La Casa della Legalità - Onlus è un'associazione nazionale di volontariato, indipendente ed opera senza finanziamenti pubblici o sponsor

seguici e interagisci suFACEBOOK TWITTER  YOUTUBE

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA - Onlus
Osservatorio sulla criminalità e le mafie | Osservatorio sui reati ambientali | Osservatorio su trasparenza e correttezza della P.A.

CARIOCA | Affari, rapporti e complicità 3 - I legami del Fameli - 3.3 il commercialista ed il tuttofare

Dall'informativa "PAFIMO" della Squadra Mobile di Savona 

[segue] LEGAMI TRA ANTONIO FAMELI AD OGNUNA DELLE PERSONE COINVOLTE [al 2011, ndr]

CAPITOLO 4
FAMELI ANTONIO – CICCIONE CARLO

FAMELI Antonio nell’ambito della gestione delle società intestate a prestanomi, ma a lui riferibili, ed in ultimo, la nota società di diritto brasiliano “PAFIMO EMPREENDIMENTOS IMOBILIAROS LTDA”, ha predisposto con l’aiuto del commercialista CICCIONE Carlo, un’attività mirata ad ottenere un recupero IVA per una cifra di 400.000 euro.

Il progetto viene discusso sin dal dicembre del 2010, infatti FAMELI  contatta CHIOTTI Dario, convivente della figlia Giuseppina (detta Rita), allora socio di fatto con FAMELI nella gestione della sala giochi, per affrontare il discorso. In quel periodo la contabilità del casinò era tenuta da un professionista presumibilmente indicato dal CHIOTTI, STABLUM Marco.

PROG. 1396                           DATA 02/12/2010                 ORA 10.09.20

SINTESI Antonio con Dario, Antonio gli riferisce che hanno un piccolo problema, premettendo che c'è in ufficio il commercialista dott. CICCIONE  il quale chiede la sua firma, nella telefonata gli dice che la sua firma è a credito di 400.000 euro  e che devono fare la chiusura d'iva  per recuperare i soldi.  chiede se l'amministratore che si occupa del casinò ha già fatto qualcosa. poi gli riferisce come intende gestire le diverse contabilità, nell'occasione gli passa il rag. CICCIONE con il quale Dario parla di dichiarazioni di iva, Dario chiede al ragioniere di aspettarlo in ufficio che lo raggiunge e ne parlano a voce.

Nella seguente conversazione si rilevano gli elementi dell’accordo tra FAMELI e CICCIONE. Ed in particolare  l’intenzione di FAMELI Antonio di affidare tale incarico al professionista che dovrà recuperare la contabilità sino a quel momento tenuta dall’altro commercialista, STABLUM Marco.

PROG. 3106                           DATA 12/01/2011                 ORA 16.08.06   

SINTESI Antonio con Dott. CICCIONE, al quale dice che ha bisogno di quella faccenda per l'iva da recuperare. CICCIONE gli dice di passare domani per parlare. Antonio spiega che il Casinò viene venduto dalla Pafimo ad altra società che si chiama "Arcobaleno"

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Antonio  : FAMELI Antonio                                                Ciccione : dottor CICCIONE Carlo 

Ciccione : pronto
Antonio  : son Fameli dottor Ciccione
Ciccione : saluto.. tutto bene?
Antonio  : si.. ascolta ho bisogno di veri.. di chiudere quella per.. quella faccenda lì di quell'iva da recuperare.. cosa ha bisogno di quel commercialista lì che lo faccio.. le faccio avere tutto io?.. Cosa ha bisogno?
Ciccione : no ma ci.. ci devo andare io.. lo avevo sentito.. ee ci devo ci devo ritornare.. per.. e io direi a sto punto di .. visto che lei mi ha detto  conviene tenere.. che lasciare lui.. eee.. io lo seguo però lo lasciamo a lui .. che tenga la..
Antonio  : e no ma la fattura deve tenerla lei
Ciccione : eh  : e allora.. conviene che passi un attimo domani così ne parliamo
Antonio  :  le spiego.. adesso la Pafimo.. il Casinò Royale viene venduto a un'altra società.. e la prende lui è meglio che la fattura se la prende tutta lei..
Ciccione  : ah ho capito ho capito
Antonio  : eh faccia un favore và prenda il (inc.le) tutto quello che (inc.le) perchè abbiamo poco tempo no?
Ciccione : si si si.. no perchè mi aveva detto che suo cognato.. cioè scusi suo genero era amico di quello lì allora mi sembrava
Antonio  : si si ma adesso noi cos'è che facciamo.. in settimana andiamo a fare la vendita del casinò
Ciccione : ah
Antonio  : Royale a.. perchè la vendiamo all'altra società che si chiama Arcobaleno.. allora lui non c'ha più nessun interesse a tenere la la la Pafimo.. e allora Pafimo la deve tenere solo lei perchè solo uno deve tenerlo perchè.. dobbiamo fare il recupero Iva..
Ciccione : va bene va bene.. allora basta che glielo dica.. poi ci penso io
Antonio  : ce lo dico io ce lo dico io si si dai però lo faccio ce lo dico io adesso lo chiamo e ce lo dico di darci tutto
Ciccione : va bene
Antonio  : eh.. grazie grazie
Ciccione : saluto arrivederci

Come preannunciato, infatti FAMELI contatta STABLUM, gli propone di tenere la contabilità della nuova azienda di diritto peruviano che sta utilizzando nei suoi affari e gli anticipa la necessità che sia CICCIONE a seguire la “PAFIMO” anche per ottenere il rimborso IVA. STABLUM si dimostra disponibile a passare ad altri la documentazione della “PAFIMO”, ma esprime perplessità sulla possibilità di ottenere il rimborso IVA.

PROG. 3109                           DATA 12/01/2011                 ORA 16.33.33    

SINTESI Antonio con Marco STABLUM, al quale dice che VALENTINO sta preparando l'affitto d'azienda nall'Arcobaleno, per la Pafimo e vuole sapere come devono fare per i contratti. STABLUM spiega di aver madato il contratto "Sisal" ad uno studio legale  e che la lettera T dell'articolo 4 dice che loro dovrebbero comunicare preventivamente la cessione a terzi e che il controllo che viene fatto é sul fatto che i terzi abbiano i requisiti. Antonio risponde che i terzi sono sempre loro, sempre CARELLI. STABLUM dice che allora non ci sono problemi. Antonio pone il problema LEVO e STABLUM risponde che devono recedere il contratto; comunque una volta ceduto alla Arcobaleno i problemi li gestisce questa nuova società. i due si accordano per incontrarsi domani con Dario e l'avvocato che ha dato i consigli. Antonio afferma che poi una volta fatta la cessione bisogna mettere in liquidazione la Pafimo. per questo i due decidono di chiamare anche CICCIONE per l'incontro di domani

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio : FAMELI Antonio                                     Marco : STABLUM Marco

Antonio : pronto
Marco : si.. eh signor Antonio?
Antonio : si
Marco : sono Marco Stablum
Antonio : eh si.. dunque per due cose importanti.. primo.. il notaio Valentino stà preparando la vendita della Pafimo all'Arcobaleno.. per la l'attività com..
Marco : l'affitto d'azienda l'affitto d'azienda
Antonio : eh?
Marco : l'affitto
Antonio : l'affitto si
Marco : si dobbiamo fare l'affitto noi si si
Antonio : però prima di fare questo affitto io ho bisogno.. si paga quello che c'è da pagare e si rivolga ad un avvocato.. un parere per iscritto.. cosa possiamo fare per questi contratti
Marco : allora le spiego questo le spiego.. eee.. in poche parole io me lo ero già letto me lo son già letto ieri mattina il contratto e l'ho mandato ad uno studio legale col quale collaboro.. ok?
Antonio : si
Marco : in poche parole ..eee.. l'articolo.. se non sbaglio.. la lettera P dell'articolo quattro.. mi ricordo.. che dopo gliene posso dare una fotocopia anche a lei in modo che ..
Antonio : di quale contratto parla della Sisal o di Marco?
Marco : Sisal Sisal Sisal
Antonio : ah Sisal si si
Marco : quello della Sisal  Sisal ..eee.. della Sisal dice in poche parole che tecnicamente noi dovremmo comunicare preventivamente la possibilità di cedere a terzi il contratto
Antonio : si
Marco : quindi dovremmo fare una raccomandata dicendo guarda che noi vorremmo dare in affitto l'azienda da tizio.. da noi a a caio.. per(inc.le) no?
Antonio : si
Marco : in poche parole loro cosa fanno.. dovevano andare a verificare se caio .. ok.. avrà gli stessi requisiti che abbiamo noi .. io ritengo che ..
Antonio : ma poi è sempre la stessa persona sempre Carelli?
Marco : bravissimo bravissimo.. quindi noi non.. perchè noi non abbiamo proprio nessun problema.. e tecnicamente le spiego.. se per sbaglio.. ipotesi.. noi abbiamo il signor Carelli come rappresentante e un domani lo diamo a.. al signor .. non sò.. Bearzot .. per dire..
Antonio : si
Marco : e il signor Bearzot non ha le stesse caratteristiche che loro vogliono.. noi possiamo sempre cedere in affitto l'azienda e l'unica cosa che loro.. possono recedere dal contratto.. quindi tecnicamente potrebbero interrompere la collaborazione con noi
Antonio : però c'è questo.. mi perdoni commercialista.. però c'è questo
Marco : si
Antonio : loro per entrare quì a portare sti sei macchine hanno dovuto.. hanno dovuto avere un permesso anche di quel Marco Levo... che il contratto di Marco levo dice che lui c'ha l'esclusiva.. se Marco Levo dopo non firma.. per fare i nuovi contratti la Sisal.. cosa succede?
Marco : lei dice in poche parole quelle.. quel signore di Genova?
Antonio : eh si
Marco : eh quel signore di Genova.. se non firma noi dobbiamo recedere dal contratto.. dobbiamo fargli un recesso dal contratto noi..
Antonio : ecco ma quello lì è facile perchè quello lì..
Marco : ma infatti noi quella cosa lì la dovremmo fare..  le spiego.. per mè noi dobbiamo.. e se lei deve fare il recesso non deve farlo adesso come Pafimo.. perchè se noi recediamo e lui ci vuole rompere le scatole.. oggi ci può rompere le scatole perchè si attacca.. alle macchinette che son di Pafimo ai videogiochi così che son di Pafimo magari.. si attacca ai locali che son di Pafimo e alle attrezzature.. un domani invece se per esempio il contratto lo passa .. non sò alla società Arcobaleno no?..
Antonio : si
Marco : e l'Arcobaleno un domani non rispetta dei contratti nei suoi confronti.. questo signore quà non ha niente a cui attaccarsi..
Antonio : è quello che vorrei fare io vendere l'Arcobaleno.. e che dopo lui si.. lo mandiamo una comunicazione della vendita all'Arcobaleno.. e lui ci deve stare per forza sennò poi (inc.le) le macchine.. e dopo l'Arcobaleno fà.. fà quel che vuole..
Marco : certo.. io gli devo dire una cosa.. io avevo detto questo a Dario.. solo che Dario stamattina è venuto.. è passato verso le nove e mezza.. solo che avevo l'ispettorato del lavoro a fare un controllo per una azienda no.. e le volevo dire questo.. se lei vuole ci possiamo vedere non sò anche domani..
Antonio : eh
Marco : fissiamo quà da me in ufficio viene con Dario e la faccio parlare.. convoco anche l'avvocato e facciamo l'incontro.. come vuole lei
Antonio : eh..
Marco : e gli facciamo tutte le domande che vogliamo eh..
Antonio : ahh si si vengo vengo volentieri se fate così.. si si
Marco : eh senta un pò un attimino
Antonio : vengo volentieri..
Marco : gli posso dire gli provo a dire se ci vediamo domani pomeriggio le và bene a lei?
Antonio : si io vengo volentieri vengo.. vengo volentieri se mi fà questo favore
Marco : allora facciamo così.. gli dico verso le tre .. adesso chiamo l'avvocato e ci vediamo domani quà domani da mè (inc.le)
Antonio : ah bene bene bene
Marco : lei intanto viene quà con Dario.. giusto?
Antonio : si si si..
Marco : va bene allora ci vediamo..
Antonio : (inc.le) parlare con Dario per vedere a che ora vuole venire lui
Marco : eee mi metto daccordo con Dario allora?
Antonio : si si si
Marco : chiamo io chiamo Dario e dopo dico a Dario.. di venire.. così dice di chiamare lei e di avvisarla ok?
Antonio : primo.. dopo se mi deve fare un favore ..siccome che dopo una volta che la vendiamo all'Arcobaleno..
Marco : si
Antonio : lei automaticamente la Pafimo che la tiene a fare più.. deve tenere l'Arcobaleno..
Marco : la diamo ad altre persone và benissimo
Antonio : eh.. perchè (inc.le) deve recuperare quei 400 mila Euro
Marco : e lì non sò come faccia però va bene
Antonio : si.. no no ha detto che si può fare perchè lui c'ha tutti (inc.le) tutte le fatturazioni.. e allora lui mi dice no.. che c'è ancora un mese di tempo a recuperarli.. capisce
Marco : si si si.. dopo quando ci siamo quà.. ci vediamo di persona.. le dico le spiego.. per mè lui il signor Ciccione.. le spiego.. lei la partita Iva la partita Iva
Antonio : eh
Marco : ok se non sbaglio la fà.. l'ha aperta.. eee.. l'anno scorso a maggio..
Antonio : si si
Marco : se le fatture sono state fatte in precedenza come fà lui a recuperare l'Iva? non lo sò
Antonio : ho capito.. e perchè non facciamo una cosa se lei prende un appuntamento preciso faccio venire anche a lui domani..
Marco : lo faccia venire non è un problema
Antonio : allora a me dopo mi chiama come c'ho l'appuntamento me lo faccio dare anche a lui dai
Marco : va bene.. io adesso cosa faccio. io chiamo Dario e chiamo l'avvocato eh?
Antonio : si e (inc.le)
Marco : però parto dal presupposto che ci vediamo domani quà alle tre.. ok?
Antonio : si si si
Marco : va bene
Antonio : mi raccomando si si.. m'ho chiamo a Ciccione io eh
Marco : va bene ok
Antonio : grazie
Marco : grazie a lei salve
 

Poco dopo aver effettuato la predetta telefonata FAMELI, non soddisfatto di quanto prospettatogli da STABLUM,  richiama CICCIONE e organizza con lui le modalità per ottenere il rimborso IVA. CICCIONE ribadisce il fatto che vuole realizzare il recupero dell’IVA e chiede di poter seguire lui la pratica, FAMELI commenta la giovane età di STABLUM.

 
PROG. 3110                           DATA 12/01/2011                 ORA 16.49.35       DURATA 00.01.26  

SINTESI Clara poi Antonio con CICCIONE, al quale chiede se domani può venire dal commercialista domani per le fatture. CICCIONE risponde che la cose o la tiene lui (STABLUM) o la prendono loro (inteso come studio). Antonio dice che allora prende tutta la documentazione e gliela porta.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Antonio : FAMELI Antonio                                     Ciccione : dottor CICCIONE Carlo

 OMISSIS - inizialmente Chiara con il dottor Ciccione, Chiara poi passa il telefono ad Antonio

Antonio : dottor Ciccione
Ciccione : si
Antonio : se andiamo verso le tre domani vengo pure io dal commercialista mi fà un favore.. perchè lui insiste a dire che .. che se l'iva non si può recuperare perchè abbiamo fatto l'apertura dell'iva prima delle fatt.. dopo le fatture..
Ciccione : però dato che abbiamo.. cioè.. allora.. il discorso è questo che.. o lo tiene lui oppure lo teniamo noi no?
Antonio : si
Ciccione :  se lei fà fare quell'operazione lì che.. lui tiene quello che subentra..
Antonio : no no no ma lui dà tutti i documenti anche domani
Ciccione : eh?
Antonio : lui dà tutti i documenti anche domani perchè l'altra operazione deve aver fatto.. lui dà i documenti
Ciccione : allora allora non si preoccupi perchè.. l'iva la recuperiamo.. perchè c'è il termine della.. della registrazione delle fatture.. in pratica è due anni solari successivo..
Antonio : comunque è giovane è giovane è giovane.. allora.. vuole venire anche lei o me la vedo io domani?
Ciccione : eh.. vabbè.. allora se ritiriamo la documentazione poi lui tiene la nuova
Antonio : si.. allora io domani mi faccio dare tutto e ce la porto a lei?
Ciccione : va bene va bene
Antonio : grazie grazie grazie
Ciccione : eh si..


Dopo alcuni giorni FAMELI ritorna sull’argomento con CICCIONE e chiede un appuntamento con il professionista a cui parteciperà anche ROSSELLO, che è da identificarsi per ROSSELLO Giorgio.                 


PROG. 3242                           DATA 15/01/2011                 ORA 10.11.57 

SINTESI Antonio con il dottor Ciccione, Antonio gli dice che ha bisogno di un appuntamento visto che c'è anche Rossello che così parlano sia dei 400 mila Euro del recupero IVA e sia della società (Jakline srl), Ciccione chiede se è andato a prendere i documenti e Antonio risponde che gli ha detto di andare lui che gli han detto che gli danno tutti i documenti a lui direttamente. Ciccione gli dice che per l'appuntamento possono farlo martedì nel primo pomeriggio che gli darà conferma lunedì. Antonio gli dice di chiamare a Pietra che così gli prepara tutto

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Antonio : FAMELI Antonio     Ciccione : dottor CICCIONE Carlo

Omissis inizialmente Maria Antonietta al telefono con Ciccione e passa il telefono ad Antonio. 

Antonio : dottor Ciccione io avrei bisogno di un appuntamento che c'è anche Rossello così parliamo sia dei 400 mila Euro di recupero Iva e più un'altra partita quella della Jackline srl
Ciccione : si.. e quindi.. i documenti lei è riuscito ad andarli a prendere?
Antonio : ha detto di andare lì che ci dà tutto
Ciccione : che ce lo dò io
Antonio : vedi quando.. se mi chiama Ciccione io ci dò tutti i documenti.. ci tutto quello che vuole
Ciccione : va bene va bene
Antonio : e quando posso...
Ciccione : e allora lo chiamo.. e senta una cosa.. perchè lunedì c'ho un.. malpreso che la scadenza di (maricose?)..eee.. vedo di fare martedì le dò conferma allora lunedì mattina?
Antonio : a che ora martedì?
Ciccione : nel primo pomeriggio
Antonio : nel primo pomeriggio si.. ascolti le chiami lì a Pietra.. che lui m'ha detto che cosa ha bisogno che ci prepara tutto  lui
Ciccione : si si si si
Antonio : e lo chiami perchè non venga e passano i due anni eh..
Ciccione : va bene
Antonio : grazie e allora martedì nel primo pomeriggio grazie
Ciccione : va bene saluto 


Dell’incontro si interessa direttamente anche ROSSELLO come si rileva dalla seguente conversazione.

PROG. 3416                           DATA 18/01/2011                 ORA 14.47.11     

SINTESI  ROSSELLO con CLARA, gli chiede di Antonio poichè avevano un incontro loro due con CICCIONE. Clara gli dice che Antonio sta riposando. Rossello fa capire che lo richiamerà
 

L’incontro con ROSSELLO non ha però luogo come si rileva dalla seguente conversazione tra FAMELI e CICCIONE che preferiscono fissare un appuntamento tra loro due. Viene fatto anche un riferimento alla documentazione che CICCIONE deve ritirare presso lo studio di STABLUM.


PROG. 3421                           DATA 18/01/2011                 ORA 15.59.02   

SINTESI CICCIONE con ANTONIO, gli chiede se ROSSELLO va lì da Antonio. ANTONIO gli dice che c'era prima, ma ora è andato via. Sempre CICCIONE suggerisce ad ANTONIO che forse è meglio che si vedono prima loro due e Antonio acconsente di vedersi domani mattina alle 08.30 da Antonio. Ciccione gli dice che dopo l'incontro ne approffitterà per andare  lì a piedi ( o a  Pietra?) e ritirare dei fogli/documenti.


Comunque ROSSELLO mostra sempre interesse per tale appuntamento:

PROG. 3453                           DATA 19/01/2011                 ORA 09.38.53     

SINTESI   ROSSELLO con Antonio, gli chiede se ieri CICCIONE è andato da lui. ANTONIO gli risponde che va stamattina verso le 11.00
 

Infatti CICCIONE chiama, la segretaria di FAMELI, BARILE Maria Antonietta, per informare che sta arrivando.


PROG. 3455                           DATA 19/01/2011                 ORA 09.42.44   

SINTESI   Maria Antonietta con Ciccione, quest'ultimo gli dice che stà arrivando che tra poco arriva e gli deve dire due o tre cose, Maria Antonietta risponde che dice ad Antonio di aspettarlo.

 
CICCIONE infatti arriva in ufficio e BARILE si interessa presso lo studio STABLUM per sapere se la documentazione che CICCIONE deve ritirare è pronta.


PROG. 3456                           DATA 19/01/2011                 ORA 09.56.05   

SINTESI   Maria Antonietta con lo studio (Stablum), Maria Antonietta dice che è la segretaria del signor Fameli e stà arrivando da loro il loro commercialista per ritirare la documentazione della Pafimo del casinò Royale per fare la chiusura di tutto e chiede se la documentazione è pronta, la segretaria dice che non sanno nulla che Marco non gli ha lasciato detto nulla e che se possono posticipare così che contattano Marco e lo sentono. Poi Antonio al telefono dice che  avevano già parlato con il dottore e gli avevavo detto che dovevano chiudere per l'iva entro il mese e il dottore gli aveva detto di mandargli Ciccione che gli dava tutto quello che avevano bisogno della Pafimo per fare il recupero dell'iva di 400 mila Euro entro il mese se lo può chiamare e veder cosa dice visto che ha in ufficio il dottor Ciccione. La segretaria dice che prova a sentirlo, Antonio dice che provano loro a chiamare il commercialista

Poco dopo, utilizzando l’utenza in uso a FAMELI e a BARILE, CICCIONE parla direttamente con lo studio STABLUM per chiedere i documenti che gli sono necessari.

 


PROG. 3457                           DATA 19/01/2011                 ORA 09.59.23        

SINTESI Maria Antonietta con Dott. STABLUM, gli passa CICCIONE, questo gli chiede tutta la documentazione relativa alla contabilità della Pafimo in particolare IVA della società PAFIMO (sala giochi). STABLUM gli chiede cosa di preciso vuole relativo al casinò e CICCINE gli chiede sia il prospetto delle liquidazioni annuali  per l' IVA  e le fatture in originali della socità PAFIMO (relative al casino e altro che rientra nella società PAFIMO).  STABLUM gli dice che gli farà tutto e consegnerà a DARIO domani quanto richiesto.

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Maria Antonietta : BARILE Maria Antonietta              Ciccione : dottor CICCIONE Carlo

Stablum : dottor STABLUM marco 

Stablum : pronto..
Maria Antonietta : si dotttor Stablum?
Stablum : si
Maria Antonietta : si buon giorno sono del Casinò Royale le passo un attimo.. il dottor Ciccione
Stablum : e ..si va bene
Ciccione : pronto
Stablum : si salve buongiorno mi dica
Ciccione : ehm saluto.. era per quel discorso lì della .. di quella contabilità della.. della Pafimo
Stablum : si
Ciccione : avete parlato (inc.le)
Stablum : e la sento male.. la sento male
Ciccione : pronto..
Stablum : si la sento mi dica
Ciccione : ecco.. no volevo dire.. mi avevano detto che avevano parlato per .. per ritirare la documentazione perchè.. dato che lì hanno il discorso dell'Iva del .. del.. degli atti.. eccetera...eee dirle che farlo tutto insieme no.. se ..
Stablum : va bene..  mi può dire una cortesia.. mi può.. dire cosa le serve che io glielo preparo?
Ciccione : e tutta la documentazione iva
Stablum : ma compreso anche quello della  sala giochi?
Ciccione : e si se sono la stessa società si
Stablum : va bene va bene allora.. cosa le faccio un prospetto? con le liquidazioni annuali? cosa faccio quello le serve?
Ciccione : eh eh.. e si e poi gli diciamo le le fatture eccetera tutto
Stablum : ok allora le le servono le copie o gli originali delle fatture?
Ciccione : anche le.. cioè è meglio gli originali..
Stablum : va bene allora mi faccio le fotocopie e mi conservo una copia e gli dò gli originali
Ciccione : eh eh
Stablum : facciamo così ok.. eee glieli dò a Dario che dopo glieli faccio avere ok?
Ciccione : va bene le dà a dario
Stablum : domani glieli dò io adesso faccio quà la lista in entrata della mia a Savona
Ciccione : eh daccordo.. la saluto
Stablum : ok?..buongiorno grazie buongiorno
 

CICCIONE ritira quindi i documenti e FAMELI dopo alcuni giorni si informa se il commercialista sta portando avanti la pratica.

Prog. 67 delle ore 09.18 del 28.01.2011 

FAMELI Antonio contatta CICCIONE Carlo chiedendogli se ha visto i documenti e di seguire la pratica prima che scada, ricevendo in merito rassicurazione dal dott. CICCIONE: FAMELI Antonio “…Dott. (inc.) documenti li ha visto? … La faccia prima che scade per favore …grazie dottore grazie…” – CICCIONE Carlo “…Sì, sì, li ho visti li ho già…Ho già cominciato a mettere a posto tutto!...”.

Delle fatture si interessano anche CARELLI Giuseppe e CHIOTTI Dario, ques’ultimo preferisce  spiegare dopo, di persona, il perché le fatture le abbia FAMELI.

PROG. 308                              DATA 11/02/2011                 ORA 18.57.54     

SINTESI Pippo con Dario. Pippo chiede dove sono le fatture. Dario dice che la parte di fatture già registrate dal commercialista ce le ha in ufficio Antonio "perchè doveva fare ..."  Dario dice che glielo spiega domani a voce perchè al telefono preferisce di no.

Come già segnalato CICCIONE viene arrestato per altri fatti (Procura della Repubblica di Genova, indagini condotte dalla Guardia di Finanza) in data 18.02.11.  FAMELI due giorni dopo si interessa dello sviluppo della situazione  dalla moglie di CICCIONE.

 


PROG. 525                              DATA 21/02/2011                 ORA 10.56.51   

SINTESI  ANTONIO con donna (moglie di CICCIONE), questa gli dice che è a Genova e che ora faranno l'interrogatorio. Antonio le dice di fargli sapere soprattutto se c'è da intervenire.

 
FAMELI riferisce della vicenda anche a  STABLUM lamentandosi anche del fatto che il professionista non gli aveva più tenuto i documenti, si ritiene che si riferisca in modo particolare alle perplessità che STABLUM aveva  sollevato circa la possibilità del recupero IVA.


PROG. 822                              DATA 10/03/2011                 ORA 10.34.48    

SINTESI  Maria Antonietta con Stablum, lei gli dice che la documentazione della chiusura del Casinò ce l'ha il commercialista e gli servirebbe una copia a lei perchè  il commercialista ha avuto un problema. Stablum dice che è un problema perchè ha solo alcuni dati. Parlano dei vari licenziamenti che devono fare (Toso Claudia) e quelli fatti (Pasquale) e delle buste paghe ancora da fare. Stablum aveva avuto indicazioni e aveva avuto rapporti con Dario. Poi maria Antonietta gli dice che ha bisogno del bilancio 2010 dell'attribuzione della partita iva. Poi parla con Antonio gli contesta il fatto che non ha più voluto tenergli i documenti. Stablum gli dice che le cose non sono come dice lui, che va a trovarlo per spiegagli. Poi Antonio parla male di Dario, dice che se non fosse il fidanzato di sua figlia gli avrebbe spezzato le gambe. Poi Antonio dice che avevano dato tutto a Ciccione, ma lui è stato arrestato. Adesso hanno messo una ragazza di Loano, Cinzia, che ha lavorato con lui già 15 anni, gli chiede di contattralo. Stablum gli dice che lunedì in tarda mattinata passa da lui e gli spiega. Stablum dice che è stato sempre pagato regolartmente da Antonio.

 
Nel periodo di carcerazione di CICCIONE, FAMELI si preoccupa in ogni caso di fargli pervenire la documentazione come si rileva dalla seguente conversazione ambientale con la commercialista, Cinzia,  incaricata di gestire le sue società nel frattempo.


Conversazione nr.: 4346    Data: 10/03/2011                    Ora: 12.09.23                        


Sunto: Antonio con Clara, parla di 4.000 euro poi contollano delle carte (riconducibili a dei conti correnti) e Clara gli dice di non avere 4.000 euro, ma più o meno 600. Sempre Clara gli dice di non mischiare le carte che poi non ci capisce e che quei sono i soldi, di tasca( di Antonio) e non del Casinò, che Antonio gli avrebbe fatto versare sul libretto di risparmio a lei. Antonio poi si rivolge a Maria Antonietta e le dice di un libretto di risparmio (rieferndo che è il suo di CLARA)  nr.35 conto corrente postale 59, parla di 100 euro e 4050 Euro. Clara continua a dire di no. Antonio dice che è il libretto è quello al portatore suo ( di Clara) suo e quelli sono i versamenti sul conto corrente, parla di 59, 59,59, 59 e 59. Maria Antonietta gli conferma che è il suo. Clara insiste con Antonio che non capisce, dicendole anche che quello era il suo libretto dove lei regolarmente versava i 2.000 e altro e Antonio dice che ora fanno in un'altro modo, quindi si mette a contare i versamenti in contanti e in assegni. Poi nell'agenzia entra una donna che si mette a parlare con Maria Antonietta e parlano di fare dei versamenti alla SIAE, dicendole come e dove andare. Maria Antonietta dice che ha trovato delle fatture del 2011 per acquisto merci e dei contratti di lavoro e la pratica di un licenziamento. La donna dice che deve avere i vecchi libri di lavoro. Antonio in sottofondo ordina a Clara di andare alla Posta e di richiedere sul conto corrente 1.000 euro, quindi gli dice che gli compila l'assegno. Poi Antonio si rivolge alla donna chiamandola CINZIA e gli racconta del commercialista di Pietra Ligure che era amico di DARIO e che c'è rimasto male interrompere il rapporto di lavoro con loro, quindi Antonio gli dice che gli danno il numero privato del commercialista con il quale si deve sentire per la chiusura e altro. Poi Antonio gli dice che deve fare la contabilità del Casinò con sede in Via Aurelia di società estera, ma Antonio le dice che ogni sei sette mesi devono dare la documentazione a CICCIONE che ora è stato arrestato. La donna (CINZIA) continua a parlare di Carla e del relativo licenziamento per avviare la pratica di disoccupazione. Poi La Clara chiede ad Antonio cosa dire e Antonio gli dice di dire che ha bisogno di 1.000 euro e farseli dare. Sempre la CINZIA gli chiede del libro presenze  dove segnare le chiamate per le ragazze impiegate, ma Antonio gli dice che non lo hanno ancora comprarlo chiedendogli peraltro di comnprarlo lei, ma la donna gli dice che dovevano già averlo. Poi Antonio si sfoga con la donna dicendole che non ha mai visto un commercialista che gli chiede 3.000 euro per avere la documentazione. Poi Maria Antonietta fa gli esempi che se non viene nessuno, al giorno dopo può saltare e quindi non segnare, ma la donna( CINZIA ) dice che di tanto in tanto alcune ore, delle ragazze a chiamata,  devono comunque segnarle. Poi parlano di altre cose non inerenti.
 

Ancora nel maggio 2011 FAMELI si interessa nuovamente della situazione con la moglie di CICCIONE.


PROG. 1983                           DATA 09/05/2011                 ORA 10.48.21 

SINTESI ANTONIO con Donna( moglie di CICCIONE) chiede se ci sono novità e la donna dice che stanno aspettando in questi giorni. Antonio dice che ha delle cose da fargli vedere e fissano un appuntamento per domani mattina

             

Il CICCIONE è recentemente  tornato in libertà e pare che il progetto di recuperare l’IVA prosegua.

PROG. 2492                           DATA 22/09/2011                 ORA 12.18.04   

SINTESI Antonietta con lo studio Ciccione, Antonietta cerca la signora e la segretaria dice che la trova nel pomeriggio. Antonietta chiede che avevano detto al signor Ciccione che avevano bisogno della chiusura delle società Vallauris e Montecarmo e Ciccione aveva detto che le aveva chiuse . Antonietta ha bisogno delle conferma dell'avvenuta chiusura. Poi Antonietta con il dottor Ciccione e le chiede se le ha chiuse le società, Ciccione dice di no che bisogna metterle in liquidazione e devono fare gli atti dal notaio che loro avevano fatto una procedura per il discorso fiscale. Ciccione chiede per la società della Pafimo che c'era il discoro dell'iva e Antonietta dice che questa società stà vendendo tutto. Poi Antonio con Ciccione quest'ultimo dice che è libero che può uscire e si accordano con Antonio per vedersi più tardi

TRASCRIZIONE INTEGRALE

12.19.46

Mario Antonietta : mi chiedeva il signor FAMELI se le società quelle della Montecarmo e della Vallauris erano chiuse definitivamente
CICCIONE : no no perché bisogna.. quelle lì sono cose che bisogna fare gli atti dai notai.. per chiuderle bisogna metterle in liquidazione e fare.. fare l'atto..
Mario Antonietta : quindi lei cosa aveva fatto allora?
CICCIONE : avevamo.. avevamo fatto una procedura per il discorso fiscale..invece.. invece per chiuderla definitivamente bisogna poi fare.. preparare gli atti e le procure e tutto quanto.. per metterle in liquidazione
Mario Antonietta : ah perché noi avevamo capito quel giorno che era venuto che ci aveva detto che erano chiuse.. infatti io ho detto chiuse però poi come..
CICCIONE : no.. e fra l'altro già che ci sentiamo.. c'é... il discorso della.. quella società della.. Pafimo
Mario Antonietta : si
CICCIONE : eh.. che... c'era il discorso dell'iva no?.. adesso questa società qui cosa fa'?
Mario Antonietta : e adesso questa società sta vendendo praticamente tutto..
CICCIONE : ah
Mario Antonietta : bisogna fare gli atti..
CICCIONE : si no perché avevamo fatto un discorso di iva per.. per tenere in ballo.. l'iva precedente
Mario Antonietta : guardi glielo passo così chiede a lui direttamente.. grazie
Antonio chiede a CICCIONE se sia libero ed alla risposta positiva lo invita a passare dal Casinò
CICCIONE : quello che chiedevo alla ragazza é il discorso dell'iva della Pafimo
Antonio : eh
CICCIONE : perché avevamo preso.. si ricorda no che avevamo ripreso tutto quanto?
Antonio : eh
CICCIONE : per per recuperare quell'iva che avevate..
Antonio : si
CICCIONE : eh adesso però bisogna vedere cosa fa'.. magari vengo così vediamo (-)
Antonio : ci vediamo.. venga stasera mi faccia un favore va..
CICCIONE : stasera non ce la faccio.. domani pomeriggio allora..
Antonio : domani pomeriggio lo aspetto allora dai..
 si salutano

 


PROG. 2760                           DATA 29/09/2011                 ORA 11.34.40       

SINTESI Maria Antonietta con la CINZIA (di studio BIT) gli dice che lì c'è il commercialista  di PAFIMO (dell'immobiliare)  e questi gli dice che bisogna chiudere la contabilità quindi ha bisogno delle fatture, mentre Cinzia gli dice che bisognerà dargli la contabilità già fatta. Maria Antonietta gli passa CICCIONE e questi gli chiede per la PAFIMO e CINZIA gli dice che ha caricato le fatture dal 01.01.2011 e lui le parla del 2010, gli dice che qualcosa anche del 2011 ha qualcosa anche lui e si scambiano i numeri di tel. la donna dice di essere CINZIA PACELLINO dello studio BIT 019676090 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ciccione dice che lui glieli manderà tutto via e-mail. Cinzia dice che ha registrato tutte le fatture di acquisto i corrispettivi i bilancini mensili dei dipendenti, ma la banca no poichè non gli hanno mai fatto avere nessun tipo di pagamento. CICCIONE chiede se la tengono come ordinaria o altro e CINZIA gli dice che la tengono come ordinaria essendovi il problema della società estera. Ciccione dice che continueranno la contabilità in collaborazione e poi si risentiranno

PROG. 10818                         DATA 29/09/2011                 ORA 11.49.11      

SINTESI Maria Antonietta con Clara poi con Antonio, quest'ultimo gli chiede quanto c'è in cassa e lei risponde 4.000. Antonio dice di essere molto soddisfatto e le chiede se ha parlato con Fabrizio. Maria Antonietta dice di non essere riuscita a parlare con Fabrizio poichè alle 10.00 c'erano già molte persone. Antonio le dice che ha parlato con Antonello e questi non verrà più a fare i conteggi, ma gli manderà tutto la SISAL e si arrangieranno loro. Poi Maria Antonietta dice che è passato CICCIONE per chiudere la fatturazione della PAFIMO e questi lo ha fatto parlare con CINZIA(commercialista) dove hanno stabilito che Cinzia manderà tutte le fatture indietro così CICCIONE fa il "modello unico", per il resto CICCIONE vuole parlare con Antonio, mettendosi a disposizione per venire lì. Antonio gli dice che gli interessa la PAFIMO

 

Dopo il passaggio dalla “Pafimo” alla “Las Vegas”, Antonio Fameli cerca di aprire un conto corrente a nome della sua convivente per gestire il Casinò Royale ma, trova difficoltà per via di un assegno scoperto emesso a nome della stessa. Ciccione viene intteressao anche per la soluzione di questo problema e si impegna a chiamare qualcuno che conosce.


PROG. 20                                DATA 10/10/2011                 ORA 16.06.30 

SINTESI Chiara poi Antonio con dott. CICCIONE, al quale spiega del problema legato al conto corrente nuovo. CICCIONE domani mattina va a parlare con chi conosce

TRASCRIZIONE INTEGRALE

CICCIONE Carlo : Pronto
MAGINO Clara : Sì buonasera mi scusi le passo Antonio
FAMELI Antonio : Dr. Ciccione ...
CICCIONE Carlo :
FAMELI Antonio : ...(inc) c'è un casino (inc) solo lei ci può salvare se no in settimana ci chiudono il locale qui
CICCIONE Carlo : Che cosa è successo
FAMELI Antonio : E Allora eee sa che abbiamo passato dalla Pafimo alla alla alla Las Vegas no?
CICCIONE Carlo :
FAMELI Antonio : Ecco sono una società italiana dove la Chiara c'ha il 98 per cento...
CICCIONE Carlo : Sì sì sì
FAMELI Antonio : ...la Carla c'ha il 2 per cento e poi eccetera eccetera adesso soltanto che la Sis (Sisal) adesso dice io accetto tutto e voglio l'art. 88 (inc) domani vado con l'avvocato Marsala in Questura e ce lo fanno e vogliono un conto di una banca ...io stamattina tre banche ho girato niente da fare non so se non c'hanno un conto di una banca noi vogliamo solo un conto per versare per lo stato e basta non vogliamo un conto per con assegni per girare no no no no noi vogliamo un conto solo per versare dei soldi per lo stato
CICCIONE Carlo :   Da che da che banca è andato?
FAMELI Antonio : Io sono andato dal S. Paolo siamo andati dopo un'altra banca (inc) Unicredit no Unicredit siamo andati a Albenga onestamente ...
CICCIONE Carlo :
FAMELI Antonio : ...lei chi conosce come direttore dai perchè è importante tanto noi vogliamo solo versare quei tre quattromila Euro al giorno che noi incassiamo di qua anche sei sette otto quello che sia uno tutti i giorni dobbiamo incassare dei soldi per lo stato dopo ogni settimana lo stato se li prende e rimane il nostro guadagno...
CICCIONE Carlo :
FAMELI Antonio : ... Con chi ha parl con chi può parlare lei?
CICCIONE Carlo : (inc) no mi dica da che banche siete andati per non andare dalle stesse
FAMELI Antonio : San Paolo San Paolo (inc) San Paolo
CICCIONE Carlo : E San Paolo e poi?
FAMELI Antonio : Una banca che (inc) banca a Loano che conosce lui il direttore
CICCIONE Carlo : La mhm mica San Giorgio
FAMELI Antonio : No no no San Giorgio no. Comunque non c'entra niente basta il direttore che dice di sì
CICCIONE Carlo : E e e va bè adesso eemm ci penso un attimo eee vediamo a chi l'unica cosa che adesso (inc) domani mattina ci vado a parlare
FAMELI Antonio : Sì. Ascolti  (inc) dire non abbiamo bisogno noi di fare giri noi il i i anzi quando (inc) versamenti portiamo anche gli scontrini delle macchinette non so la macchinetta numero tre duecento Euro, la macchinetta numero sette centocinquanta Euro noi il versamento lo facciamo con gli scontrini perchè so che c'è una circolare che non aprono più conti correnti dove c'è il contante c'è i tabaccai poi onestamente (inc)
CICCIONE Carlo : (inc) la banca poi deve darci (inc) a...
FAMELI Antonio : No no a no no noi (inc) la la la persona che apre il conto corrente che versa tutti i giorni quei tre quattro mila Euro ci deve dare una una delega alla banca di pagare laaaa lo stato il monopolio no...
CICCIONE Carlo : Sì sì sì
FAMELI Antonio : ...il monopolio ...
CICCIONE Carlo : (inc) la banca lo paga se ci sono i soldi ...
FAMELI Antonio : Ecco ecco ecco ma noi siccome che noi raccogliamo la banca e il monopolio lo prende ogni dieci giorni settimana secondo noi versiamo tutti i giorni automaticamente il versamento che facciamo vanno il 70 per cento allo stato e il trenta rimane a noi dei versamenti. Il nostro dopo lo prendiamo lo prendiamo per pag per pagare il personale per pagare anche il commercialista per pagare tutto e l'altro lo prende lo stato ma siccome che c'è una circolare gliene faccio avere una anche lei  lei ci deve dire loro fanno i versamenti ogni giorno con gli scontrini delle macchinette pure che stanno giocando
CICCIONE Carlo : Sì sì sì sì
FAMELI Antonio : Eh ce lo apre perchè se noi sett fine settimana....
CICCIONE Carlo : (inc) la posta non lo accetta vogliono la banca
FAMELI Antonio : E più la banca dopo la posta è lunga a fare un conto corrente perchè la posta lei conosce di più?
CICCIONE Carlo : Sì sarebbero (inc) comunque adesso vediamooo...
FAMELI Antonio : Perchè alla posta vede tre o quattro della Sise (Sisal) ha detto che se anche può può fare va bene due o tre dicono di no  (inc) dubbio la posta
CICCIONE Carlo : Aaa va bè intanto vediamo la banca va adesso poi...
FAMELI Antonio : Eh però ce lo dica ...
CICCIONE Carlo : (inc) cè la Chiara e la Carla
FAMELI Antonio : (inc)
CICCIONE Carlo : Eh?
FAMELI Antonio : E la Carla
CICCIONE Carlo : (inc) la Carla che abita qui o via?
FAMELI Antonio : No abita qui!
CICCIONE Carlo : Sì sì
FAMELI Antonio : La Carla c'ha l'uno per cento due l la Chiara (inc)
CICCIONE Carlo : però dato che la banca fa firmare tutti essendo una società di persone ...
FAMELI Antonio : Fa firmare a tutti sì sì sì sì ...
CICCIONE Carlo : (inc)
FAMELI Antonio : Però ce lo dica noi vogliamo solo un conto per fare i versamenti e basta...
CICCIONE Carlo :
FAMELI Antonio : ... Non abbiamo bisogno (inc)
CICCIONE Carlo : Sì sì
FAMELI Antonio : (inc) Domani fa qualcosa lei?
CICCIONE Carlo : Va bene
FAMELI Antonio : Grazie grazie dottore
CICCIONE Carlo : Saluto arrivederci

 
PROG. 91                                DATA 11/10/2011                 ORA 17.44.57     

SINTESI Antonio con Dott. CICCIONE, al quale dice che se non riescono a risolvere la situazione e rischiano la chiusura del locale. CICCIONE risponde che farà il possibile e che si sta già facendo mandare i documenti dal notaio. Poi parlano dei documenti che ha già CICCIONE e di un assegno che ha usato Chiara per pagare che non combacia come data con quanto dichiarato. Per questo motivo la Chiara non può emettere assegni e questo ha creato il problema per l'apertura del conto.

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Ciccione : Pronto?
Antonio : dottore sono FAMELI!
Ciccione : si?
Antonio : se non facciamo qualcosa lun....martedì o mercoledì mi chiudono la sala, entro venerdì.
Ciccione : eh....però...lo facciamo però.....eh! ho bisogno della documentazione....adesso il notaio...(inc)...mi son fatto mandare l'atto.....e....e.....poi la Camera di Commercio ce l'ho .... il documento, adesso....
Antonio : no, ma sulla Chiara non ci va nente...perchè....sulla Chiara non faccia niente perchè...c'è....c'è....sul centralinista risulta quell'assegno, sulla Chiara è difficile....io direi sulla Carla devi togliere tutto
Ciccione : beh, intanto proviamo....vediamo un attimo cosa succede domani.
Antonio : ma cos'è che ci manca adesso, a lei?
Ciccione : allora?...ridamm....
Antonio : hanno mandato tutto l'Antonietta, m'ha detto, io sono qui.
Ciccione : no, no, l'Antonietta m'ha mandato... un pastrogno ....e....me li son fatti mandare dal notaio.
Antonio : e cosa c'ha mandato l'Antonietta, niente?
Ciccione : no, no...si ha mandato ma....a......per adesso mi son fatto mandare tutto dal notaio.
Antonio : e ma però.... non c'è quell'affare ...quell'affare che ha pagato l'assegno alla Chiara ce l'ha, no?
Ciccione : quell'affare che ha pagato l'assegno....ee....mandato...e....adesso lo sto tirando fuori....perchè me lo ha mandato lei.
Antonio : eh!....quello è importante, m'ho che ce lo spiego piano piano
Ciccione : si
Antonio : la Chiara ha fatto un assegno un sabato di ci....di cinquemila e sette
Ciccione : ma quando?
Antonio : quest'anno!
Ciccione : si!
Antonio : spetta....e la...il notaio maledetto ha segnato la data di quel sabato.
Ciccione : questo sab.
Antonio : la banca ci ha dato 4.000 e noi al lunedì siamo andati a versare i soldi...per pagar l'assegno, però l'assegno è stato fatto con la data quando non c'erano i soldi sopra.
Ciccione : eh!
Antonio : ecco perchè, allora cosa abbiamo fatto....il notaio m'ha subito fatto la dichiarazione che è stato pagato l'assegno e noi abbiamo la dichiarazione con la firma autentica che è stato pagato però...purtroppo...
Ciccione : ...ma in che data.....e....è stato pagato?
Antonio : e....lu...luglio...luglio mi sembra, adesso...!
Ciccione : luglio...agosto...settembre..eee...il perchè....c'era da darlo alla banca e quella dichiarazione lì!
Antonio : ce l'abbiamo data alla banca, però dice...purtroppo sull'agenzia dei rischi, dice...l'hanno...l'hanno  segnato....dice adesso...e devo aspettare tre mesi.
Ciccione : no, perchè se...se...la banca la scaricata....e.e....che...uhm...non dovrebbe risultare.
Antonio : no, no.
Ciccione : cioè risulta, però risulta....e....che lei può fare ancora assegni.
Antonio : no! per sei mesi no! me...(inc)...
Ciccione : ma allora...allora....la banca non l'ha scaricata....che banca è?
Antonio : la Posta!
Ciccione : ah!ah!
Antonio : la Posta di Loano! si abbiamo fatto vedere la dichiarazione che il notaio l'ha fatto, però  dov...devo farlo entro i sessanta giorni e il notaio era in...ferie ad agosto!
Ciccione : ah!
Antonio : ...e...l'abbiamo fatta sta dichiarazione due giorni dopo che passati sessanta giorni, l'abbiamo portata alla posta l'abbiamo pagato, ma dice tu non ce niente da fare, per sei mesi dice....risulta sul centrale rischi...dice non può fare assegni, però il conto l'abbiamo sempre.
Ciccione : ah!ah!
Antonio : eh! e questo qui è importante, però l'altra socia è la CARLA!
Ciccione : si!
Antonio : cha c'ha avuto un fallimento ventitre anni fa.
Ciccione : e...ho inviato la...le ricerche della Carla.
Antonio : ecco, in...e...in banca lo fanno subito?
Ciccione :  solo che adesso...stia tranquillo che nell'arco di un giorno o due...domani intanto vado avanti con quella cosa lì, poi ee....magari....
Antonio : ma la Carla...la Carla...se lei...se lei il com....il nominativo alla banca in un attimo lo fanno loro! perchè loro hanno il terminale e lo vedono subito, se sul centrale rischi c'è ancora il fallimento o no?
Ciccione : va beh, vediamo domani mattina, dai!
Antonio : facci....siamo nelle sue mani adesso....perchè se no ci chiudono il locale, eh?
Ciccione : si, si, tranquillo!
Antonio : grazie, grazie.
Ciccione : la saluto.

 


PROG. 98                                DATA 12/10/2011                 ORA 10.46.55       

SINTESI Maria Antonietta con CICCIONE, il quale dice che non riesce a contattare Antonio. CICCIONE dice che la Carige sta aspettando l'autorizzazione per l'altra (presumibilmente l'una é Chiara che ha il problema dell'assegno e l'altra é Carla per cui aspetta il responso). poi afferma che bisognerebbe trovare altre persone. M.A. risponde che ad Antonio va bene qualsiasi cosa purché sia per venerdì. poi M.A. spiega il problema della chiusura del conto. CICCIONE afferma che ufficialmente non potrebbero aprire il conto. poi discutono sul fatto che la Sisal preleva una volta alla settimana (M.A. chiede conferma a Fabrizio che si trova nelle vicinanze). CICCIONE chiede se abbiano due persone e Maria Antonietta risponde che le trovano anche se la Carla sarebbe la soluzione ideale. si risentiranno domani mattina

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Maria Antonietta : pronto?
Ciccione : eh sono Ciccione
Maria Antonietta : si buongiorno
Ciccione : eh ho provato stamattina sul cellulare lì di ...che vi avevate dato per parlare con il Commendatore però non mi ...
Maria Antonietta : eh perchè è in Questura stamattina
Ciccione : ah bon bon
Maria Antonietta : è andato a vedere per l'articolo 88 come poteva fare
Ciccione : va bene
Maria Antonietta : che ...com'è novità?
Ciccione : eh niente allora lì risulta anche ...adesso han chiesto, dato che io ho la Carige  hanno chiesto l'autorizzazione all'ufficio ispettorato a Genova e ce l'hanno domani mattina
Maria Antonietta : risulta ma sia per una che per l'altra?
Ciccione : eh non una è ...per il momento non risulta ...non la cosa si saprà oggi per l'altra
Maria Antonietta : ah
Ciccione : però ...eh per ...quella per l'assegno
Maria Antonietta : si, si
Ciccione :  gli ho dato il (-) del pagamento adesso vediamo
Maria Antonietta : ho capito
Ciccione : se no bisognerebbe trovare  quelle dell'altre persone ...io per la società oramai c'è ...se no dovete far altre cessioni altre cose  ...quindi
Maria Antonietta : guardi piuttosto lui dice che facciamo qualsiasi cosa basta che per venerdi l'abbiamo perche se no ci staccan ...anzi prima di venerdì perchè venerdì in teoria loro fanno il prelevamento e se non prelevano da qualche parte essendo che lui ormai è chiuso ce l'abbiamo in quel posto si  stacca ...perchè loro al momento che prelevano vedono che non c'è niente staccano tutto eh
Ciccione : ma dove ...dove ce l'avevate adesso il conto
Maria Antonietta : ce l'avevamo a Milano
Ciccione : ah
Maria Antonietta : solo che siamo andati anche lì a vedere nello stesso posto se ce lo aprivano e non ce l'hanno aperto neanche lì
Ciccione : e che banca era
Maria Antonietta : Credito Artigiano
Ciccione : va beh
Maria Antonietta : eh niente allora lei mi fa saper qualcosa domani
Ciccione : perchè quelli avendo visto la cosa han chiuso il conto?
Maria Antonietta : no lì è un problema che ha fatto l'amministratore, l'amministratore dell'altra società si è levato e per fare un dispetto ad Antonio gli ha chiuso il conto
Ciccione : ho capito
Maria Antonietta : è stato solo  un dispetto seno la banca non ci avrebbe mai chiuso anche perchè  lì i soldi venivano versati  e in automatico prelevavano, quindi non c'era nessun problema su quella banca non capisco neanche perchè non ce l'abbia di nuovo aperto
Ciccione : perchè ufficialmente non potrebbero
Maria Antonietta : ah
Ciccione : essendo perchè o ...(-) poi le cose te le dicono a spezzi e bocconi no, ieri  Tglia mi ha  detto che in pratica c'è questo assegno che poi avete fatto la dichiarazione che però l'avete consegnata in ritardo e quindi
Maria Antonietta : e perchè il notaio era in ferie, c'era il notaio in ferie senza la sua firma non potevano
Ciccione : però è sufficiente per le poste anche senza notaio
Maria Antonietta : no, no ce l'han chiesto la volevano con la firma del notaio, no, no, no ce l'ha chiesto proprio la posta la volevano con la firma del notaio
Ciccione : no, no, no di questo ne son sicuro, c'è ...è sufficiente andare lì e firmar davanti a loro
Maria Antonietta : e ma allora son scemi loro perchè al telefono a noi c'han detto che volen proprio la firma del notaio per quello che son andata a consegnar più tardi, perchè il notaio era in ferie e quando l'ha firmato il notaio l'abbiam portato il giorno immediato ...eh ...guardi e niente quindi prima di domani mattina non sappiamo niente
Ciccione : no
Maria Antonietta : eh va beh sol tanto così non possiamo farci niente, non ci sono altre soluzioni
Ciccione : perchè questi il prelievo lo fanno una volta alla settimana?
Maria Antonietta : mi sembra ...una volta la settimana prelevano Fabri? ...la Sisal preleva una volta a settimana sul conto? ...si una volta a settimana, che giorno lo sai? ...preciso
(si sente una voce di uomo che afferma: o lunedì o martedì)
Ciccione : perchè lui ieri, ieri mi parlava di martedì e mercoledì
Maria Antonietta : e lui mi ha detto lunedì e martedì
Ciccione : eh
Maria Antonietta : quindi scusa oggi?(uomo afferma forse prelevano ogni quindici) ...si, perchè lui  mi ha detto Antonello che venerdì han fatto l'ultimo prelevamento da...dalla banca di Milano
Ciccione : si ...e allora in pratica lui diceva che fino a lunedì ...lunedì martedì la prossima settimana se è apposto
Maria Antonietta : e me lo sta dicendo adesso anche il gestore delle macchine che dovrebbe essere così
Ciccione : me l'ha detto ieri quando ho parlato con lui e ...che ero a Milano
Maria Antonietta : si, si, si
Ciccione : va beh niente cerchiamo in qualche modo di risolvere
Maria Antonietta : va bene dai allora ...
Ciccione : in ogni caso tipo altre due persone ce l'abbiamo?
Maria Antonietta : le troviamo ...le troviamo piuttosto
Ciccione : ah
Maria Antonietta : diciamo che se era facile farlo qui sulla Carla visto che aveva già, era già in mezzo lei era meglio facevamo lei da sola e via senza star a mettere altre persone
Ciccione : si questo lo sappiam domani mattina
Maria Antonietta : uh .. se invece appunto neanche lei troveremo altre due persone, volendo si può fare anche una no?o per forza due?
Ciccione : no ci vogliono due perchè una almeno che abbia l'un per cento
Maria Antonietta : ah ok, ok e va beh cerchiamo di trovarle ...cerchiamo di trovarle
Ciccione : va beh intanto
Maria Antonietta : intanto ci aggiorniamo domani mattina appunto che vediamo un attimo quella cosa lì, va bene?
Ciccione : va bene
Maria Antonietta : ok la ringrazio, grazie buongiorno.

PROG. 12332                         DATA 10/11/2011                 ORA 18.35.58  

SINTESI Antonio con Carla, lei gli dice che l'ha chiamato Ciccione e lei domani mattina deve portare gli originali delle licenze che ha lasciato il Comune ma quelli intestati solo alla Chiara quelli che sono appesi, Antonio dice che va bene

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Antonio  : pronto
Carla : ehhh Antonio
Antonio  : ehh
Carla :  ascolta mi ha chiamato Ciccione e domani mattina devo portare gli originali delle licenze che ha lasciato il Comune ... ma quelli intestati solo alla ..... Chiara...!!
Antonio  : quelli che sono appesi no..
Carla : quelli che sono appesi..si!!
Antonio  : ehh allora che cosa vuole...
Carla : eh due ..... i due originali...
Antonio  : si.... eh son li son..
Carla : si si si... lo so che sono li
Antonio  : che se li prendono domani mattina no
Carla : ahh ok va bene ciao

PROG. 13061                         DATA 29/11/2011                 ORA 18.25.12    

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Clara : Clara MAGINO SOCUALAYA                                Ciccione : Carlo CICCIONE

Ciccione : pronto?
Clara : si, mi scusi dottor Ciccione?
Ciccione : si!
Clara : le sta aspettando il signor Antonio
Ciccione : sono arrivati gli avvocati?
Clara : si, si...sono...solo due!
Ciccione : allora arrivo subito.
Clara : va bene, grazie
Ciccione : ciao

 

 

 

CAPITOLO 5
FAMELI ANTONIO – DOMENICALE FABIO

Domenicale Fabio, presente fin dall’inizio delle indagini, ricopre il doppio ruolo di “prestanome” e quello di uomo tutto fare: autista, manovale, imbianchino ed altre attività di carattere materiale.

Antonio lo chiama a qualsiasi ora e per qualisiasi esigenza: lui, dal canto suo, si rende sempre disponibile ed è servizievole.

Risulta intestatario fittizio della “Marinvest”, società che è stata utilizzata per una dei passaggi più consistenti del patrimonio di Antonio Fameli.

MARINVEST SAS DI SERAFINO FAMELI E C.” – P.I. 01013350093 – con sede a Loano in via Aurelia nr.271:

Socio accomandante: DOMENICALE Fabio – fallito in proprio;

Socio accomandatario: FAMELI Serafino.

Sino al 27.11.2001, hanno ricoperto la carica, rispettivamente di socio accomandante e accomandatario, i fratelli PIAVE Filippa nata a Caltanissetta il 01.01.1949 e residente a Loano (SV) in via Nevalle nr. 2 e PIAVE Ugo nato a Casale M.to (AL)  il 23.03.1963 e residente a Loano in via Toti nr. 77/24 , quest’ultimo genero dello stesso FAMELI Antonio essendo ex marito della figlia di questi, FAMELI Giuseppina. Ne è procuratore generale MARSALA Claudia.

Domenicale ha accompagnato a Varazze Antonio Fameli in una delle occasioni in cui quest’ultimo si è recato presso l’abitazione di Pierluigi Stendardo.


PROG. 5707                           DATA 04/04/2011                 ORA 17.21.30     

SINTESI Antonio con Fabio, Fabio gli dice che gli hanno notificato alle 14.00 che è agli arresti domiciliari che è passato il comandante Carta, Antonio gli dice di chiamare quello della macchina che la tiene lui lì e di mettere la macchina in garage in un posto tranquillo che la riprendono tra 10 giorni, poi Antonio gli chiede cosa si può fare lì e Fabio gli risponde una domanda per farlo lavorare che così lo lasciano lavorare.Antonio gli dice che la farà subito con Mingoia (fonetico)

 
In data 22 agosto 2011 si è recato in compagnia di Antonio Fameli presso l’ufficio Postale di Ceriale e, con la complicità del direttore Roberto Genova, ha prelevato con un assegno firmato in bianco da Giuseppe Carelli, la somma in contanti di 25.000,00 euro che ha subito consegnato ad Antonio Fameli. Si precisa che in data 22/08/2011, sul conto corrente postale n. 1745017, intestato a Carelli Giuseppe ed acceso presso l’Ufficio di Ceriale, risulta presentato all’incasso l’assegno n. 7146527900 per euro 25.000,00.

La predetta circostanza è stata documentata da apposito servizio effettuato da personale di quest’Ufficio.

 

In data 22 agosto 2011 alle ore 09.00 circa veniva effettuato un servizio di o.c.p. in Loano e Ceriale (SV), nell’ambito del procedimento penale nr. 3790/2011 R.G.N.R., in quanto nel corso delle intercettazioni telefoniche era emerso che nella mattinata FAMELI Antonio  si sarebbe recato presso l’Ufficio postale di Ceriale per ritirare del denaro contante.

Nel corso delle intercettazioni telefoniche del giorno precedente si rilevava che il FAMELI volesse preparare una fattura ad una società, successivamente risultata la ROAN S.R.L. (inattiva), tramite DOMENICALE Fabio, in altri atti generalizzato, al fine di giustificare il denaro contante da prelevare.

Alle ore 11.07 circa il FAMELI  ed il DOMENICALE, si recavano presso l’Ufficio Postale di Ceriale, ove era posizionato l’Assistente MAGNANI.

Dopo pochi minuti contattavano il Direttore Roberto (in corso di identificazione) mostrando  una fattura. Il direttore affermava che non era interessato alla visione della stessa e che i due avrebbero comunque dovuto attendere il loro turno vista la presenza di coda.

Alle ore 11.15 circa il FAMELI, in attesa, avvicinava un’impiegata dell’Ufficio, che si potrebbe identificare in Carla, persona contattata telefonicamente più volte sia dal FAMELI che da CARELLI Giuseppe. I due si accomodavano nell’ufficio prestiti e mutui attiguo alle casse e il FAMELI mostrava la fattura e discuteva con la donna per alcuni minuti.

  

Successivamente lo stesso FAMELI, vista la lunga coda avvicinava il DOMENICALE, presumibilmente per avvisarlo del suo momentaneo allontanamento, quindi alle ore 11.20 circa si avviava verso l’uscita. All’esterno dell’Ufficio Postale veniva quindi notato dal Sost.Comm. CAVIGLIA allontanarsi a bordo dell’auto.

Alle successive ore  11.40 circa il FAMELI tornava nell’Ufficio Postale e dopo poco assieme al DOMENICALE si portava presso uno sportello ove affermava di dover prelevare del denaro contante.

 

L’impiegata inizialmente mostrava la sua perplessità per la cifra che all’operatore pare fosse stata indicata in 50.000 euro, pertanto il FAMELI affermava di aver per tempo prenotato il contante e di essere d’accordo con il Direttore. L’operazione presso lo sportello è quindi durata diversi minuti, durante i quali il Direttore stesso collaborava con l’impiegata allo sportello ed invitava uno dei due uomini a seguirlo nel retro per contare il denaro. Il FAMELI rispondeva “faccia lei.. mi fido”, quindi il Direttore si allontanava per qualche minuto per poi fare ritorno con una busta gialla voluminosa in mano che poggiava sul bancone. Terminata l’operazione il FAMELI salutava tutti e si allontanava, mentre il DOMENICALE attendeva la consegna della ricevuto ed usciva con la busta gialla.

 

A quel punto i due uomini salivano a bordo della Lancia Lybra di colore bordeaux targata BM814TF intestata alla moglie del DOMENICALE ma in uso al FAMELI.

Inoltre, Giuseppe Carelli, durante l’interrogatorio reso davanti al P.M. ha dichiarato di aver lasciato ad Antonio Fameli libretti di assegni relativi al conto corrente postale di cui trattasi, firmati in bianco.

PROG. 9580                           DATA 30/08/2011                 ORA 21.08.44   

SINTESI Antonio con Fabio, gli chiede cosa ha fatto e Fabio gli dice dei lavori che ha fatto, poi Antonio gli chiede quando va con i soldi e Fabio dice domani mattina, poi continuano a parlare di lavori e di pagamenti da fare a questi che stanno eseguendo i lavori e Antonio gli dice "vai in posta poi ti aspetto domani. FAbio dice che per le 09.30 sarà da lui

TRASCRIZIONE INTEGRALE

Omissis ....
Ore 21.10.17

FAMELI Antonio : ...(inc. ) quei soldi!
DOMENICALE FABIO : Domani mattina
FAMELI Antonio : Allora quando tu vai dopo ci vediamo qui va ...
DOMENICALE FABIO : Va bene - omissis continua a parlare di un'altra cosa 

Omissis ....
Ore 21.10.44

FAMELI Antonio : Domani (balbetta) vai in posta e dopo ti aspetto va domani
DOMENICALE FABIO : Ok eh io per le nove e mezza sono lì da te
FAMELI Antonio : ciao ciao
DOMENICALE FABIO : ciao
 

PROG. 39                                DATA 10/10/2011                 ORA 17.36.56     

SINTESI Antonio Fameli chiama Domenicale Fabio e gli dice che domani mattina verso le 6 le 7 devono andare a Milano e di andare subito lì. L'uomo risponde immediatamente: "va bene".
                 

Antonio Fameli, oramai al corrente delle indagini in corso non si dà per vinto ed attiva anche Fabio Domenicale per cercare di lucrare dalle sue attività.

PROG. 12240                         DATA 08/11/2011                 ORA 19.22.43      

SINTESI Antonio con Fabio, il quale dice di aver già parlato con quello del magazzino (Mario)  che rientra in domani. Antonio dice che a lui interessa recuperare anche 1000 euro al mese pur di prendere qualcosa. Fabio dice che questa persona é uno che mette le macchinette ovunque ed é a posto con la Questura.  Antonio si lamenta e Fabio racconta che questa persona gli ha spiegato che ormai le Questura fanno così con le persone pregiudicate che hanno le macchinette. Poi Antonio suggerisce di chiedere anche a Walter per una discoteca. Antonio insiste nel chiamare Walter e di passarglielo al telefono quando si vedono

TRASCRIZIONE INTEGRALE 

Antonio : vedi un po' parla con qualcuno..
Fabio : io ho già parlato con un ragazzo.. con quello lì' sopra da me del magazzino no?..
Antonio : eh
Fabio : che lui é .. é quello che.. adesso é in Toscana e stasera rientra dalla Toscana, quello che .. é un amico di tuo..
Antonio : ma parla con (-) con Walter con tutti.. mo ti spiego una spiego una cosa..
Fabio : si
Antonio : questa sala rendeva 18.000 euro al mese puliti..
Fabio : si
Antonio : meno 8 di spese rimaneva 10.000 euro.. io vorrei fare una cosa, trovi qualcuno che mi da quello che ho speso se la prende e dopo mi da 1 milione al d'affitto 1000 euro al mese d'affitto, non mi interessa, però che mi da qualcosa di quello che ho speso, perché io (-) quei soldi lì io non voglio sapere un cazzo..
Fabio : si si ho capito.. di fatti lui , no questo ragazzo qua viene, che lui é quello che mette le macchinette dappertutto.. é quello che voleva metterla anche lì da te
Antonio : quello che abita dal tuo magazzino no?
Fabio : bravo si.. eh c'ho parlato mezz'ora fa'.. c'ho parlato m'ha detto adesso vengo giù, domani sera alle 6.30 mi ci vediamo un attimino io con lui.. perché lui é interessato a queste cose qua.. hai capito? questo qua (-)
Antonio : (-) quand'é quand'é che viene?
Fabio : lui adesso era in Toscana per un .. sempre ste sale qua, m'ha detto ma che cazzo di (-) tu con la Sisal.. allora se c'é qualcosa con la Sisal.. comunque lui m'ha detto: io con la Questura sono a posto.. quelle cose lì.. io son tranquillo.." (-)
Antonio : quand'é quand'é che viene?
Fabio : domani sera alle 6.30 m'ha detto..io lo chiamo..
Antonio : bravo bravo.. giuarda, aiutami perché ho bisogno.. che io non sto bene..
Fabio : ho capito, l'ho chiamato io questo ragazzo qua Mario, m'ha detto che lui domani sera alle 6.30 lo chiamo che é qua..
Antonio : va a parlare pure con Walter va..
Fabio : va bene..
[omissis] Antonio si lamenta di cosa possa aver fatto di male e Fabio risponde di aver appreso da Mario che per le questioni la Sisal si comporta così.Antonio poi insiste nel contattare Walter csomai volesse fare una piccola discoteca

 

 

Tags: 'ndrangheta, fameli, Savona, slot, intercettazioni, immobiliari, società, loano, fameli antonio, carioca, pafimo, procura di savona, stendardo, squadra mobile, marsala, PLAYTECH, vlt, casinò royale, ca royal, las vegas, arcobaleno, terza parte 3, stablum marco, ciccione carlo, fabio domenicale, commercialista, tuttofare

Stampa Email

Frammenti sulla Liguria

Frammenti su altre Regioni

Dossier & Speciali

I siti per le segnalazioni

Osservatorio Antimafia
www.osservatorioantimafia.org

Osservatorio Ambiente e Salute
www.osservatorioambientesalute.org

Osservatorio sulla
Pubblica Amministrazione
www.osservatoriopa.org

 

e presto online

sito in fase di allestimento