?
Capitano BIANCO : Non c'è scritto nooon (inc)
STENDARDO Pierluigi : Appunto! Comunque a me (inc) io ste cose io guarda mi metto lì sul fiume e aspetto non ho nessun problema io sono a posto con la mia coscienza Capitano
Capitano BIANCO : Senti un po' tu hai finito ieri i giorni no?
STENDARDO Pierluigi : Io ho finito no domani li finisco io i giorni
Capitano BIANCO : Non il dieci vai a verificare
STENDARDO Pierluigi : E (inc) mi ha detto sabato!
Capitano BIANCO : Sicuro a me mi aveva detto il dieci ha detto no fino al 31 è coperto poi dall'uno mi ha fatto vedere il certificato di dieci giorni eh dall'uno dieci giorni sono il dieci ...
STENDARDO Pierluigi : No dal tre dieci giorni eh
Capitano BIANCO : Dal tre? 

Omissis ...parlano del periodo di malattia di Stendardo e della frattura della sua mano.

Si allega:
relazione di servizio redatta dall’Isp. C. Claudio Saettone in data 17 gennaio 2011;
relazione redatta dall’Isp.C. Abbruzzese in data 24/09/2010 (incontro con “Otello”);
annotazione redatta dall’Ass.C. Giancarlo Siri rel 19/05/2011;
annotazione dell’attività svolta per il prelievo presso l’ufficio Postale di Ceriale da parte di Giuseppe Carelli;
annotazione dell’attività svolta per il prelievo presso l’ufficio Postale di Ceriale da parte di Carolina Bongiorni;
annotazione dell’attività svolta per il prelievo presso l’ufficio Postale di Ceriale da parte di Fabio Domenicale;
s.i.t. Domenico Manuti;
atti notarili solo su supporto informatico (l’originale sarà trasmesso in seguito);
copia dell’estratto conto del conto corrente acceso presso l’ufficio Postale di Ceriale da Giuseppe Carelli;
estratto conto corrente n. 079 10161-2 Agenzia di Varazze della Cassa di Risparmio di Alessandria intestato a   Stendardo Pierluigi/Marsala Claudia
estratto conto corrente n. 079 10049-7 Agenzia di Varazze della Cassa di Risparmio di Alessandria intestato a  sig.ra Marsala Claudia

 

 

Tags: 'ndrangheta, genova, gullace, fameli, massoneria, Savona, giovanni ricco, perquisizione, magistratura, prostituzione, intercettazioni, immobiliari, ceriale, società, loano, fameli antonio, carioca, pafimo, procura di savona, squadra mobile, casinò royale, serafino, brasile, gran canarie, claudia marsala, vincenzo scolastico, quinta parte, michele russo, pierluigi stendardo, michele riccio

Stampa Email

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento